Basic Instinct 2 - Risk addiction

Basic Instinct 2 - Risk addiction
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT L
  • Media voti utenti
    • (3 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Basic Instinct 2 - Risk addiction

Una trama complicatissima per il sequel, 12 anni dopo, del campione di incassi Basic Instinct. Anche una travagliata produzione, dove tranne i sceneggiatori (gli stessi di “Cercasi Susan disperatamente”) quasi tutto il cast è stato cambiato in corso d’opera. La protagonista però è sempre lei, la 46enne, ancora bellissima, Sharon Stone che per interpretarlo ha chiesto 12 milioni di dollari con carta bianca su script, scelta del partner (David Morissey), uso delle controfigure (50, una per ogni parte del corpo). In più ha chiesto di sbilanciare, in questa seconda parte, le tendenze erotiche del suo personaggio, la scrittrice Catherine Tramell, spingendo al massimo il pedale omosessuale. «A una certa età – ha commentato – arriva l’ora di vivere con una mentalità più aperta». Comunque l’edizione vista in Italia è molto tagliata, soprattutto nelle scene lesbiche. La critica sia americana che italiana ha stroncato completamente il film.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

2 commenti

  1. vinp2001

    Non sono molto amante delle 2° puntate. Basic intinct era un film strano. Il successo era forse più assicurato dal contenuto “spinto” e da due attori particolari. Uno un grande della cinematografia, e l’altra una donna da far girare la testa. Di questo cosa rimane ora? La stessa attrice che a 46 anni è ancora più sexy ed accitante che mai. M aveva bisogno di un nuovo Basic instinct per dimostrarlo?

Commenta


Varie

La scrittrice Catherine Tramell si trova ancora una volta nei guai con la giustizia, questa volta a Londra. Scotland Yard assegna il suo caso allo psicologo criminale Andrew Glass, con il compito di valutarla. Andrew potrebbe essere finalmente l’uomo giusto. Però anche lui, come Nick Curran, viene coinvolto dalla donna in un rischioso gioco di seduzione…

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.