Angels in America

Angels in America
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGGG
  • Media voti utenti
    • (498 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Angels in America

Sei ore di uno spettacolo nemmeno lontanamente descrivibile. Qualcosa che sul piccolo schermo si anima e nessuno sa come mai toglie tanto fiato ma anche la voglia di vedere qualsiasi altra cosa per un bel pezzo. Un misto di angeli annunciatori di morte che vengono a togliere dall’imbarazzo di una vita rovinata e di spettri umani che si ostinano a vivere nell’imbarazzo, di madri colme di fede e di rabbini smemorati, di ragazzi che ci hanno lasciato troppo presto in un addio che non sappiamo ancora recitare e di mogli irrimediabilmente tradite.
In Italia gira in copie clandestine registrate negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. Chi ha conoscenze vicine al contrabbando se lo procuri e organizzi serate dedicate a quella che mai come in questo caso può chiamarsi legittimamente “visione”. (D. Scalise)

Visualizza contenuti correlati

Condividi

25 commenti

  1. Morgenstern

    I film fantasy non sono i miei preferiti e qui di fantasia ce ne abbastanza ma è molto coinvolgente e ben recitato. L’idea di far fare più personaggi agli attori è molto simpatico. Credo non occorra dire che Meryl Streep è stata fantastica.
    Insomma è un bel film.

  2. zonavenerdi

    Il mio giudizio si divide in due parti. La prima verte sul gusto estetico e sulla trama del film. E qui devo dirmi completamente soddisfatto. La seconda parte verte sul comportamento dei personaggi. L’ipocrisa di quegli abnni secondo cui si poteva essere onmossessuali, basta non farlo sapere a nessuno; perchè solo gli omosessuali hanno l’aids, per gli eteo c’è ilcancro al fegato ecc.Devo dire che mi ha un pò fatto incazzare questo modo di vivere a me che vivo trent’anni dopo. Ma sicuramente questo era voluto …

  3. pyilaria

    Ma dite sul serio? A me non è piaciuto per niente. Personaggi incoerenti, come la madre bigotta che fa impazzire il povero mormone e alla fine passeggia con la comitiva gay, il bastardo che abbandona il ragazzo e alla fine viene accolto da eroe, angeli bisessuali da orgasmi ridicoli degni di Scary Movie. Sugli attori niente da dire, semplicemente eccezionali…per me sprecati!!!

  4. istintosegreto

    Credevo fosse paragonabile a La vita è meravigliosa. Una storia di angioletti che intervengono nel momento del bisogno insomma. Invece mi sono trovato di fronte a tematiche di un certo peso e ad uno spettacolo molto impegnato, di evidente impronta teatrale. Gli interventi celesti imprimono una certa poesia nelle vicende tanto umane quanto disperate. Ottimi interpreti in una miniserie tutta dalla nostra parte, per cui dobbiamo ringraziare la HBO. Al Pacino è in stato di grazia, affascinante come mai prima, immerso nella sua ipocrisia che lo divora più del virus che lo sta uccidendo. Da vedere… prima però sarebbe meglio preparasi psicologicamente.

  5. masergio

    S T R A O R D I N A R I O ! ! !
    Che dire d’altro? Quando sono arrivato alla fontana di Bethesda in Central Park avevo i brividi, nonostante fosse in parte coperta per restauro, 🙂

  6. Giuseppe81

    Un capolavoro! Un autentico capolavoro! Nn si può dire nulla se nn consigliare vivamente qst opera d’arte!Tutto è perfetto, la scrittura, la regia, gli attori (sublimi)!E’ raro trovare un opera così

  7. Teurgo

    Una delle opere(perchè sarebbe riduttivo parlare solo di serie o film e il regista può essere tranquillamente chiamato artista) migliori mai realizzate. spaccati di vita che si intrecciano in una trama di incertezza, dolori, dubbi esistenziali che giungono fino quasi alla pazzia. le interpretazioni sono perfette(ma nulla di meno ci si poteva aspettare da al Pacino, Maryl Streep, Emma Thompson jeffry Wright e non di meno Justin Kirk nei panni di un eccentrico quasi pazzo omosessuale affetto dall’aids). Ai limiti del surreale eppure cosi poeticamente vicino ad ognuno di noi, Angels in America è un Colossal della cinematografia e tutti dovrebbero trovare quelle 6 ore(che comunque filano lisce come l’olio) necessarie per guardarlo… ovvio, a mio parere 😉

  8. Majin79

    Assolutamente da vedere per tutti… di certo uno dei migliori film tv che abbia mai visto, non solo per la storia in se, ma anche e soprattutto per la bravura degli attiri, Al Pacino, Meryl Streep e Emma Thompson in testa.

  9. Rainbow87

    Uno dei film più belli con tematica omosessuale. Tocca diversi argomenti ma mai in modo scontato e banale. Un film realistico, emozionante e con un cast spettacolare! Soprattutto ho adorato l’eccellente Justin Kirk nel manifestare la paura della morte, la voglia di vivere, l’odio e l’amore per colui che nel momento del bisogno non ha esitato ad abbandonarlo…Un po’ meno invece ho adorato le troppe, e a volte noiose, allucinazioni di Mary Louise Parker.
    Comunque è consigliatissimo…Al Pacino e Meryl Streep favolosi!

  10. g|lly88

    questo film-tv per è stato un’esperienza:fantasia sfrenata,alternanza di colori,l’ironia e la drammaticità unite in maniera sublime….cos’altro dire? cast di star e attori minori perfettamente amalgamati….da vedere assolutamente!!!!!!!!!

  11. Jim Puff

    Miniserie televisiva sulla malattia, sulla morte, con aspetti sociali, politici e religiosi, il tutto avvolto da intense immagini oniriche di angeli che annunciano, che accompagnano, che proteggono, che lottano.
    Molto ben fatto, coinvolgente con grandi e bravi attori.
    Nel descrivere la dipartita, l’aids, la sofferenza di vivere e il rifugio nei farmaci, la paura della malattia e la fuga, la politica immorale e l’immorale religione, MIke Nichols usa immagini che flagellano i sentimenti provocando dolore, rabbia e infine desiderio di bellezza e purezza!
    Da vedere.

  12. E’ un film eccezionale!L’ho visto e rivisto non so quante volte,un cast eccezionale,una storia che coinvolge dal primo all’ultimo minuto.
    Barricatevi in casa e mettetevi comodi per 6 ore a gustarvi questo capolavoro!

  13. Semplicemente stupendo!
    *_*

    Nota-> E’ uscita l’edizione DVD italiana, le 6 ore dell’opera sono racchiuse in un cofanetto a due dischi, con ben 4 lingue ed un prezzo d’occasione!
    Imperdibile!

  14. é fantastico!!fa piangere e piegare dal ridere allo stesso tempo!!gli attori sono superbi e l’elemento fantastico è perfettamente integrato con la storia a sfondo drammatico.Assolutamente da vedere

  15. atreliu

    Una miniserie, dedicata all’omosessuale, parlando di malattia e sofferenze, rinascita e speranza.
    Arricchito da magiche ed angeliche fantasie..
    Commovente il discorso finale del protagonista, rivolto proprio a noi..
    Ed ancora mirabile come in america, gli attori non si facciano problemi ad avere ruoli di primo piano ed omosessuali (eccetto Lo Cascio), là dove l’omosessualità è normalita (vero Taormina??).
    Con il coraggio e la speranza data dall’evoluzione inevitabile del mondo, e con l’impegno di un po’ tutti noi, per rendere questo mondo più vivibile, più acettabile, meno superficiale, più attento alle nostre ed altrui attenzioni.
    http://www.molecularlab.it/atreliu/

  16. Ho visto una versione teatrale negli stati uniti a San Francisco superba, recitata magnificamente;un’atmosfera indimenticabile creata dagli attori che interpretavano un testo sicuramente difficile per la sua lunghezza; spero di vedere presto questa versione cinematografica in italia; la storia sicuramente è accattivante, vera e sentita….

Commenta


Varie

Al Golden Globes il film si è aggiudicato la statuetta come miglior film televisivo e per i migliori attori (Al Pacino e Meryl Streep protagonisti, Mary Louise Parker e Jeffrey Wright non protagonisti). Da noi lo vedremo probabilmente al cinema diviso in due parti di tre ore ciascuna (come avvenne per ‘La meglio gioventù’ di Marco Tullio Giordana). Diretto dal regista de ‘Il laureato’ Mike Nichols, ‘Angels in America’ è ambientato nella New York Anni Ottanta durante la presidenza Reagan e racconta le vicende di vari personaggi: avvocati, scrittori, coppie etero e gay che si confrontano su fede e politica, amore e sessualità mentre il flagello Hiv si sta diffondendo rapidamente. E’ tratto da due lavori teatrali di Tony Kushner che firma la sceneggiatura. Meryl Streep e Emma Thompson recitano ciascuna i ruoli di tre diversi personaggi. Le sequenze oniriche che riproducono le visioni angeliche dei malati terminali di Aids sono girate in alta definizione. Tra i set del film anche Villa Adriana a Tivoli. (Gay.it)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.