Brothers & Sisters

Brothers & Sisters
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (139 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Brothers & Sisters

Serie basata sulle vicende di una famiglia con padre industriale della provincia americana che, alla morte del padre, deve rimboccarsi le maniche per evitare il fallimento dell’azienda. Il tema in parte nuovo della serie è l’antagonismo politico (repubblicani e democratici) che divide alcuni membri della famiglia, comunque tutti uniti nei momenti di difficoltà. Altri temi sono i conflitti generazionali, e le diverse problematiche individuali, tra le quali quelle di uno dei fratelli, Kevin (Matthew Rhys), gay, alla disperata ricerca dell’anima gemella. La serie ricorda un po’ la saga di Six Feet Under (una delle attrici, Rachel Griffiths, è presente in entrambi le serie), ed è senz’altro di ottimo livello. Negli USA, la prima stagione ha realizzato una media di 12-14 milioni di spettatori, portando il network ABC (che trasmette anche Desperate Housewives, Lost e Grey’s Anatomy) in testa alle classifiche degli ascolti. La serie ha vinto il premio GLAAD 2007.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

10 commenti

  1. Questa serie vede protagoniosta una famiglia moderna e progressista. La rai ha preferitto mandarla in seconda serata probabilmente perchè uno dei componenti è omosessuale e ci sono baci e abbracci appassionati.Una famiglia aperta , brillante e positiva che fà sperare in un futuro migliore ,mentre oggi và in onda in prima serata la produzione italiana “una grande famiglia” ,una tragedia un pò illogica e a tinte fosche dove l’unico protagonista gay un pò problematico appare sempre dopo le 10. Ma perchè?? Piuttosto riproponete questa serie riuscita in prima serata su rai 2 ,un canale senza un suo “carattere” ma che invece potrebbe essere il più progressista.

  2. thediamondwink

    Le prime due stagioni sono molto carine, alcune anche divertenti, ma dalla terza in poi diventa tutto molto noioso e, gli sceneggiatori, cercano di raschiare il fondo delle idee, arricchendo la minestra con colpi di scena inutili. Fin troppo smielato, improbabile e, sicuramente, noioso!

  3. effettoplacebo

    è inutile…è la più bella serie che io abbia mai visto…nessuna mi ha fatto piangere come questa…senza considerare che sono follemente innamorato di scotty e kevin 🙂 grazie a SKY l’ho vista sempre in prima serata

  4. stefano66

    Ho visto le prime puntate della serie… orrendo il personaggio della madre e non da meno l’interpretazione dell’attrice… e la figlia giornalista televisiva interpretata da un’attrice tanto inespressiva quanto tutto il botox che si è fatto così da sembrare una mummia? Situazioni inverosimili trattate con estrema superficialità… battute che vorrebbero far ridere e ottengono l’esatto contrario. Non so se la serie sia migliorata in seguito, io ho smesso di vederla.

  5. a me sembra che la rai abbia fatto di tutto per renderla inacessibile ai telespettatori, grazie agli orari in cui è stata collocata.E’ un tf da passare con la famiglia , confezionato su misura per le famiglie da prima serata.Perchè collocarla in terza il mercoledi’ sera o alle 6 e mezzo della domenica come fosse un semplice “riempitivo” ?

  6. perles75

    Mi ero dimenticato di dire, se possibile vedetela in originale, le voci sono molto più interessanti!
    Nell’edizione italiana, ad esempio, hanno dato a Scotty (la storia ricorrente del fratello gay) una voce piuttosto scheccante e stereotipicamente gay, completamente assente in originale.

    Mi ero dimenticato anche il voto: 8 per me.

    P.s.: come mai la stagione 3 ha una scheda tutta per sé?? O_o

  7. perles75

    Questa serie aggiunge ai classici temi da serie americana – famiglia, storie un po’ sopra le righe ma immerse nella realtà contemporanea, amori vari…- quel twist che non ti aspetti, come la grande presenza della politica (immaginate una cosa simile in Italia??).
    Pur con tendenze soapoperistiche, le varie storyline scorrono bene e garantiscono un piacevole intrattenimento, mescolando commedia e dramma, e sono supportate da un solido cast di attori.

    Menzione speciale per la parte gay: il fratello gay non è necessariamente simpatico, ma è tra i più realistici delle serie TV americane. Le sue storie sono inoltre trattate alla pari delle altre, scene di intimità e baci compresi, cosa tuttora piuttosto rara anche nelle serie TV più progressiste (come Modern Family, che rarissimamente mostra la coppia gay baciarsi anche a casa).

  8. Riuscirà la nostra coppia gay (sposata) preferita a realizzare il desiderio di paternità? Per ora la madre surrogata è incinta.. Vedremo come andrà finire… (4° stagione). Consiglio questo telefilm, non solo per la storia gay (molto ben fatta), ma anche per tutti gli altri personaggi..

Commenta


trailer: Brothers & Sisters

https://youtube.com/watch?v=O7C9CUIFOKw%26hl%3Dit_IT%26fs%3D1

Varie

Sito della serie su www.foxtv.it

Sito italiano dedicato alla serie: www.brothersesisters.altervista.org

William Walker (Tom Skerritt) muore inaspettatamente al compleanno di sua figlia Kitty; ora la sua famiglia deve riunirsi per far fronte a numerosi problemi. Kitty (Calista Flockhart), grazie al successo del suo programma radio, ottiene un lavoro in tv a Los Angeles, ma il suo fidanzato di New York le propone di sposarlo. Nel frattempo Tommy (Balthazar Getty) aiuta sua sorella Sarah (Rachel Griffiths) a sistemare gli affari di famiglia che si trovano in gravi situazioni finanziarie; inoltre Sarah deve anche occuparsi della sua famiglia composta dal marito e da due bambini. L’avvocato Kevin (Matthew Rhys) è gay e vorrebbe trovare il compagno dei suoi sogni. Justin (Dave Annable) vive una vita allo sbando per via del trauma emotivo provocatogli dall’aver partecipato alla guerra in Afghanistan. Questi fratelli stanno per scoprire che, sotto l’apparenza di famiglia idilliaca, si celano alcuni segreti che minacciano di distruggere la loro famiglia. A Los Angeles, questa famiglia multi-generazionale cerca di bilanciare le proprie vite personali con gli affari di famiglia; i suoi membri sono supportati dalla matriarca Nora (Sally Field), una vedova dalla mente liberale che ha cresciuto i suoi cinque figli mentre sosteneva il nuovo business del marito. Suo fratello, Saul Holden (Ron Rifkin) è il “comandante in seconda” che sostituisce Nora quando questa è troppo impegnata per occuparsi della famiglia. Nora si trova spesso in contrasto con Kitty per via delle idee politiche repubblicane della figlia (Nora è democratica); inoltre la matriarca Walker rimprovera a Kitty di aver spinto Justin a partecipare alla guerra in Afghanistan ritenendola, in pratica, responsabile dei suoi disturbi mentali, ma le due tenteranno di ricucire il loro rapporto; tutto questo mentre Sarah e Tommy cercano di sistemare i guai finanziari compiuti dal padre prima di morire. (Wikipedia)

In Italia la serie è trasmessa dal canale Sky Life dal 14 marzo 2007. In chiaro su Rai 2 la prima stagione dal 3 luglio 2008.

1 – Patriarchy / Patriarcato (USA 24/9/2006 – ITALIA 14/3/2007)
2 – An Act of Will / Il testamento
3 – Affairs of State / Affari di stato
4 – Family Portrait / Ritratto di famiglia
5 – Date Night / Serata galante
6 – For the Children / Per i bambini
7 – Northern Exposure / Il ranch
8 – Mistakes Were Made, Part 1 / Sono stati fatti degli sbagli (1)
9 – Mistakes Were Made, Part 2 / Sono stati fatti degli sbagli (2)
10 – Light the Lights / Accendi le luci
11 – Family Day / Il giorno della famiglia
12 – Sexual Politics / La politica del sesso
13 – Something Ida This Way Comes / Una sorprendente festa a sorpresa
14 – Valentine’s Day Massacre / Il massacro del giorno di San Valentino
15 – Love is Difficult / L’amore è difficile
16 – The Other Walker / L’altra Walker
17 – All In The Family / Rebecca: la sesta figlia
18 – Three Parties / Tre party con sorpresa
19 – Game Night / La serata dei giochi
20 – Bad News / Cattive notizie
21 – Grapes of Wrath / Furore
22 – Favorite Son / Il coraggio di scegliere
23 – Matriarchy / Matriarcato

STAGIONE 2

1 – Home Front / Notizie dal fronte (USA 30/9/2007 – ITALIA 5/12/2007)
2 – An American Family / Una famiglia americana
3 – History Repeating / La storia si ripete
4 – States Of Union / Le fasi dell’unione
5 – Domestic Issues / Questioni importanti
6 – Two Places / In due posti
7 – 36 Hours / 36 ore
8 – Something New / Qualcosa di nuovo
9 – Holy Matrimony / Il matrimonio
10 – The Feast Of The Epiphany / Il peso della verità
11 – The Missionary Imposition / Missione famiglia
12 – Compromises / Compromessi
13 – Separation Anxiety / Ansia da separazione
14 – Double Negative / Doppio negativo
15 – Moral Hazard / Azzardo immorale
16 – Prior Commitments / Una rivelazione inattesa

Per la stagione 3 vedi scheda

STAGIONE 4:

Episodio 1 The Road Ahead / Futuro incerto (17 novembre 2009)
Episodio 2 Breaking the News / Notizie scomode (24 novembre 2009)
Episodio 3 Almost Normal / Tutto bene, o quasi (1º dicembre 2009)
Episodio 4 From France With Love / Aiuti inaspettati (8 dicembre 2009)
Episodio 5 Last Tango in Pasadena / Ultimo tango a Pasadena (15 dicembre 2009)
Episodio 6 Zen and the Art of Making Mole (22 dicembre 2009)
Episodio 7 The Wig Party (29 dicembre 2009)
Episodio 8 The Wine Festival
Episodio 9 Pregnant Pause
Episodio 10 Nearlyweds

STAGIONE 5 (num ep.”titolo”/sceneggiatori/regia)

88 (5-01) “Homecoming” / David Marshall Grant & David Babcock / Michael Morris
89 (5-02) “Brief Encounter” / Molly Morris / Jonathan Kaplan
90 (5-03) “Faking It” / Veronica Becker & Geoffrey Nauffts / Michael Schultz
91 (5-04) “A Righteous Kiss” / Cliff Olin & Stephen Tolkin / Ken Olin
92 (5-05) “Call Mom” / Veronica Becker & Brian Studler / Michael Schultz
93 (5-06) “An Ideal Husband” / David Marshall Grant & Micheal J. Cinquemani / Bethany Rooney
94 (5-07) “Resolved” / David Babcock & Gina Lucita Monreal / Michael Schultz
95 (5-08) “The Rhapsody Of The Flesh” / Molly Newman / Matthew Rhys
96 (5-09) “Get A Room” / Marc Halsey & Matt Donnelly / Eli Craig
97 (5-10) “Cold Turkey” / Stephen Tolkin & Geoffrey Nauffts / Michael Morris
98 (5-11) “Scandalized” / Veronica Becker & Sarah Kucserka / Bethany Rooney
99 (5-12) “Thanks For The Memories” / Cliff Olin & Brian Studler / Michael Mayers
100 (5-13) “Safe At Home” / Michael J. Cinquemani & John Kazlauskas / Richard Coad

—————————————————–
Doppiatori:

Melina Martello: Nora Holden Walker
Cristina Boraschi: Kitty Walker
David Chevalier: Justin Walker
Simone D’Andrea: Thomas Walker
Roberta Pellini: Sarah Walker Whedon
Francesco Prando: Robert McCallister
Barbara De Bortoli: Julia Walker
Francesco Bulckaen: Kevin Walker
Ennio Coltorti: Saul Holden
Alberto Angrisano: Joe Whedon
Domitilla D’Amico: Rebecca Harper
Antonella Rinaldi: Holly Harper

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.