Posto al sole

Posto al sole
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT Q
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Posto al sole

Prima e più longeva soap opera prodotta in Italia, ideata da Wayne Doyle, Gino Ventriglia, Adam Bowen con la collaborazione di Michele Zatta, è basata sul format “Neighbours, serie australiana che segue le storie di alcune famiglie che vivono nell’immaginaria “Ramsay Street”. Prodotta da Rai Fiction, FremantleMedia Italia e Centro di produzione Rai di Napoli, viene trasmessa su Rai 3 da lunedì 21 ottobre 1996. Ambientata a Napoli, venerdì 13 marzo 2015 ha raggiunto le 4205 puntate.
A differenza delle altre soap opera che trattano soprattutto temi rosa, Un posto al sole racconta anche storie di cronaca nera, incentrate su problemi sociali, comiche e a sfondi surreali, permettendo, in questo modo, agli attori di cimentarsi in mille parti e situazioni diverse, pur interpretando lo stesso personaggio. Tra le varie vicende di questa soap, infatti, ci sono anche casi tipici delle serie poliziesche, come omicidi, tentati omicidi, rapine, sequestri di persona e storie di camorra.
Alcuni attori come Patrizio Rispo, Marzio Honorato, Lucio Allocca, Carmen Scivittaro e Germano Bellavia sono stati scelti per divertenti e comici siparietti. Molto spesso infatti, soprattutto per quanto riguarda i personaggi di Guido e Otello, quando questi personaggi si trovano a dover vivere un problema anche grave il fatto è raccontato con ilarità e buona dose di ironia.
In più sono molto evidenti i frequenti sketch tra Raffaele Giordano (Patrizio Rispo) e Renato Poggi (Marzio Honorato) che ricordano molto quelli tra Totò e Peppino De Filippo. La storia è incentrata attorno alle vicende degli abitanti di un palazzo, Palazzo Palladini, situato sulla collina partenopea di Posillipo, di fronte al mare e al Vesuvio… (Wikipedia)
Nella serie troviamo qualche personaggio LGBT, come la storia d’amore lesbo tra Marina Giordano (Nina Soldano) e Aurora Iodice (Sara Bertelà) del 2013; la figlia di Marina, Elena, ha avuto una breve storia con una ragazza; poi il padre biologico di Rossella, Luciano, è gay dichiarato ed ha una storia con un uomo (visto solo di sfuggita), così come era omosessuale anche il pugile Armando, perdutamente innamorato di Franco. Nel 2015 inizia la storia gay tra Sandro (Alessio Chiodini ) e Claudio (Edoardo Purgatori), con un bacio adolescenziale (inquadrato da lontano, nel buio di una sala cinematografica) che ha sollevato un dibattito sul web tra favorevoli e contrari (sic!). Sandro è il figlio dell’imprenditore Roberto Ferri che frequenta un corso di teatro dove l’insegnante chiede di fare un esercizio per imparare ad esplorare lo spazio circostante. L’esercizio consiste nel camminare ad occhi chiusi ed esplorare con le mani il compagno che si trova di fronte. Sandro che è attualmente impegnato in una relazione con Rossella, si ritrova corpo a corpo con Claudio, rimanendone profondamente turbato, sembra quasi ci scappi un bacio (si pensa ad un’erezione involontaria), cosa che mette in discussione il suo orientamento sessuale. La fidanzata Rossella sembra accorgersi che qualcosa non va, anche se Sandro inizialmente rifugge l’idea di essere gay (magari pensando al giudizio di un padre molto severo e tradizionalista). Aspettiamo l’evoluzione di questa interessante storia di coming out adolescenziale.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


Varie

SINOSSI

La storia è incentrata attorno alle vicende degli abitanti di un palazzo, Palazzo Palladini, situato sulla collina partenopea di Posillipo, di fronte al mare e al Vesuvio.
In principio la casa apparteneva al conte Giacomo Palladini, aristocratico napoletano, che tracciava le sorti della nobile famiglia alla quale appartengono il nipote Tancredi con la moglie Federica e i figli Alberto, un avvocato, e Alessandro. La loro terza figlia Eleonora è invece in Inghilterra. Alla morte del conte l’appartamento più ambito, chiamato “la terrazza” (per l’immensa terrazza che domina il golfo di Napoli) viene lasciato alla figlia naturale: Anna Boschi, la figlia di Maria Boschi (la governante del conte Giacomo).
La giovane si trasferisce a Palazzo insieme con l’amica del cuore Silvia Graziani, il cugino di lei Guido Del Bue, Michele Saviani, aspirante giornalista e Claudia Costa, modella.
La contessa Federica, stizzita per questo smacco fattole dal conte Giacomo, cerca in tutti i modi di rendere difficile la vita ad Anna soprattutto quando la ragazza scatena involontariamente una faida fratricida tra i due giovani Palladini che si contendono il suo amore.
Nel corso delle puntate, le varie vicende si dipanano facendo uscire di scena alcuni protagonisti e introducendone altri: pur essendo molto sviluppata, specie nei primi due anni, sulle vicende dei Palladini, la storia vede svilupparsi molti personaggi e le relative storie. Anna, innamorata di Alessandro, si sposa con Alberto e quando l’amato da tutti creduto morto in mare riappare, la faida tra i fratelli riprende con toni così accesi da costringere Anna a lasciare Napoli dopo aver perso un figlio. Ritornerà qualche anno più tardi riuscendo infine a coronare il suo sogno d’amore con Alessandro. Alberto invece ha un figlio da Sonia Campo che però abbandona. Adottato dalla famiglia Poggi verrà infine restituito al padre biologico, costretto a sposare la Campo che vede così realizzato il suo sogno di elevazione sociale. Legato ad una persona che non ama Alberto cerca di disfarsi della moglie finendo però in carcere mentre Sonia impone a Claudia Costa di troncare la storia d’amore con suo marito abbandonando Napoli. In seguito e dopo varie peripezie Alberto riuscirà a coronare la sua storia con Claudia trasferendosi dalla madre (la contessa Federica) in Argentina mentre Sonia si redimerà da una vita di inganni tra le braccia del saggio dottor Luca de Santis inquilino del palazzo dal passato travagliato. Ottenuta la custodia del figlio, Sonia lascia la città partenopea con Luca e il piccolo Gianluca per iniziare una nuova vita a Siena.
L’uscita di scena dei fratelli Palladini coincide con l’ascesa del personaggio di Roberto Ferri. Dopo aver ottenuto la maggioranza dei cantiere il finanziere senza scrupoli inizia una storia d’amore con Eleonora dalla quale avrà un figlio, Alessandro detto Sandrino, frutto di una violenza sessuale. La brama di potere dell’uomo è tale che spingerà la Palladini sull’orlo della follia grazie alla complicità di Marina Giordano attirata dal potere e dai soldi del Ferri. L’unico aiuto della Palladini è Filippo Sartori, figlio illegittimo del Ferri che si trova così a contendere al padre la stessa donna. La svolta nella vita di Ferri avviene durante il rapimento del piccolo Sandrino da parte di Tony Santoro, malavitoso locale bramoso di vendetta nei confronti della famiglia Palladini. Il proiettile che colpisce Roberto durante la liberazione del figlio lo fa piombare in un coma dal quale si risveglierà senza memoria del passato avendo la possibilità di diventare un uomo nuovo anche con l’ausilio di Carmen Catalano, ex fidanzata del figlio unica a dargli incondizionata fiducia in un momento così difficile. La vendetta di Santoro si consumerà proprio quando Eleonora stava ritrovando l’antica passione per Roberto. Il malavitoso bracca la donna riuscendo a colpirla a morte tra le braccia di Roberto. Con questa uscita di scena il nucleo primitivo della narrazione della soap viene drasticamente cancellato, lasciando il piccolo Sandrino unico Palladini della soap; ma a sorpresa, nell’ultima puntata della stagione 2006/2007, ritorna Alessandro Palladini, uscendo però di scena pochi mesi dopo. Nel gennaio 2011 fa il suo ritorno Alberto Palladini, sempre interpretato da Maurizio Aiello. Qualche mese dopo rientra in scena anche il figlio diciassettenne, Gianluca Palladini, interpretato da Flavio Gismondi. (Wikipedia)

————–

LA STORIA DI SANDRO (da Wikipedia)

Figlio di Eleonora e Roberto, Sandro è un ragazzo di bell’aspetto, solitario e aristocratico, con la passione per il teatro. Orfano di madre in tenera età, cresce con un padre autoritario e assente; di lui si prende cura la domestica Teresa. Da parte del padre ha due fratelli, Filippo e Tommaso, e una sorella, Cristina. Ha un ottimo rapporto con Filippo, che lo sostiene nei frequenti scontri col padre. Non ha mai avuti grandi amicizie; ha frequentato per un certo periodo Patrizio Giordano e, vicino alla maggiore età, ha rafforzato l’amicizia con Rossella, per poi innamorarsi di Claudio.
Sandro viene concepito da uno stupro che Eleonora subisce da Roberto. Convinta da Filippo, Eleonora porta avanti la gravidanza e chiama il bambino Alessandro in onore dello zio. Nei primi mesi, Eleonora lo cresce da sola e ben presto scopre che Sandro ha problemi d’udito: la malattia ereditaria (i genitori di Roberto erano sordi) viene curata per tempo e riunisce Roberto a Eleonora, che però supera il blocco sessuale facendo l’amore con Filippo. Scopertolo, Roberto, con la complicità della sua amante Marina, fa rinchiudere in uno ospedale psichiatrico Eleonora, che riesce a fuggire grazie a Filippo e a vendicarsi trovando le prove per far arrestare Roberto. Tornato in libertà, dato che Eleonora non gli permette di vedere Sandrino, Roberto organizza il rapimento del piccolo assoldando Fulvio Greco, la guardia del corpo assunta da Eleonora per proteggersi dal fratello di Tony Santoro che ha minacciato di uccidere Sandrino. Il giorno del rapimento, Roberto viene colpito da un proiettile alla testa da Santoro, a sua volta ucciso da Fulvio che riporta Sandrino da Eleonora. La perdita di memoria riavvicina Roberto ad Eleonora, che si ritrova divisa fra lui e Fulvio, al quale perdona il coinvolgimento nel rapimento. L’evasione dal carcere di Tony, bramoso di vendetta per l’uccisione del fratello, porta Eleonora alla fuga da Napoli con Fulvio e Sandrino. A Capri però si riaccende la passione con Roberto, ma la felicità dura poco: Tony, in agguato, uccide Eleonora fra le braccia di Roberto. Dopo la morte della madre, Sandrino viene accudito prima da Filippo e Carmen, poi da nonno Tancredi in Spagna e infine da Roberto che, superato il lutto, lo cresce con l’aiuto di Teresa.
Sandrino negli anni diventa abile in diversi sport e lega con le donne che instaurarono una relazione con suo padre, in particolare Marina, ma frequenti e accesi sono gli scontri con lui, che inoltre amministra i cantieri Palladini, ereditati da Sandro dalla defunta madre e dallo zio Alessandro. Dopo la separazione tra Roberto e Greta, l’adolescente Sandro (ora interpretato da Federico Rossi) ottiene dal padre il permesso di vivere con la donna e la piccola Cristina. Si appassiona al corso di teatro per ragazzi di strada, tenuto dal professore Edoardo Nappi, nuovo compagno di Greta, scatenando la gelosia del padre e l’invidia dei ragazzi che, per prenderlo in giro, lo convincono a fumare uno spinello. Scopertolo, Roberto tiene sotto controllo Sandro che, in un momento di debolezza, si porta su un ponte con intenzioni suicide, ma viene salvato da Tommaso che lo convince a fumare sul serio iniziando a fornirgli dell’erba. Informata da Giorgio, Marina cerca senza successo di recuperare un rapporto con il ragazzo, allontanatosi anche da Filippo. Dopo un ennesimo scontro con il padre, sentendosi rifiutato anche da Tommaso, Sandro tenta il suicidio tagliandosi i polsi, ma l’intervento di Roberto e Filippo gli salva la vita. Per un periodo va a vivere da Filippo, per poi tornare dal padre.
Nel dicembre 2014 Sandro (ora interpretato da Alessio Chiodini) rafforza l’amicizia con Rossella e si iscrive ad un corso di teatro, contro il parere del padre. Rossella s’innamora di lui e i due si baciano, ma Sandro è distaccato e lei fatica a capire se siano fidanzati. Nel contempo, al corso, Sandro inizia un intenso gioco di sguardi con Claudio Parenti e, durante un esercizio a occhi chiusi, i due si accarezzano. Turbato, Sandro cerca intimità con Rossella, in modo anche brusco, e aggredisce con un pugno Claudio, reo di avergli chiesto se avesse un altro ragazzo. Ormai in crisi, evita i baci con Rossella, sentendosi sempre più attratto da Claudio, che lo invita a smettere di mentire a se stesso, illudendo l’amica. Agitato, Sandro tratta male Rossella, che ha capito che Claudio si è preso una cotta per lui, e non ascolta i consigli di Michele di allontanarsi dalla ragazza per far chiarezza nei suoi sentimenti. Fattosi accompagnare da Rossella alle prove teatrali, incontra Claudio che lo trascina in un palchetto e gli confessa i propri sentimenti, consapevole che Sandro prova lo stesso. Segue un bacio che emoziona entrambi. Tornato a casa, Sandro sta per accettare un invito dal Parenti, ma viene anticipato da Rossella, che ha organizzato un pranzo a casa Graziani per festeggiare i 18 anni del ragazzo. Sotto pressione, Sandro reagisce male all’auto regalatagli da Roberto, vista come l’ennesima imposizione paterna, mentre Rossella immagina di usarla come nido d’amore. Allora Sandro sbotta e, confessandole di non provare gli stessi sentimenti, chiude con lei.
Così Sandro si avvicina a Claudio e si fa portare a casa sua, dove i due dolcemente fanno l’amore per la prima volta. Vedendo all’uscita di scuola Sandro e Claudio salutarsi calorosamente, Rossella intuisce che fra i due vi è del tenero e, tempo dopo, fa loro una scenata al Caffè Vulcano. Sandro, intimorito dai giudizi della gente e temendo la reazione del padre, diviene scostante con il fidanzato, che si presenta da Roberto e per questo discute con Sandro pur non avendo detto nulla al padre della loro relazione. Roberto, dal canto suo, sospetta che il figlio abbia ripreso l’uso di canne ma, rovistando nel suo borsello, legge una dedica ed intuisce che fra Sandro e Claudio vi è una relazione. Quella sera Roberto assiste ad un bacio fra i due e Sandro, terrorizzato, si rifugia da Claudio, che con coraggio non fa entrare Roberto in casa. Al mattino Sandro affronta il padre che, con subdola calma, insinua che Claudio possa averlo plagiato; Sandro ribatte che non si tratta di una scelta ma della sua natura, e Roberto ha un duro scontro con Michele, che appoggia il ragazzo. Dopo un confronto con Rossella, Sandro prova a parlare con il padre, per poi scoprire che questi è alla ricerca di cure per l’omosessualità. Segue un’accesa discussione che, degenerata in cortile, viene interrotta da Filippo e Serena, ai quali Sandro rivela che suo padre si vergogna ad avere un figlio gay. Filippo invita Roberto ad accettare la natura di Sandro, a cui consiglia di allontanarsi dall’influenza negativa del padre. Una sera Sandro e Claudio subiscono un’aggressione omofoba e Roberto ne approfitta per cercare di plagiare Sandro: può fingersi etero come tanti soci del circolo, mettendo su famiglia e andando di nascosto a uomini. Schifato, Sandro ne parla con Filippo, che rimprovera Roberto di non essere interessato al figlio, ma solo alla propria reputazione. Influenzato dal padre, Sandro tratta male il fidanzato e fra i due cresce la distanza: Claudio, stanco di nascondersi, lascia Sandro in lacrime, invitandolo a cercarlo solo quando avrà fatto chiarezza dentro di sé. Tempo dopo, Sandro subisce una distorsione ad una caviglia e, avvicinato da un ragazzo, lo segue a casa sua e ci fa sesso. Pentitosene, si rende conto di amare Claudio e, a Castel Sant’Elmo, gli confessa i suoi sentimenti e che non vuole più nascondersi, baciandolo in pubblico. La coppia viene poi invitata da Filippo ad una festa a Palazzo Palladini, al cui termine Sandro ha un confronto con Roberto che, non accettando l’omosessualità del figlio, lo caccia di casa. Scioccato, Sandro si trasferisce da Claudio, ma ben presto, per via delle ristrettezze economiche, accetta dei soldi dal padre deludendo Claudio che, avendo precedentemente schifato l’offerta di Ferri di pagargli una scuola di recitazione a New York a patto che lasciasse Sandro, finisce per cedere alla proposta e allontana l’ignaro Sandro che, sofferente, torna a vivere col padre. Questi, soddisfatto, paga Claudio che, all’aeroporto, rivela a Sandro la verità proponendogli di partire insieme, ma lui va via deluso.
Dopo aver colpito con un pugno il padre, reo di avergli rovinato la vita, Sandro lo licenzia dai cantieri Palladini, prendendone il comando e delegando a Renato ogni decisione. Trasferitosi da Marina, Sandro soffre l’assenza di Claudio ma non risponde ai suoi messaggi, e frequenta l’architetto Stefano De Francesco, sposato e con figli, per poi chiudere con lui quando lo vede farsi beffa degli omosessuali al circolo. Scopertolo, Roberto si ubriaca e confida a Marina di volersi scusare col figlio, ma poi paga un operaio per creare disordini ai cantieri, riuscendo quasi a farsi rimettere al comando da Sandro, ma Renato, scoperti gli intrighi, si propone come amministratore delegato ricevendone il consenso. Tempo dopo, Claudio torna a Napoli e chiede un’altra possibilità a Sandro che, pur amandolo, lo rifiuta; Claudio riparte. In seguito, per indispettire il padre, Sandro porta a Villa Giordano Peppe Miseno, che lo aggredisce selvaggiamente, usando insulti omofobici, e lo deruba. Operato d’urgenza, Sandro entra in coma. Saputolo, Claudio si precipita a Napoli e lo difende dalla versione che Peppe ha dato alla polizia. Poi, eludendo il divieto imposto da Roberto, entra nella camera di Sandro, trascorre una notte a parlargli con amore e assiste commosso al suo risveglio.

———–

STAGIONI:
Prima stagione 1996-1997
Seconda stagione 1997-1998
Terza stagione 1998-1999
Quarta stagione 1999-2000
Quinta stagione 2000-2001
Sesta stagione 2001-2002
Settima stagione 2002-2003
Ottava stagione 2003-2004
Nona stagione 2004-2005
Decima stagione 2005-2006
Undicesima stagione 2006-2007
Dodicesima stagione 2007-2008
Tredicesima stagione 2008-2009
Quattordicesima stagione 2009-2010
Quindicesima stagione 2010-2011
Sedicesima stagione 2011-2012
Diciassettesima stagione 2012-2013
Diciottesima stagione 2013-2014
Diciannovesima stagione 2014-2015
Ventesima stagione 2015-2016

PRINCIPALE CAST attuale (2015):
Andrea Pergolesi (Davide Devenuto)
Angela Poggi (Claudia Ruffo)
Arianna Landi (Samanta Piccinetti)
Filippo Sartori (Michelangelo Tommaso)
Franco Boschi (Leonardo Di Carmine (1997-1998) e da Peppe Zarbo (1998-in corso))
Giulia Poggi (Marina Tagliaferri)
Greta Fournier (Cristina D’Alberto)
Guido Del Bue (Germano Bellavia)
Marina Giordano (Nina Soldano)
Michele Saviani (Alberto Rossi)
Nikolin “Niko” Reka Poggi (Luca Turco)
Ornella Bruni (Marina Giulia Cavalli)
Otello Testa (Lucio Allocca)
Raffaele Giordano (Patrizio Rispo)
Renato Poggi (Marzio Honorato)
Roberto Ferri (Riccardo Polizzy Carbonelli)
Rossella Graziani (Giorgia Gianetiempo)
Silvia Graziani (Luisa Amatucci)
Teresa Diacono (Carmen Scivittaro)
Viola Bruni (Ilenia Lazzarin)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.