Shortbus

Shortbus
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (849 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Shortbus

Ultima prova del regista gay Cameron Mitchell, di cui abbiamo apprezzato l’originale “Hedwig”, il film, ambientato nella contemporanea New York City, è una sensuale esplorazione delle relazioni interpersonali attraverso i generi, la sessualità, l’arte e la musica. Il titolo del film deriva dal nome del locale dove i protagonisti si incontrano per esibirsi in letture, recitazioni e performance sessuali. La storia è ambientata dopo l’11 settembre, in una città ossessionata dal terrorismo, dove vivono una “dominatrice” (Lindsay Beamish) che abita in un piccolo magazzino perchè non può permettersi un appartamento, una terapista del sesso (Sook-Yin Lee) che non riesce ad avere orgasmi e un uomo gay (Paul Dawson) che si sente intrappolato nella sua relazione. I rapporti sessuali rappresentati, masturbazioni comprese, sarebbero reali. Presentato fuoriconcorso al festival di Cannes 2006.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

70 commenti

  1. Shortbus e’ impossibile non amarlo, e’lo spaccato di una realta’ che talvolta mi e’ capitato di vivere. A New York tutto e’ possibile. E’ la citta’ dove si viene a farsi perdonare ovvero a vivereeeeeee!!!!

  2. orfeo.magnetico

    Il film merita, più di quanto si possa immaginare!!! Al di là di ogni singola storia (più o meno estrema), il bello sta nella forza di ciascuno dei personaggi a rimettersi in gioco nonostante i limiti e gli impedimenti. La conversazione tra l’anziano e il giovane è illuminante in questo senso! E la scena finale densa di emozioni, e non di sesso!!! Forse spinto in alcune scene, forse non condivisibile da tutti per alcune scelte, ma forte e rivolto a tutti!

  3. perles75

    È un film un po’ particolare, ha numerose scene di sesso per di più decisamente esplicite ma non lo si può definire un porno, ha una storia compiuta e non banale e degli attori veri che, nell’insieme, fanno un buon lavoro.

    Ci sono delle esagerazioni in qualche personaggio, ma credo siano state inserite volutamente dal regista per creare un’atmosfera vagamente irreale e (specialmente nella scena del blackout) “felliniana”. Qualche momento forse poteva essere più veloce ma nel complesso un ottimo film. Persone che si scandalizzano facilmente astenersi! 9/10

  4. istintosegreto

    Non tutti sanno essere provocatori in modo intelligente.
    Tarantino per esempio è un maestro. Di sicuro, il regista di questo film non lo è.
    E pensare che alcuni miei amici lo hanno visto al cinema. Io mi sono limitato a scaricarlo gratis per fortuna.

  5. Film straordinario. Sia nel senso di molto bello che di particolare e raro.
    Impegnativo e molto forte, da una interessantissima analisi dei personaggi, della sessualità, e dei problemi legati ad essa. Ottima davvero la reggia, coraggiosa e originale la trama, bravi gli interpreti. E’ assolutamente da vedere.
    PS: Non è minimamente pornografico, le scene esplicite ci sono ma sono solo quelle strettamente funzionali alla trama e alla rappresentazione dei personaggi, e inoltre trattate senza nessuna intenzione di renderle sexy, ed è proprio per la loro crudezza in effetti che toccano. E’ inutile fare i puritani depravati. E’ la vita: il sesso esiste, ed il sesso è sostenuto dai sentimenti.

  6. 11oliver

    Film incredibile e davvero interessante.
    Non è assolutamente porno, affronta senza falsi pudori molti aspetti della sessualità e dei sentimenti.
    Assolutamente da vedere, anche se non è un film per tutti.

  7. charmed92

    Un film davvero atipico nella trama, più unico che raro. Davvero interessanti le scelte della regia. I personaggi, molto particolari, sono tutti (anche quelli secondari) irrimediabilmente problematici.

  8. Soledad

    Forse il film sull’amore più bello che abbia visto fino ad ora. Un inno, un poema. Geniale nella recitazione, nelle riprese, nella fotografia, nel montaggio, nella colonna sonora. E’ mille stati d’animo insieme. Ed è – e *deve* assolutamente essere – sconvolgente. Tocca corde assolutamente nuove.
    Il problema di questo film è guardarlo senza pregiudizi: di tipo sessuale, culturale, sessista.
    Io l’ho amato. Passando la prima metà del film a chiedermi che razza di roba stavo guardando, sono arrivata alla fine con le lacrime agli occhi, dandomi dell’imbecille per non aver guardato tutto con più attenzione. E’ sempre strano il modo in cui non ci rendiamo davvero conto di quanto l’amore sia indispensabile – fisico, mentale, spirituale – e soprattutto delle scempiaggini che ogni giorno scambiamo per quel sentimento grandioso.
    Questo film per me è un dieci pieno : ) un vero, assoluto capolavoro.

  9. stefano966

    Bello. non bisogna guardare le scene di sesso e giudicare il film per questo. credo sia un film che tratti molto bene il tema dell’incomunicabilità e del disagio che tutti potremmo vivere. secondo me è un film da vedere. Ribadisco, secondo me NON è UN FILM PORNO!

  10. strauner

    Non ho molto da aggiungere a quello che Ilario, fra i tanti, dice sintetizzando molto bene le mie reazioni ad un film che ho subito avvertito come straordinariamente importante per me.. e com’è gratificante la sensazione di non essere solo, leggendo i commenti di chi mi ha preceduto! animalerazionale, ciao!

  11. IN RISPOSTA AL COMMENTO DI DINO che dice: “il tipo che ingoia il suo sperma è veramente osceno, film pessimo e spinto ai limiti della decenza….”
    Io credo che non ci sia nulla di osceno, forse tutti l’hanno almeno provato una volta nella vita! 🙂 e poi fa bene alla pelle!! haha ..Comunque seriamente per me questo film è davvero realista, è così che sono certe situazioni…per lo meno a new-york! non lo trovo pornografico affatto, il sesso c’è e viene mostrato per quello che è …e le cose importatni della trama sono altre ed hanno un certo valore…per questo io dico UN FILM DA VEDERE!

  12. Il tipo che ingoia il suo sperma è veramente osceno, film pessimo e spinto ai limiti della decenza, in giro che di molto meglio un mio consiglio non sprecate soldi a comprare il dvd, fateci qualcosa di più costruttivo se volete comprare qualcosa.

  13. solveig

    E’ bello anche per le scene di sesso: finalmente senza tabù.
    Ma è bello soprattutto perchè è lo specchio delle nostre solitudini, della nostra incapacità di comunicare, in questo abitat post-lobalizzazione. Ho 64 anni e mi ha commosso.

  14. animalerazionale

    Veramente bellissimo! L’ho visto per caso, non ne avevo sentito parlare, ma avevo già visto Hedwig. Due film diversi ma entrambi molto intensi e frutto del lavoro di un grande regista. Questo è uno di quei film che dicono molto anche su chi li vede… Sconsiglio di frequentare le persone che sconsigliano di vederlo.

  15. uno dei film piu’ belli che abbia mai visto, entra come un coltello tra sesso e fragilita’, umanita’ e bisogno di comprensione. Ci ho visto i blocchi mentali sull’uso del nostro corpo che la morale o qualche brutta esperienza ci instilla dentro, e come con fatica ed essendo veri ci si supera, ci si sblocca, si avanza. Il sesso e’ bellissimo e naturale, e le scene scivolano via e non vi resta impigliato un filo di pensiero, serve per comunicare la nostra intima felicita’ a chi vuole fare lo stesso. Una sola visione non bastera’

  16. Non fermate il vostro giudizio alle scene di sesso, oltrepassate! Oltrepassate i limiti dei pregiudizi e osservate. Oservate ciò che viene ripreso. Osservate le sofferenze e le esperienze delle anime presenti.

  17. Holden86

    chi lo definisce un porno, o non ha mai visto della pornografia, o a davvero l’eccitamento facile. il film è poetico, “decadente” nel senso letterario del termine. è vero, ci sono scene erotiche, ma sono trattate con disinvoltura, non c’è malizia; evidentemente non girate “per eccitare” (prerogativa questa della pornografia). il sesso viene semplicemente trattato come parte integrante ed indispensabile di ogni tipo di relazione umana, ma il protagonista non è lui. lo sono le relazioni.

  18. sottoscrivo appieno il commento di blu, e dark angel con i suoi 15 anni mi sembra molto più maturo di tanti altri che si sono espressi qui.. io lo considero la nuova frontiera del cinema gay, assolutamente avanti, intelligente, delicato, talmente di avanguardia che non può essere capito da tutti. john cameron mitchell è certamente una garanzia di qualità. hedwig mi aveva già conquistato alla prima visione, e nemmeno stravedo per quella musica. in shortbus anche la colonna sonora è perfetta. insomma, per me un vero capolavoro, un cult degli anni 2000 come priscilla, mutatis mutandis, lo è stato per gli anni ’90.

  19. sto cercando di trovare la versione originale in inglese, la versione italiana credo che perda qualche colpo, anche se il film in sè ha qualcosa di affascinante nella sua irrealtà. e come dice qualcuno qua sù tra le righe si scoprono grandi verità.

  20. Jim Puff

    Spesso la vita pretende da noi degli esseri adulti e sicuri, invece abbiamo le nostre paure: di essere lasciati, di restare soli, ci muoviamo con le nostre insicurezze, x il lavoro, x la casa; viviamo in mezzo a centinaia di altri esseri umani e subiamo con angoscia la solitudine delle metropoli e il sesso spesso è un rifugio. Questo ho visto nel film. Il resto è il modo di raccontarlo.

  21. e un bel porno con poco sesso sicuro.
    Se non ci fossero quei bonazzi e alcune bonazze manco mi piaceva tanto. Di profondo, di culturale di amore e del resto non ha niente.
    ciao

  22. è un film bellissimo, che parla d’amore, di solitudine, della difficoltà di comunicare, specie con se stessi. Commovente, a tratti dolcissimo. E non c’è una sola scena di sesso che non sia funzionale a veicolare un’idea, una sensazione, un’emozione, una difficoltà. girato magistralmente e con una colonna sonora da urlo. Da vedere e rivedere.

  23. dark angel

    allora è difficile esprimersi…..tratta di cose importanti, alla fine molti fanno quello ke abbiamo visto….devo però dire ke è molto fiorte me ke ho solo 15 anni….però alla fine bisogna saper leggere tra le righe e non sempre giudicare le persone in base al sesso ke fanno….posso capire ke nn è film x tutti ma non bisogna criticarlo senza capirne il vero significato…se l’ho capito io, ce la potete fare anke voi

  24. De La Croix

    Ecco perchè esistono i trailer, per scoraggiare le educande di collegio a vedere un film del genere! In realtà se non ci si ferma alla superficie volutamente d’impatto, il film si rivela per quello che è, uno spaccato assolutamente toccante della vita di persone diverse tra loro ma tutte accomunate da una cosa: L’insoddisfazione. guardatelo senza stare con i fucili spianati e cercate di arrivare alla fine.ne sarà valsa la pena!

  25. Cleopatra

    Questo bel film erotico mi è stato consigliato da Umberto, un ragazzo di cui sono perdutamente innamorata, ma che sospettavo essere gay. Adesso ne ho la certezza….(p.s.:nonostante ciò gli voglio bene lo stesso, ma soffro terribilmente perchè ha cercato in tutti i modi di allontanarmi da lui. Vorrei stargli vicina e potergli almeno essere amica)

  26. A me è piaciuto molto, sono uscita con una sensazione di tranquillità addosso. (Solo la canzone finale mi ha anoiata.) I personaggi sono tutti interessanti e si fanno volere bene, sono buoni. All’uscita dal cinema, se avessi saputo la strada per Shortbus, mi ci sarei affacciata.

  27. coraggioso, divertente, drammatico, profondo. Ha tutti gli elementi per essere un grande film. Sono profondamente convinto che il sesso sia cultura e questo film con le sue scene forti e dolci ne è l’esplicita rappresentazione. Non per amanti del porno o di tinto brass. Nemmeno per chierichetti e puritani. Assolutamente da vedere

  28. finalmente una film che parla del sesso come normale azione della vita privata quotidiana alla stegua di mangiare o dormire o vestirsi.
    sta nella sensibilità di chi guarda sdoganarsi dai consueti pruriti e risolini di quando in Italia si parla di questo argomento.

  29. Le immagini sono forti, alcune sicuramente pornografiche, secondo i canoni della maggior parte della gente (quelli che poi guardano i film su Italia 1 o Rai 2 o i reality da voyeurs). Ma il film è bello, affatto superficiale, a tratti divertente, a volte triste, ben recitato (gli attori sono carini e adeguati), con una sceneggiature curata e una buona fotografia. E la regia si capisce che è gestita con da uno che conosce bene il suo mestiere ed ha talento. Decisamente consigliato(… a chi non si ferma alla superficie ed è in grado di associare le immagini ai pensieri e alle parole…in base ad alcuni commenti ho notato che alcuni non lo fanno, peccato per loro).

  30. ma come si fa a vedere un film dove un uomo si autospompina e beve il frutto dei suoi sforzi? Non fatemi ridere, e’ un film per depravati e per gente con dei seri problemi esistenziali. Sconsiglio vivamente la visione a persone normali

  31. vorrei vederlo ma sono e sarò fuori dall’italia molto tempo e non so se vale la pena vederlo senza comprendere i dialoghi. qualcuno mi può scrivere se si comprendere solo con le immagini?

  32. E’ un film stupendo, merita di essere visto solo con gli occhi candidi di chi cerca di coniugare la vita con i sentimenti. Non ha nulla di pornografico, racconta la vita e le insicurezze di tutti gli esseri umani. Profondo, girato benissimo, molto impegnativo, marcatamente sentimentale, poco divertente, davvero bello. Riflettere e imparare ad aprire gli occhi e il cuore.

  33. porno…tutti diranno che è scandaloso, osceno ecc e come fanno a saperlo se nnl hanno visto.garda un po tante persone si proclamano estrnei a questo genere e proprio loro sono i primi ad accorrere

  34. Decisamente da vedere! Impegnativo, sicuramente, perchè deve essere visto non solo sotto l’ottica delle scene di sesso esplicito. A tratti commovente e per molti aspetti psicologico. Per chi (colei) si crede intelligente da giudicare un film dalle prime scene, consiglio di rimanere a casa: questo va capito fino all’ultima scena. Non è proprio da considerarsi PORNO. E non capisco questo accanimento per delle scene di sesso esplicito, quando a casa nostra facciamo la stessa identica cosa. Bravo Mitchell che ha avuto il coraggio di trasportare il vero vissuto su pellica.

  35. Film porno-impegnato, per chi vuol godersi delle belle scene esplicite in compagnia, in cinema dal circuito tradizionale. Ritmo veloce e piacevole. Interessante auto-fellatio e pompini tra gay. Comunque da vedere.

  36. new york

    … east village o lower east side a new york sono luoghi dove situazioni e persone ‘alla shortbus’ sono comuni, si incontrano e si ripetono decine di volte ogni giorno … film è assolutamente da vedere, in qualche modo è un atto di amore per new york e la gente che la abita … poi è divertente, ottimo il ritmo, simpatica la regia e perfetta la fotografia … pubblico in sala ieri a bologna entusiasta!

  37. nn l’ho ancora visto…ma secondo me è uno di quei film ke esasperano la condizione dei gay on una realta ke nn è x fortuna la nostra….le orge e l’eros ai limiti del porno riesce con ottimi risultati a fare sempre cattiva pubblicità su noi gay……x fortuna nn siamo tutti uguali siamo semplici essere umani come tutti e nn teste falliche!

Commenta


Varie

SITO ITALIANO DEL FILM:
http://www.shortbus.it/

Una coppia di bei giovanotti gay molto innamorati va da una consulente matrimoniale e sessuologa per sapere se fanno bene a diventare coppia aperta. Lei stessa però avrebbe bisogno di un esperto, dato che pur continuamente sbattuta in ogni angolo della casa da un marito per altro insignificante, resta fredda come un baccalà. Ne succedono di ogni colore, compreso un tentato suicidio. Per il resto intreccio di membri di misure encomiabili, cose davanti di dietro su e giù in un allegro locale dove non si fa altro, a suon di musica. Scene divertenti: un giovanotto tipo bambolotto e molto ginnico riesce a farsi da solo una fellatio; una eiaculazione si abbatte su un quadro tipo De Koonig e lo completa artisticamente. (Repubblica)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.