Dalla rassegna stampa Cinema

Basic Instinct 2, un trailer hard

Il video non ufficiale gira sul web

Amplessi furiosi sul letto, ma anche sulla scrivania e sul pavimento, scene di sesso saffico da capogiro, nudi integrali. Sensuale come in “Basic Instinct” del 1992, anzi di più, Sharon Stone stavolta non accavalla le gambe e fa molto di più. Su Internet gira già il trailer di “Basic Instinct 2 – Risk addiction”, in uscita il 31 marzo: immagini letteralmente da capogiro, che rasentano la pornografia.

Nelle sequenze si vede Sharon mentre bacia una donna sul divano; quindi, irresistibile “strega” il poliziotto Andrew Glass (David Morrissey) davanti a un camino e dentro una Jacuzzi; e la passione arriva anche in momenti impensibili, mentre Sharon guida una fiammante auto sportiva.

Scene di sesso spinte, che fanno già urlare allo scandalo, si alternano alle sequenze in cui gli agenti di Scotland Yard cercano di scovare l’assassino dell’ennesimo delitto. Ma chissà perché torna sempre in scena la scrittrice Catherine Tramell, interpretata dalla sempre smagliante 46enne Stone ancora una volta nei panni dell’intrigante e spietata assassina bisessuale.

Nel film, come aveva annunciato la stessa attrice, il sesso fa da padrone. Anche se per le riprese più azzardate la Stone avrebbe preteso una controfigura. In questo nuovo capitolo (il primo “Basic Instinct” è uscito nel 1992) anche l’agente Glass, come Nick Curran (impossibile dimenticare Michael Douglas nel primo episodio) viene coinvolto da Sharon in un rischioso gioco di seduzione. Accanto all’accoppiata Stone-Morrissey, c’è anche Charlotte Rampling, nei panni di una psichiatra.

Produttori e addetti ai lavori sono concordi nel dire che difficilmente il sequel avrà lo stesso successo del primo “Basic Instinct”. Ma è anche vero che come già accadde per la “saga” di Hannibal Lecter, saranno molti i curiosi e gli appassionati che non trascureranno una nuova avventura “dell’assassina dal rompighiaccio”. Soprattutto dopo l’antipasto sexy fornito dai trailer del film, più o meno ufficiali.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.