$wp_query WP_Query(53)
  • contents
  • Available methods (64)
  • public query -> array(1)
    'tag_rassegna' => string(16) "papa-francesco-i"
    public query_vars -> array(67)
    'tag_rassegna' => string(16) "papa-francesco-i"
    'error' => string(0) ""
    'm' => string(0) ""
    'p' => integer0
    'post_parent' => string(0) ""
    'subpost' => string(0) ""
    'subpost_id' => string(0) ""
    'attachment' => string(0) ""
    'attachment_id' => integer0
    'name' => string(0) ""
    'static' => string(0) ""
    'pagename' => string(0) ""
    'page_id' => integer0
    'second' => string(0) ""
    'minute' => string(0) ""
    'hour' => string(0) ""
    'day' => integer0
    'monthnum' => integer0
    'year' => integer0
    'w' => integer0
    'category_name' => string(0) ""
    'tag' => string(0) ""
    'cat' => string(0) ""
    'tag_id' => string(0) ""
    'author' => string(0) ""
    'author_name' => string(0) ""
    'feed' => string(0) ""
    'tb' => string(0) ""
    'paged' => integer0
    'meta_key' => string(0) ""
    'meta_value' => string(0) ""
    'preview' => string(0) ""
    's' => string(0) ""
    'sentence' => string(0) ""
    'title' => string(0) ""
    'fields' => string(0) ""
    'menu_order' => string(0) ""
    'embed' => string(0) ""
    'category__in' => array(0)
    'category__not_in' => array(0)
    'category__and' => array(0)
    'post__in' => array(0)
    'post__not_in' => array(0)
    'post_name__in' => array(0)
    'tag__in' => array(0)
    'tag__not_in' => array(0)
    'tag__and' => array(0)
    'tag_slug__in' => array(0)
    'tag_slug__and' => array(0)
    'post_parent__in' => array(0)
    'post_parent__not_in' => array(0)
    'author__in' => array(0)
    'author__not_in' => array(0)
    'post_type' => string(15) "rassegna-stampa"
    'ignore_sticky_posts' => boolFALSE
    'suppress_filters' => boolFALSE
    'cache_results' => boolTRUE
    'update_post_term_cache' => boolTRUE
    'lazy_load_term_meta' => boolTRUE
    'update_post_meta_cache' => boolTRUE
    'posts_per_page' => integer12
    'nopaging' => boolFALSE
    'comments_per_page' => string(2) "50"
    'no_found_rows' => boolFALSE
    'taxonomy' => string(12) "tag_rassegna"
    'term' => string(16) "papa-francesco-i"
    'order' => string(4) "DESC"
    public tax_query -> WP_Tax_Query(6)
    • contents
    • Static class properties (1)
    • Available methods (11)
    • public queries -> array(1)
      array(5)
      'taxonomy' => string(12) "tag_rassegna"
      'terms' => array(1)
      string(16) "papa-francesco-i"
      'field' => string(4) "slug"
      'operator' => string(2) "IN"
      'include_children' => boolTRUE
      public relation -> string(3) "AND"
      protected table_aliases -> array(1)
      string(25) "cG2o16_term_relationships"
      public queried_terms -> array(1)
      'tag_rassegna' => array(2)
      'terms' => array(1)
      string(16) "papa-francesco-i"
      'field' => string(4) "slug"
      public primary_table -> string(12) "cG2o16_posts"
      public primary_id_column -> string(2) "ID"
    • private $no_results :: array(2)
       0
      "join"""
      "where""0 = 1"
    • public __construct($tax_query)
      Constructor.
      
      @since 3.1.0
      @since 4.1.0 Added support for `$operator` 'NOT EXISTS' and 'EXISTS' values.
      @access public
      
      @param array $tax_query {
      Array of taxonomy query clauses.
      
      @type string $relation Optional. The MySQL keyword used to join
      the clauses of the query. Accepts 'AND', or 'OR'. Default 'AND'.
      @type array {
      Optional. An array of first-order clause parameters, or another fully-formed tax query.
      
      @type string           $taxonomy         Taxonomy being queried. Optional when field=term_taxonomy_id.
      @type string|int|array $terms            Term or terms to filter by.
      @type string           $field            Field to match $terms against. Accepts 'term_id', 'slug',
      'name', or 'term_taxonomy_id'. Default: 'term_id'.
      @type string           $operator         MySQL operator to be used with $terms in the WHERE clause.
      Accepts 'AND', 'IN', 'NOT IN', 'EXISTS', 'NOT EXISTS'.
      Default: 'IN'.
      @type bool             $include_children Optional. Whether to include child terms.
      Requires a $taxonomy. Default: true.
      }
      }
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-tax-query.php:121
      public get_sql($primary_table, $primary_id_column) -> array {
      Generates SQL clauses to be appended to a main query.
      
      @since 3.1.0
      
      @static
      @access public
      
      @param string $primary_table     Database table where the object being filtered is stored (eg wp_users).
      @param string $primary_id_column ID column for the filtered object in $primary_table.
      @return array {
      Array containing JOIN and WHERE SQL clauses to append to the main query.
      
      @type string $join  SQL fragment to append to the main JOIN clause.
      @type string $where SQL fragment to append to the main WHERE clause.
      }
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-tax-query.php:261
      public get_sql_for_clause(&$clause, $parent_query) -> array {
      Generate SQL JOIN and WHERE clauses for a "first-order" query clause.
      
      @since 4.1.0
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb The WordPress database abstraction object.
      
      @param array $clause       Query clause, passed by reference.
      @param array $parent_query Parent query array.
      @return array {
      Array containing JOIN and WHERE SQL clauses to append to a first-order query.
      
      @type string $join  SQL fragment to append to the main JOIN clause.
      @type string $where SQL fragment to append to the main WHERE clause.
      }
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-tax-query.php:401
      public sanitize_query($queries) -> array Sanitized array of query clauses.
      Ensure the 'tax_query' argument passed to the class constructor is well-formed.
      
      Ensures that each query-level clause has a 'relation' key, and that
      each first-order clause contains all the necessary keys from `$defaults`.
      
      @since 4.1.0
      @access public
      
      @param array $queries Array of queries clauses.
      @return array Sanitized array of query clauses.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-tax-query.php:143
      public sanitize_relation($relation) -> string Sanitized relation ('AND' or 'OR').
      Sanitize a 'relation' operator.
      
      @since 4.1.0
      @access public
      
      @param string $relation Raw relation key from the query argument.
      @return string Sanitized relation ('AND' or 'OR').
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-tax-query.php:215
      public transform_query(&$query, $resulting_field)
      Transforms a single query, from one field to another.
      
      @since 3.2.0
      
      @global wpdb $wpdb The WordPress database abstraction object.
      
      @param array  $query           The single query. Passed by reference.
      @param string $resulting_field The resulting field. Accepts 'slug', 'name', 'term_taxonomy_id',
      or 'term_id'. Default 'term_id'.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-tax-query.php:606
      protected static is_first_order_clause($query) -> bool Whether the query clause is a first-order clause.
      Determine whether a clause is first-order.
      
      A "first-order" clause is one that contains any of the first-order
      clause keys ('terms', 'taxonomy', 'include_children', 'field',
      'operator'). An empty clause also counts as a first-order clause,
      for backward compatibility. Any clause that doesn't meet this is
      determined, by process of elimination, to be a higher-order query.
      
      @since 4.1.0
      
      @static
      @access protected
      
      @param array $query Tax query arguments.
      @return bool Whether the query clause is a first-order clause.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-tax-query.php:240
      protected find_compatible_table_alias($clause, $parent_query) -> string|false Table alias if found, otherwise false.
      Identify an existing table alias that is compatible with the current query clause.
      
      We avoid unnecessary table joins by allowing each clause to look for
      an existing table alias that is compatible with the query that it
      needs to perform.
      
      An existing alias is compatible if (a) it is a sibling of `$clause`
      (ie, it's under the scope of the same relation), and (b) the combination
      of operator and relation between the clauses allows for a shared table
      join. In the case of WP_Tax_Query, this only applies to 'IN'
      clauses that are connected by the relation 'OR'.
      
      @since 4.1.0
      @access protected
      
      @param array       $clause       Query clause.
      @param array       $parent_query Parent query of $clause.
      @return string|false Table alias if found, otherwise false.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-tax-query.php:520
      protected get_sql_clauses() -> array {
      Generate SQL clauses to be appended to a main query.
      
      Called by the public WP_Tax_Query::get_sql(), this method
      is abstracted out to maintain parity with the other Query classes.
      
      @since 4.1.0
      @access protected
      
      @return array {
      Array containing JOIN and WHERE SQL clauses to append to the main query.
      
      @type string $join  SQL fragment to append to the main JOIN clause.
      @type string $where SQL fragment to append to the main WHERE clause.
      }
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-tax-query.php:284
      protected get_sql_for_query(&$query, $depth = 0) -> array {
      Generate SQL clauses for a single query array.
      
      If nested subqueries are found, this method recurses the tree to
      produce the properly nested SQL.
      
      @since 4.1.0
      @access protected
      
      @param array $query Query to parse, passed by reference.
      @param int   $depth Optional. Number of tree levels deep we currently are.
      Used to calculate indentation. Default 0.
      @return array {
      Array containing JOIN and WHERE SQL clauses to append to a single query array.
      
      @type string $join  SQL fragment to append to the main JOIN clause.
      @type string $where SQL fragment to append to the main WHERE clause.
      }
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-tax-query.php:318
      private clean_query(&$query)
      Validates a single query.
      
      @since 3.2.0
      @access private
      
      @param array $query The single query. Passed by reference.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-tax-query.php:562
    public meta_query -> WP_Meta_Query(9)
    • contents
    • Available methods (12)
    • public queries -> array(0)
      public relation -> NULL
      public meta_table -> NULL
      public meta_id_column -> NULL
      public primary_table -> NULL
      public primary_id_column -> NULL
      protected table_aliases -> array(0)
      protected clauses -> array(0)
      protected has_or_relation -> boolFALSE
    • public __construct($meta_query = false)
      Constructor.
      
      @since 3.2.0
      @since 4.2.0 Introduced support for naming query clauses by associative array keys.
      
      @access public
      
      @param array $meta_query {
      Array of meta query clauses. When first-order clauses or sub-clauses use strings as
      their array keys, they may be referenced in the 'orderby' parameter of the parent query.
      
      @type string $relation Optional. The MySQL keyword used to join
      the clauses of the query. Accepts 'AND', or 'OR'. Default 'AND'.
      @type array {
      Optional. An array of first-order clause parameters, or another fully-formed meta query.
      
      @type string $key     Meta key to filter by.
      @type string $value   Meta value to filter by.
      @type string $compare MySQL operator used for comparing the $value. Accepts '=',
      '!=', '>', '>=', '<', '<=', 'LIKE', 'NOT LIKE',
      'IN', 'NOT IN', 'BETWEEN', 'NOT BETWEEN', 'REGEXP',
      'NOT REGEXP', 'RLIKE', 'EXISTS' or 'NOT EXISTS'.
      Default is 'IN' when `$value` is an array, '=' otherwise.
      @type string $type    MySQL data type that the meta_value column will be CAST to for
      comparisons. Accepts 'NUMERIC', 'BINARY', 'CHAR', 'DATE',
      'DATETIME', 'DECIMAL', 'SIGNED', 'TIME', or 'UNSIGNED'.
      Default is 'CHAR'.
      }
      }
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:139
      public get_cast_for_type($type = "") -> string MySQL type.
      Return the appropriate alias for the given meta type if applicable.
      
      @since 3.7.0
      @access public
      
      @param string $type MySQL type to cast meta_value.
      @return string MySQL type.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:293
      public get_clauses() -> array Meta clauses.
      Get a flattened list of sanitized meta clauses.
      
      This array should be used for clause lookup, as when the table alias and CAST type must be determined for
      a value of 'orderby' corresponding to a meta clause.
      
      @since 4.2.0
      @access public
      
      @return array Meta clauses.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:667
      public get_sql($type, $primary_table, $primary_id_column, $context = NULL) -> false|array {
      Generates SQL clauses to be appended to a main query.
      
      @since 3.2.0
      @access public
      
      @param string $type              Type of meta, eg 'user', 'post'.
      @param string $primary_table     Database table where the object being filtered is stored (eg wp_users).
      @param string $primary_id_column ID column for the filtered object in $primary_table.
      @param object $context           Optional. The main query object.
      @return false|array {
      Array containing JOIN and WHERE SQL clauses to append to the main query.
      
      @type string $join  SQL fragment to append to the main JOIN clause.
      @type string $where SQL fragment to append to the main WHERE clause.
      }
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:325
      public get_sql_for_clause(&$clause, $parent_query, $clause_key = "") -> array {
      Generate SQL JOIN and WHERE clauses for a first-order query clause.
      
      "First-order" means that it's an array with a 'key' or 'value'.
      
      @since 4.1.0
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param array  $clause       Query clause, passed by reference.
      @param array  $parent_query Parent query array.
      @param string $clause_key   Optional. The array key used to name the clause in the original `$meta_query`
      parameters. If not provided, a key will be generated automatically.
      @return array {
      Array containing JOIN and WHERE SQL clauses to append to a first-order query.
      
      @type string $join  SQL fragment to append to the main JOIN clause.
      @type string $where SQL fragment to append to the main WHERE clause.
      }
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:500
      public has_or_relation() -> bool True if the query contains any `OR` relations, otherwise false.
      Checks whether the current query has any OR relations.
      
      In some cases, the presence of an OR relation somewhere in the query will require
      the use of a `DISTINCT` or `GROUP BY` keyword in the `SELECT` clause. The current
      method can be used in these cases to determine whether such a clause is necessary.
      
      @since 4.3.0
      
      @return bool True if the query contains any `OR` relations, otherwise false.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:749
      public parse_query_vars($qv)
      Constructs a meta query based on 'meta_*' query vars
      
      @since 3.2.0
      @access public
      
      @param array $qv The query variables
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:244
      public sanitize_query($queries) -> array Sanitized array of query clauses.
      Ensure the 'meta_query' argument passed to the class constructor is well-formed.
      
      Eliminates empty items and ensures that a 'relation' is set.
      
      @since 4.1.0
      @access public
      
      @param array $queries Array of query clauses.
      @return array Sanitized array of query clauses.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:163
      protected find_compatible_table_alias($clause, $parent_query) -> string|bool Table alias if found, otherwise false.
      Identify an existing table alias that is compatible with the current
      query clause.
      
      We avoid unnecessary table joins by allowing each clause to look for
      an existing table alias that is compatible with the query that it
      needs to perform.
      
      An existing alias is compatible if (a) it is a sibling of `$clause`
      (ie, it's under the scope of the same relation), and (b) the combination
      of operator and relation between the clauses allows for a shared table join.
      In the case of WP_Meta_Query, this only applies to 'IN' clauses that are
      connected by the relation 'OR'.
      
      @since 4.1.0
      @access protected
      
      @param  array       $clause       Query clause.
      @param  array       $parent_query Parent query of $clause.
      @return string|bool Table alias if found, otherwise false.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:692
      protected get_sql_clauses() -> array {
      Generate SQL clauses to be appended to a main query.
      
      Called by the public WP_Meta_Query::get_sql(), this method is abstracted
      out to maintain parity with the other Query classes.
      
      @since 4.1.0
      @access protected
      
      @return array {
      Array containing JOIN and WHERE SQL clauses to append to the main query.
      
      @type string $join  SQL fragment to append to the main JOIN clause.
      @type string $where SQL fragment to append to the main WHERE clause.
      }
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:379
      protected get_sql_for_query(&$query, $depth = 0) -> array {
      Generate SQL clauses for a single query array.
      
      If nested subqueries are found, this method recurses the tree to
      produce the properly nested SQL.
      
      @since 4.1.0
      @access protected
      
      @param array $query Query to parse, passed by reference.
      @param int   $depth Optional. Number of tree levels deep we currently are.
      Used to calculate indentation. Default 0.
      @return array {
      Array containing JOIN and WHERE SQL clauses to append to a single query array.
      
      @type string $join  SQL fragment to append to the main JOIN clause.
      @type string $where SQL fragment to append to the main WHERE clause.
      }
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:413
      protected is_first_order_clause($query) -> bool Whether the query clause is a first-order clause.
      Determine whether a query clause is first-order.
      
      A first-order meta query clause is one that has either a 'key' or
      a 'value' array key.
      
      @since 4.1.0
      @access protected
      
      @param array $query Meta query arguments.
      @return bool Whether the query clause is a first-order clause.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-meta-query.php:232
    public date_query -> boolFALSE
    public queried_object -> WP_Term(10)
    • contents
    • Available methods (5)
    • public term_id -> integer11124
      public name -> string(16) "Papa Francesco I"
      public slug -> string(16) "papa-francesco-i"
      public term_group -> integer0
      public term_taxonomy_id -> integer11124
      public taxonomy -> string(12) "tag_rassegna"
      public description -> string(0) ""
      public parent -> integer0
      public count -> integer127
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($term_id, $taxonomy = NULL) -> WP_Term|WP_Error|false Term object, if found. WP_Error if `$term_id` is shared between taxonomies and
      Retrieve WP_Term instance.
      
      @since 4.4.0
      @access public
      @static
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int    $term_id  Term ID.
      @param string $taxonomy Optional. Limit matched terms to those matching `$taxonomy`. Only used for
      disambiguating potentially shared terms.
      @return WP_Term|WP_Error|false Term object, if found. WP_Error if `$term_id` is shared between taxonomies and
      there's insufficient data to distinguish which term is intended.
      False for other failures.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-term.php:125
      public __construct($term)
      Constructor.
      
      @since 4.4.0
      @access public
      
      @param WP_Term|object $term Term object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-term.php:204
      public __get($key) -> mixed Property value.
      Getter.
      
      @since 4.4.0
      @access public
      
      @param string $key Property to get.
      @return mixed Property value.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-term.php:243
      public filter($filter)
      Sanitizes term fields, according to the filter type provided.
      
      @since 4.4.0
      @access public
      
      @param string $filter Filter context. Accepts 'edit', 'db', 'display', 'attribute', 'js', 'raw'.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-term.php:218
      public to_array() -> array Object as array.
      Converts an object to array.
      
      @since 4.4.0
      @access public
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-term.php:230
    public queried_object_id -> integer11124
    public request -> string(442) "SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS cG2o16_posts.ID FROM cG2o16_posts LEFT JOIN cG2o16_te…"
    SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS  cG2o16_posts.ID FROM cG2o16_posts  LEFT JOIN cG2o16_term_relationships ON (cG2o16_posts.ID = cG2o16_term_relationships.object_id) WHERE 1=1  AND ( 
      cG2o16_term_relationships.term_taxonomy_id IN (11124)
    ) AND cG2o16_posts.post_type = 'rassegna-stampa' AND (cG2o16_posts.post_status = 'publish' OR cG2o16_posts.post_status = 'acf-disabled') GROUP BY cG2o16_posts.ID ORDER BY cG2o16_posts.post_date DESC LIMIT 0, 12
    public posts -> array(12)
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer146745
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-12-26 06:05:36"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-12-26 05:05:36"
      public post_content -> string UTF-8(3427) "<strong>Il Vaticano come “The Young Pope” caccia gli omosessuali dai seminari</s…"
      <strong>Il Vaticano come “The Young Pope” caccia gli omosessuali dai seminari</strong>
      
      Roma - E’ stata diffusa dal Vaticano la nuova Ratio fundamentalis institutionis sacerdotalis, il documento di indirizzo per le vocazioni dei preti che la Congregazione per il clero ha riaggiornato dopo l’ultima versione, che risaliva al 2005. Il documento è firmato dal cardinale Beniamino Stella, prefetto della congregazione, e dai suoi collaboratori, gli arcivescovi Joël Mercier e Jorge Carlos Patrón Wong, e monsignor Antonio Neri.
      
      In sostanza non cambia nulla rispetto al passato: malgrado molti testimoni affermino che l’omosessualità sia diffusa in percentuali massicce all’interno dei seminari, la Chiesa cattolica pone la sua assenza come condizione per entrarvi.
      
      Anche le presunte aperture di Papa Francesco («se una persona è gay e cerca il Signore e ha buona volontà, chi sono io per giudicarla?», disse in un’intervista) non hanno modificato la dottrina della Chiesa.
      
      Passando dalla realtà alla finzione televisiva, colpisce comunque l’assonanza di certe affermazioni contenute nella Ratio, con la durezza delle posizioni che nella serie “The Young Pope” di Paolo Sorrentino, il papa della fiction Lenny Belardo assumeva nei confronti dell’omosessualità, arrivando alla decisione di cacciare dai seminari tutti i gay (un ragazzo si toglierà la vita proprio per questo). La differenza tra fiction e realtà è che nel finale della prima, Belardo rivede un po’ le sue posizioni, arrivando a nominare un omosessuale - Monsignor Bernardo Gutierrez - suo segretario personale. E quando Gutierrez gli dice: «Non posso accettare. Perché sarebbe un’ipocrisia. Sono omosessuale, Santo Padre. E lei vuole gli omosessuali fuori dalla Chiesa. E’ un errore madornale non accettare gli omosessuali ed è altrettanto grave, di più forse, equipararli ai pedofili come ha fatto lei. Come fa a non capirlo, Santo Padre. Non capisce che nella pedofilia c’è solo violenza e nell’omosessualità soltanto amore?», il giovane papa risponde: «Se io chiedo a lei di farmi da segretario personale non sto già rivedendo tutte le mie idee sull’omosessualità?».
      
      &nbsp;
      
      Non è il caso del cardinale Stella, che nella sua Ratio scrive a pagina 83: «La Chiesa, pur rispettando profondamente le persone in questione, non può ammettere al Seminario e agli Ordini sacri coloro che praticano l’omosessualità, presentano tendenze omosessuali profondamente radicate o sostengono la cosiddetta cultura gay. Le suddette persone si trovano, infatti, in una situazione che ostacola gravemente un corretto relazionarsi con uomini e donne. Non sono affatto da trascurare le conseguenze negative che possono derivare dall’Ordinazione di persone con tendenze omosessuali profondamente radicate». E più avanti aggiunge: «In tale contesto, se un candidato pratica l’omosessualità o presenta tendenze omosessuali profondamente radicate, il suo direttore spirituale, così come il suo confessore, hanno il dovere di dissuaderlo, in coscienza, dal procedere verso l’Ordinazione. In ogni caso sarebbe gravemente disonesto che un candidato occultasse la propria omosessualità per accedere, nonostante tutto, all’Ordinazione. Un atteggiamento così inautentico non corrisponde allo spirito di verità, di lealtà e di disponibilità che deve caratterizzare la personalità di colui che ritiene di essere chiamato a servire Cristo e la sua Chiesa nel ministero sacerdotale».
      public post_title -> string UTF-8(69) "Il Vaticano come “The Young Pope” caccia gli omosessuali dai seminari"
      public post_excerpt -> string UTF-8(207) "Anche le presunte aperture di Papa Francesco («se una persona è gay e cerca il S…"
      Anche le presunte aperture di Papa Francesco («se una persona è gay e cerca il Signore e ha buona volontà, chi sono io per giudicarla?», disse in un’intervista) non hanno modificato la dottrina della Chiesa.
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(59) "vaticano-the-young-pope-caccia-gli-omosessuali-dai-seminari"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-12-26 08:38:47"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-12-26 07:38:47"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=146745"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer146330
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-12-18 06:54:56"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-12-18 05:54:56"
      public post_content -> string UTF-8(8438) "<strong>Compleanno Bergoglio, auguri al Papa poco amico dei gay</strong> Frances…"
      <strong>Compleanno Bergoglio, auguri al Papa poco amico dei gay</strong>
      
      Francesco compie 80 anni e i media fanno a gara con capi di Stato, politici, fedeli nell’esaltarlo. Ancora inesistente un’analisi critica dei tre anni di pontificato, che rivela non poche contraddizioni ed equilibrismi come nel caso delle tematiche lgbti
      
      di Francesco Lepore 
      
      Papa Francesco? Eccezionale, evangelico, riformista, profetico. E chi ne ha più ne metta. Un rosario di lodi e osanna, che giornalisti, conduttori televisivi, opinionisti sgranano in un crescendo vorticoso dal giorno dell’elezione di Jorge Mario Bergoglio a vescovo di Roma.
      
      Per il 17 dicembre, giorno dell’80° compleanno del pontefice, si sta facendo a gara nell’amplificare gli elogi e rafforzare il mito del “grande” Francesco. Si sarebbe detto Magno in altri tempi. Ma, ahimè, il latino si conosce sempre meno tra le alte sfere d’Oltretevere. E poi richiama troppo una cattolicesimo trionfalistico. Ci vuol altro per la chiesa dei poveri, di cui si scopre improvvisamente l’inizio col pontificato bergogliano. Una visione antistorica e agiografica, la cui massima espressione può essere ravvisata nell’odierno articolo di Eugenio Scalfari “Papa Francesco che cammina sulle tracce di Agostino”. Una visione soprattutto dicotomica, che in realtà – questa, sì – lo stesso Bergoglio sembra favorire con parole e gesti eclatanti. Mentre si innalza alle stelle un uomo, non si risparmiano attacchi a cardinali, vescovi, preti come se fossero il male endemico della chiesa. Senza parlare poi delle tesi complottistiche d’una curia tutta protesa a sabotare l’opera papale.
      
      Sarebbe forse opportuno avviare una valutazione serenamente critica di questo pontificato, mettendo in luce sì gli aspetti positivi ma senza tralasciare quelli negativi. Sono innegabili i meriti di Francesco nel promuovere un’azione di accoglienza verso i bisognosi, i migranti, gli ultimi. Come anche nel perseguire il bene della pace universale. Ma in altri ambiti – da quello dottrinario a quello morale (inteso quest’ultimo come etica personale) – è ben difficile non avanzare dubbi sulla sincera volontà riformistica di Bergoglio. Si dice tutto e il contrario di tutto sì da favorire un vero equivoco mediatico. Basterà qui limitarsi all’ambito lgbti.
      
      Il primo intervento del neopapa al riguardo fu in occasione dell’incontro privato con la presidenza della Clar. In quell’occasione (6 giugno 2013) Francesco riprese l’erroneo concetto ratzingeriano di lobby gay in Vaticano. Era così confermata la ben nota presenza di ecclesiastici omosessuali tra le mura leonine ma il concetto di lobby insospettì non pochi. Tanto più che a esistere sarebbero al massimo singole cordate di prelati gay e non certamente un compatto gruppo di pressione per il raggiungimento di fini non meglio specificati.
      
      Le prime critiche a un pontefice pienamento allineato coi predecessori su tematiche lgbti – suffragate anche dai ben noti pronunciamenti contro il matrimonio egualitario negli anni dell’episcopato a Buenos Aires– furono tacitate dalle inaspettate parole: «Se una persona è gay e cerca il Signore e ha buona volontà, ma chi sono io per giudicarla?». Si veniva così costruendo, a partire dal 28 luglio 2013, il mito del Papa amico degli omosessuali. A tal punto che in dicembre la storica rivista gay The Advocate lo nominò “uomo dell’anno“. Una tale narrazione fu progressivamente amplificata dalla stampa internazionale alla luce dei successivi richiami dello stesso Bergoglio a quelle parole. Salvo, però, a espungere la parte finale della dichiarazione e a dimenticarne i motivi sottesi. Rispondere, cioè, alla domanda relativa ai numerosi rumors d’omosessualità di mons. Battista Ricca, uomo di fiducia di Papa Francesco a tal punto da essere nominato prelato dello Ior.
      
      D’altra parte, contrariamente alla lettura oleografica dei media, lo stesso pontefice avrebbe sempre riportato la famosa dichiarazione in maniera integrale e, soprattutto, correlata ai ben noti paragrafi del Catechismo della Chiesa Cattolica. sull’omosessualità (come ribadito a chiare lettere anche nel libro intervista Il nome di Dio è misericordia). Sarebbero bastati questi due elementi a far capire la vera posizione di Bergoglio, che non ha mai concesso altro all’infuori dell’accoglienza e della misericordia. Concetto, quest’ultimo, quanto mai equivoco, perché valido unicamente per l’omosessuale credente richiedente il perdono ecclesiale. Ma non certamente per gli altri, che non considerano affatto misera la propria condizione e non si sentono conseguentemente bisognosi di compassione.
      
      Sull’effettivo bisogno, quello cioè dei diritti, nessuna apertura pontificia, anzi totale sbarramento. Ne è riprova la condanna più volte espressa del riconoscimento giuridico delle coppie di persone dello stesso sesso e il richiamo martellante alla colonizzazione ideologica in riferimento alla teoria gender. Aspetto, questo, dal quale il Papa appare ossessionato, avendone parlato in numero maggiore e con toni più violenti rispetto al predecessore Benedetto XVI.
      
      È poi innegabile che nella prima metà del 2016 Bergoglio abbia navigato su due acque durante la tormentata discussione del ddl sulle unioni civili. Nessuna specifica dichiarazione pubblica, indubbiamente, anche se un passaggio del discorso alla Rota Romana (22 gennaio), il numero 20 della Dichiarazione congiunta col patriarca Kirill di Mosca e il paragrafo 251 dell’esortazione postsinodale Amoris laetitia (8 aprile) confermavano gli avversari della cosiddetta Cirinnà nella giustezza delle loro posizioni.
      
      In ogni caso i media furono pressoché unanimi nel parlare di sconfessione dell’interventismo di Bagnasco e nel favoleggiare dell’annullamento d’una relativa udienza al porporato ligure. Eppure Radio Vaticana, diretta all’epoca dal fedelissimo padre Federico Lombardi, aveva ospitato in studio Mario Adinolfi proprio alla vigilia del Family Day. E il 29 aprile avrebbe addirittura intervistato Massimo Gandolfini, promotore della discussa kermesse al Circo Massimo, al termine d’una lunga udienza privata col Papa. Le parole di elogio, espresse da Francesco all’animatore del Family Day («Andate avanti così»), furono da questi riportate all’emittente d’Oltretevere e ovviamente mai smentite – al contrario di quanti sollevavano ingiustificati dubbi – perché veritiere. Il 9 maggio, qualche giorno prima dell’approvazione della legge 76 alla Camera, lo stesso Papa Francesco sarebbe infine entrato gamba a gamba tesa nella questione. Nell’intervista fiume, rilasciata al magazine francese La Croix, Bergoglio invocava l’obiezione di coscienza per gli ufficiali di stato civile quale diritto umano. Ma dimenticava che tale istituto giuridico è diversamente normato nei singoli Stati e che, a esempio, in Italia è unicamente contemplato dell’articolo 9 della 194 in riferimento al medico che non vuole attuare l’interruzione di gravidanza.
      
      Ultima presa di posizione su tematiche omosessuali è quella assunta dal recente documento della Congregazione per il Clero “Il dono della vocazione presbiterale”. Approvato dal Papa e promulgato dal dicastero, alla cui guida c’è un bergogliano di  ferro come il card. Benimino Stella, il prolisso vademecum dedica i paragrafi 199-201 alle “persone con tendenze omosessuali” e ribadisce, inasprendole, le posizioni ratzingeriane del 2005 sul divieto ai gay d’accedere agli Ordini. Al di là di espressioni equivoche e offensive quali “pratica dell’omosessualità“, “cosiddetta cultura gay“, “tendenze profondamente radicate” (parole che evocano lo spettro delle terapie riparative), tali paragrafi fanno sorridere non poco qualora si consideri l’elevatissima percentuale di ecclesiastici omosessuali. Ma per una volta Bergoglio si è forse mostrato veramente innovatore. Il divieto è di fatti contrario all’intera tradizione canonistica cattolica, che non ha mai contemplato “l’orribile vizio nefando” quale impedimento all’ordinazione. Senza scomodare un Pier Damiani o un Dante, che parlavano della “pratica sodomitica” come una realtà propria dei chierici, sarebbe bastata la lettura del noto passo del Qohelet: “Nulla di nuovo sotto il sole” per procedere con maggiore oculatezza e senza inutili rigorismi di facciata.
      
      Che cosa dirà Papa Francesco sulle persone lgbti nel 2017 non è prevedibile. Almeno gender e omosessuali non sono stati al centro del suo pensiero nel giorno dell’80° compleanno.
      public post_title -> string(55) "Compleanno Bergoglio, auguri al Papa poco amico dei gay"
      public post_excerpt -> string(0) ""
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(54) "compleanno-bergoglio-auguri-al-papa-poco-amico-dei-gay"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-12-18 08:39:13"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-12-18 07:39:13"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=146330"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer146299
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-12-17 06:14:14"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-12-17 05:14:14"
      public post_content -> string UTF-8(1883) "<strong>Il compleanno del papa voce che regala speranza</strong> Papa Francesco …"
      <strong>Il compleanno del papa voce che regala speranza</strong>
      
      Papa Francesco compie 80 anni. Vorrei inviare al Santo Padre i miei umili e semplici auguri: in un mondo sempre più segnato da guerre, povertà e sconvolgimenti, la voce di Francesco rimane una delle poche che ci regala un po’ di speranza.
      Di lui apprezzo anche la grande carica umana, che personalmente mi ricorda molto un grande Papa venuto dalla Polonia quasi trent’anni fa: Giovanni Paolo II. Allo stesso tempo, mi auguro che i politici la smettano di tirarlo per la giacchetta: la sensazione è che certi nostri parlamentari prendano le parole del Santo Padre come un «menu alla carta»: quelli di sinistra ne esaltano lo slancio contro la povertà e le aperture sui gay, facendo finta di nulla quando, con la stessa forza, denuncia lo scandalo dell’aborto o i pericoli delle teorie «gender». I politici di destra, spesso e volentieri, fanno l’esatto opposto. Riusciremo ad accostarci al messaggio di Francesco senza ipocrisia e soprattutto senza incasellarlo nei nostri piccoli orizzonti mentali? Io spero di sì. Nel frattempo buon Natale a tutti noi. Ne abbiamo davvero bisogno.
      
      Roberto Cristofolini, MERANO
      
      <em>Caro Cristofolini ,
      
      tanti auguri al Papa e a tutti gli ottantenni suoi coetanei. Per il resto della sua lettera — il Santo Padre «tirato per la giacchetta» e usato come un «menu alla carta» — direi che c’è davvero poco da meravigliarsi, perché in sostanza è sempre stato così. Aggiungo che è sostanzialmente comprensibile e normale che ciò accada: ognuno prende da un discorso quanto più sente in qualche modo affine o utile a un proprio modo di sentire. Vale per il Papa come per tanti personaggi pubblici. Per cui l’importante è che il Papa continui — sono sicuro lo farà — a dire sempre e con la massima chiarezza quello che pensa e ritiene giusto. Intanto, buon Natale anche a lei.</em>
      public post_title -> string(47) "Il compleanno del papa voce che regala speranza"
      public post_excerpt -> string(0) ""
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(40) "compleanno-del-papa-voce-regala-speranza"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-12-17 08:15:58"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-12-17 07:15:58"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=146299"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer143868
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-10-18 06:28:59"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-10-18 04:28:59"
      public post_content -> string UTF-8(3444) "Papa Francesco ‘rattristato’ dalle suore sposate? Basta con l’ipocrisia di Marco…"
      Papa Francesco ‘rattristato’ dalle suore sposate? Basta con l’ipocrisia
      
      di Marco Marzano
      Professore ordinario di Sociologia all'Università di Bergamo
      Federica e Isabel, le due ex suore conosciutesi in Africa e “sposatesi” a Pinerolo qualche giorno fa, hanno dichiarato, in un’intervista a La Repubblica, che la celeberrima frase del papa “chi sono io per giudicare” avrebbe aperto loro il cuore, inducendole a rivelare finalmente al mondo la loro relazione, di essersi innamorate. Con tutto quello che ne è seguito: l’espulsione dal convento, l’incontro con Don Franco Barbero, il prete ridotto alcuni anni fa, dalla Chiesa Cattolica, allo stato laicale, ovvero “spretato”, proprio per l’accoglienza riservata ai gay e alle lesbiche, l’inizio di una nuova vita, infine il matrimonio, pardon l’unione civile celebrata a fine settembre.
      
      “Nella Chiesa – hanno detto le due ragazze – ci sono migliaia di persone, suore e preti, che si trovano nella nostra stessa situazione”. “Avremmo potuto seguire – hanno aggiunto – un consiglio che si sente spesso dire nei conventi: vivete assieme da suore, basta non dire nulla e non dare scandalo. Una via comoda e falsa. Ce ne sono tanti di casi come questi: preti o religiose che vivono clandestinamente i loro rapporti con uomini o donne. Ma nel vangelo Gesù condanna l’ipocrisia, non gli omosessuali. E così abbiamo deciso di lasciare la vita religiosa e cominciare un cammino di libertà e di fede con serenità, senza scandalo, sotto lo sguardo misericordioso di Dio”.
      Pare che il Papa si sia risentito per le parole della coppia di ex suore. La ragione dell’amarezza del pontefice starebbe nel fatto che Federica e Isabel avrebbero, a suo giudizio, accusato di ipocrisia quei religiosi che, pur avendo una vita omosessuale attiva, decidono di non lasciare l’abito e di vivere i loro rapporti nella clandestinità. Io credo che il Papa abbia inteso davvero male le parole delle “sposine” di Pinerolo: loro, secondo me, non intendevano assolutamente puntare il dito contro le loro ex consorelle o contro i preti gay. Federica e Isabel accusavano piuttosto di ipocrisia la Chiesa Cattolica e i tanti suoi dirigenti che incentivano i preti e le suore gay a vivere nella menzogna e nell’ombra, a predicare bene e a razzolare in modo esattamente opposto. Perché è in primo luogo l’istituzione a negare, a partire dai suoi vertici, che esistano al suo interno tanti omosessuali più o meno attivi.
      
      Ce lo hanno confermato di recente Federica e Isabel, ma anche Krystof Charamsa e gli altri preti omosessuali meno noti che sono coraggiosamente usciti dalla Chiesa, scegliendo l’autenticità e la pulizia in luogo della falsità di una vita affettiva oscura e proibita. Naturalmente, coloro, quei tanti, che quel coraggio non lo trovano e continuano a vivere nel buio la loro sessualità non sono certo da condannare. In loro prevale la paura dell’ignoto, della condanna sociale, della solitudine, della povertà e dell’abbandono. Sentimenti comprensibili. Sul banco degli imputati rimane allora solo un’istituzione come quella cattolica, che si rifiuta di accettare di pronunciare parole di verità e di invitare i suoi devoti funzionari ad uscire allo scoperto, a rivelarsi uomini e donne come tutti gli altri.
      
      Se lo facesse, si incrinerebbe per sempre quell’aura di sacralità che circonda ancora oggi le figure clericali, ma trionferebbe quella parresia che tanto sembra stare a cuore a papa Francesco.
      public post_title -> string UTF-8(71) "Papa Francesco ‘rattristato’ dalle suore sposate? Basta con l’ipocrisia"
      public post_excerpt -> string(0) ""
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(63) "papa-francesco-rattristato-dalle-suore-sposate-basta-lipocrisia"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-10-18 08:29:09"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-10-18 06:29:09"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=143868"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer143489
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-10-08 07:32:48"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-10-08 05:32:48"
      public post_content -> string UTF-8(6088) "<div class="articleTitles"> <div class="articleTitle">La tristezza del Papa per …"
      <div class="articleTitles">
      <div class="articleTitle">La tristezza del Papa per le nozze delle ex suore</div>
      <div class="articleTitle"></div>
      </div>
      <div class="articleSubtitles">
      <div class="articleSubtitle">Il vice segretario di Stato Becciu su Twitter “Quando ha letto la storia si è rabbuiato”</div>
      <div class="articleSubtitle"></div>
      </div>
      <div class="articleSignatures">
      <div class="articleSignature">PAOLO RODARI</div>
      </div>
      <div class="articleTexts">
      <div class="articleText"></div>
      <div class="articleText"></div>
      <div class="articleText">CITTÀ DEL VATICANO.</div>
      <div class="articleText">«Quanta tristezza sul volto del Papa quando gli ho letto la notizia delle due “suore” spose!». Così scrive su Twitter monsignor Angelo Becciu, sostituto della segreteria di Stato vaticana, riferendosi all’intervista che</div>
      <div class="articleText">Repubblica</div>
      <div class="articleText">ha fatto ieri a suor Federica e a suor Isabel, le due religiose che hanno lasciato le loro comunità e si sono unite civilmente nei giorni scorsi a Pinerolo.</div>
      <div class="articleText">Becciu è sceso a Santa Marta, dove abita Bergoglio, nella mattinata di ieri. Ha mostrato al Papa una copia di</div>
      <div class="articleText">con l’intervista. Francesco non ha commentato, seppure abbia avuto una reazione amara. Perché? Non tanto per la scelta delle due religiose, raccontano in Vaticano. Quanto per il racconto che le stesse hanno fatto della vita di religiosi e religiose che per non dare scandalo, e continuare a condurre un’esistenza «comoda e falsa », vivrebbero clandestinamente la propria omosessualità. Un conto, spiegano Oltretevere, è lasciare l’abito, un altro è accusare, per altro senza fare nomi, l’ipotetica ipocrisia di altri.</div>
      <div class="articleText">Becciu non è solito intervenire su Twitter. Se l’ha fatto evidentemente l’amarezza del Papa era cosa non da poco. Bergoglio aveva seguito già una settimana fa la vicenda delle due suore. Anche allora aveva preferito non dire nulla. E nemmeno ha reagito, ieri, alla richiesta di comprensione che nell’intervista le due religiose hanno inviato proprio a lui. «Il Papa ha detto: “Chi sono io per giudicare?”. Ecco: nessuno dovrebbepermettersi di giudicare. Quella frase ci ha aperto il cuore », hanno sottolineato suor Federica e suor Isabel. Il Papa ha avuto semplicemente una smorfia di amarezza. Beninteso, lui è per accogliere a braccia aperte ogni persona, omosessuali compresi. Ma quando ex religiosi, come fu il caso di Krzysztof Charamsa, teologo dell’ex Sant’Uffizio che un anno fa lasciò il Vaticano dichiarandosi gay, accusano di omofobia la Chiesa alla quale hanno appartenuto per anni, le cose cambiano.</div>
      <div class="articleText">Entrambe le religiose hanno 44 anni. Federica è originaria del Sud Italia mentre Isabel è sudamericana. Si sono dette “sì” lo scorso 28 settembre, nel Municipio di Pinerolo, nel Torinese. A celebrare l’unione civile è stato il sindaco Luca Salvai, del Movimento 5 Stelle. «Il nostro amore — hanno confidato al giornale — è un dono di Dio: nessuno può impedirlo ». Non è stato facile: «Ci siamo sentite sole, di più, abbandonate. Ma qualche consorella ci ha incoraggiato: “Se avessi la vostra età lo farei anch’io”». E hanno raccontato anche dove e come si conobbero e il momento in cui scoccò la scintilla: «Da suore missionarie, durante un viaggio in Guinea Bissau. Insieme ci siamo trovate a lavorare al fianco dei più poveri, come è sempre avvenuto da quando, ventenni, abbiamo preso il velo. Lì abbiamo capito che al mosaico della nostra vocazione si aggiungeva una nuova tessera».</div>
      <div class="articleText">
      
      <hr />
      
      </div>
      <div class="articleText">
      
      <hr />
      
      </div>
      <div class="articleText"></div>
      <div class="articleText">da <a href="http://www.secoloditalia.it/2016/10/nozze-gay-ex-suore-missionarie-dal-papa-profonda-tristezza/">Il Secolo d'Italia</a></div>
      <div class="articleText"></div>
      <div class="articleText">Nozze gay tra ex suore missionarie: dal Papa profonda tristezza
      
      «Quanta tristezza sul volto del Papa quando gli ho letto la notizia delle due “suore spose!”. A raccontarlo è il Sostituto alla Segreteria di Stato vaticana, monsignor Angelo Becciu, che affida la confidenza a Twitter, in un breve messaggio rilanciato anche dall’account dell’Osservatore Romano. La storia risale a qualche giorno fa: il 28 settembre due ex suore, entrambe di 44 anni, Federica, originaria del Sud Italia e Isabel, sudamericana, si sono dette sì, nel Municipio di Pinerolo, nel Torinese; a celebrare l’unione civile era stato il sindaco Luca Salvai, del Movimento 5 Stelle. Ma oggi la notizia è stata rilanciata da Repubblica con un’intervista alle due donne che hanno lasciato il velo per fare coppia nella vita. «Il nostro amore – hanno confidato al giornale – è un dono di Dio: nessuno può impedirlo». Non è stato facile: «Ci siamo sentite sole, di più, abbandonate. Ma qualche consorella ci ha incoraggiato: ‘Se avessi la vostra età lo farei anch’io».
      
      L’amore tra le due suore è nato in Guinea
      E raccontano anche dove e come si conobbero e il momento in cui scoccò la scintilla. «Da suore missionarie, durante un viaggio in Guinea Bissau. Insieme ci siamo trovate a lavorare al fianco dei più poveri, come è sempre avvenuto da quando, ventenni, abbiamo preso il velo. Lì abbiamo capito che al mosaico della nostra vocazione si aggiungeva una nuova tessera». Dunque galeotta fu la scelta di andare a servire gli ultimi della terra in un Paese tanto lontano dal loro. Monsignor Angelo Becciu centellina la sua presenza sui social e dunque questa uscita – oggi che le due ex suore parlano apertamente della loro storia – lascia intendere davvero tutta l’amarezza del pontefice per questa vicenda. E dire che invece loro stesse avevano chiamato in causa, nell’intervista, Papa Francesco, confidando nella sua comprensione. «Il Papa ha detto: “Chi sono io per giudicare?”. Ecco: nessuno dovrebbe permettersi di giudicare. Quella frase ci ha aperto il cuore», avevano sottolineato con speranza le due spose.</div>
      </div>
      public post_title -> string(49) "La tristezza del Papa per le nozze delle ex suore"
      public post_excerpt -> string(0) ""
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(45) "la-tristezza-del-papa-le-nozze-delle-ex-suore"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-10-08 07:56:48"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-10-08 05:56:48"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=143489"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer143495
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-10-08 06:52:01"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-10-08 04:52:01"
      public post_content -> string UTF-8(4619) "Papa Francesco, l’interessante teoria sui gay buoni e quelli cattivi di Marco Ma…"
      Papa Francesco, l’interessante teoria sui gay buoni e quelli cattivi
      
      di Marco Marzano
      Il discorso che Papa Francesco ha fatto in Georgia parlando a religiosi e seminaristi e le dichiarazioni che ha rilasciato in aereo, tornando da Tiblisi, permettono finalmente di fare chiarezza su alcuni aspetti del pensiero del pontefice sull’omosessualità.
      
      Quello che emerge chiaramente leggendo il discorso del papa e l’intervista successiva è che per lui esistono due tipi di gay: i primi sono diciamo “naturali”; si tratta di quelle persone che, ad un certo punto della vita e in varie circostanze, scoprono autonomamente di essere omossessuali. Verso costoro, secondo il papa, la Chiesa e i preti debbono avere un atteggiamento di misericordia e di benevola comprensione, dal momento che si tratta di individui che non hanno affatto scelto di finire in una condizione che il catechismo della Chiesa Cattolica definisce “intrinsecamente disordinata”. In altre parole, gli omosessuali “naturali” sono, per così dire, delle vittime di una condizione strutturalmente anomala, secondo il catechismo cattolico e secondo il papa “contraria alla legge naturale” e tale, se vissuta in modo attivo, da “precludere all’atto sessuale il dono della vita”, senza mai poter essere “il frutto di una vera complementarietà affettiva e sessuale”.
      Verso costoro, il catechismo e papa Francesco, al pari dei suoi predecessori, consiglia di offrire accoglienza e insieme “rispetto, compassione e delicatezza”, evitando, recitano il catechismo e i discorsi di Francesco, qualunque marchio di ingiusta discriminazione, dato che tali persone “sono chiamate a realizzare la volontà di Dio nella loro vita, e, se sono cristiane, a unire al sacrificio della croce del Signore le difficoltà che possono incontrare in conseguenza della loro condizione”. “Le persone omosessuali sono chiamate alla castità. Attraverso le virtù della padronanza di sé, educatrici della libertà interiore, mediante il sostegno, talvolta, di un’amicizia disinteressata, con la preghiera e la grazia sacramentale, possono e devono, gradatamente e risolutamente, avvicinarsi alla perfezione cristiana”. Con questa considerazione, si conclude il catechismo fatto proprio e sottoscritto in tante occasioni da papa Francesco.
      
      Il punto è che, a giudizio del papa, e qui arriva la vera innovazione, a questa categoria di gay se ne aggiunge un’altra: quella degli omosessuali divenuti tali diciamo “per conversione” o “per scelta”. Questi non sono vittime della natura, di un destino cinico e baro o di uno scherzo del destino che ha voluto che essi fossero, come i primi, attratti da persone dello stesso sesso. No: questi potevano ben essere eterosessuali, suggerisce il papa, se non fossero stati, soprattutto in tenera età, vittime della “colonizzazione ideologica” della famigerata “teoria del gender”, che li avrebbe trasformati in gay, deformandone la naturale inclinazione sessuale.
      
      Il papa non spiega chi abbia ordito questo gigantesco attentato all’eterosessualità delle popolazioni occidentali e quali siano i motivi alla base di una tale scellerata azione propagandistica. Difficile però pensare che i malvagi non solo non siano a loro volta omosessuali, ma che non appartengano ad un particolare sottoinsieme di gay perfidi e assetati di potere, dominati dall’ambizione di espandere, attraverso l’aumento dei loro simili, il loro dominio sul mondo, la loro egemonia culturale e politica. Verso costoro non si può usare, secondo il papa, la misericordia valida per i primi, per quelli che si presentano, dinanzi ai sacerdoti cattolici, a capo chino, consapevoli della profonda infelicità della loro condizione anormale e ben disposti a mantenersi casti e puri. I “gay cattivi” meritano di essere piuttosto emarginati, messi a lato, sconfitti. Per impedire loro, con tutte le risorse disponibili, di far proseliti, di riprodursi, di crescere nella considerazione collettiva e nell’autorevolezza pubblica.
      
      Questo il pensiero del “progressista” Francesco. Questo il terreno su cui egli, per la prima volta con tanta nettezza, invita i cattolici a mobilitarsi. I tanti integralisti scesi in piazza negli imponenti “family day” degli ultimi anni sono pronti a rispondere all’appello del papa e a far sentire la loro voce nella vie e nelle piazze di quell’Europa scristianizzata ed empia che, negli ultimi anni, con i gay è stata, al contrario della Chiesa Cattolica, prodiga di riconoscimenti e diritti, che li ha trattati come persone non diverse da tutte le altre, senza invocare particolari misericordie né castighi di sorta, cittadine e cittadini “normali”.
      public post_title -> string UTF-8(68) "Papa Francesco, l’interessante teoria sui gay buoni e quelli cattivi"
      public post_excerpt -> string(0) ""
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(57) "papa-francesco-linteressante-teoria-sui-gay-buoni-cattivi"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-10-08 07:52:12"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-10-08 05:52:12"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=143495"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer143368
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-10-04 06:30:10"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-10-04 04:30:10"
      public post_content -> string UTF-8(4515) "Mauro Leonardi Gender e rispetto per i gay: perché Papa Francesco non è cerchiob…"
      Mauro Leonardi
      Gender e rispetto per i gay: perché Papa Francesco non è cerchiobottista
      
      "Papa Francesco, si sa, fa di tutto pur di essere d'accordo con chi gli sta davanti: è un gran furbo e dice sempre ciò di cui l'interlocutore è convinto salvo poi dire l'esatto contrario a chi viene dopo". Quante volte, abitando a Roma, ho sentito usare queste o simili parole per accusare Papa Bergoglio di "cerchiobottismo". "Quando parla ai suoi - vescovi, preti e suore - va giù duro col gender come ha fatto in Polonia o in Georgia: poi quando parla in aereo coi giornalisti fa quello che accoglie gli omosessuali e dice 'chi sono io per giudicare i gay?'". Chi poi non borbotta cose simili, si lancia in teoremi da accademia affermando che bisognerebbe distinguere tra "quando il Papa parla e quando insegna".
      
      Tutto più semplice, invece, se si comprende che il principale messaggio del Papa è il rispetto e che il rispetto è possibile solo tra chi ha identità diverse. Tra vegani e chi si ciba di tutto, il primo livello del dialogo - quello se è buono o meno mangiare carne - arriva ben presto a un punto morto. A quel punto se si è persone civili si capisce che il dialogo deve proseguire scoprendo il valore del rispetto e muovendosi in quella cornice.
      
      Per rimanere nell'esempio, in primo luogo se invito a casa mia un vegano e io non lo sono non gli offrirò per cibo una bistecca ma qualcosa che è in linea con le sue convinzioni, e così si comporterà lui; in secondo luogo faremo entrambi in modo che esistano supermercati e ristoranti dove è possibile cibarsi nei due modi, vegano e no; infine, e questo è il punto più delicato, ciascuno cercherà di imparare dall'altro qualcosa di positivo da portare nella propria vita: perché rispettarsi non è solo sorridersi cortesemente ma anche assumere qualcosa dell'altro in sé stessi. Chi non è vegano, per esempio, si sforzerà di imparare da loro a limitare l'uso della carne anche se non giungerà a sopprimerne del tutto l'uso.
      
      Papa Francesco non è cerchiobottista, non è ondivago, non è "politico", non "parla coi giornalisti" e poi - chiusa la porta - "insegna": Papa Francesco rispetta e chiede rispetto. Tra i cristiani - alcuni sono anche gesuiti - c'è chi ritiene possibile il matrimonio tra persone omosessuali: ma io credo che questa non sarà mai l'idea di Bergoglio. Però il Papa, che non ha amato il Family Day nonostante per rispetto abbia ricevuto Gandolfini, rispetta le persone omosessuali e le loro decisioni. Racconta in aereo il caso di Diego Neria Lejarraga, transessuale spagnolo che andò all'appuntamento con la fidanzata. "L'anno scorso ho ricevuto una lettera di uno spagnolo che mi raccontava la sua storia di bambino e di ragazzo. Prima era una bambina, una ragazza che ha sofferto tanto. Si sentiva ragazzo ma era fisicamente una ragazza. Lo aveva raccontato alla mamma dicendo di voler fare l'intervento chirurgico. La mamma le ha chiesto di non farlo mentre lei era viva. Era anziana, è morta presto. Ha fatto l'intervento, ora è un impiegato di un ministero in Spagna. Poi si è sposato, ha cambiato questa identità civile e lui - che era lei ma è lui - mi ha scritto che sarebbe stato di consolazione venire da me. Li ho ricevuti." E poi fa capire che il giovane parroco che "mandava all'inferno Diego" sbagliava mentre invece il vecchio parroco che lo accoglieva era nel giusto.
      
      Da notare che nel racconto Francesco dice proprio che Diego "era una lei ma adesso è un lui": e vi assicuro che questo è rispetto, e che non sono tanti i cattolici capaci della delicatezza di usare correttamente per le persone transessuali il maschile o il femminile a seconda del sesso d'elezione. Chiedere a un vegano di mangiare carne è mancargli di rispetto e così non si può impedire a un Papa di manifestare una convinzione che ritiene identitaria per il proprio credo. Allo stesso tempo non lo si può accusare di trasformismo se manifesta rispetto per chi la pensa in maniera diversa dalla sua.
      
      Il valore del rispetto diventa visibile solo quando non si hanno le stesse idee: per questo, anche se poche ore prima ha detto qualcosa di diverso, credo si debba gioire quando il Papa dice che "quando una persona omosessuale arriva davanti a Gesù, lui sicuramente non dirà: "Vattene via che sei omosessuale!" Ce lo ricordiamo quando il catechismo di san Pio X diceva che l'atto omosessuale rientrava tra i peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio? Io essere come Francesco lo chiamo rispettare, non essere ondivago o cerchiobottista.
      public post_title -> string UTF-8(72) "Gender e rispetto per i gay: perché Papa Francesco non è cerchiobottista"
      public post_excerpt -> string(0) ""
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(6) "143368"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-10-04 08:30:37"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-10-04 06:30:37"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=143368"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer143300
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-10-03 08:03:04"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-10-03 06:03:04"
      public post_content -> string UTF-8(6623) "Il Papa. La difesa del matrimonio e l’orientamento sessuale. Di ritorno dal Cauc…"
      Il Papa.
      La difesa del matrimonio e l’orientamento sessuale. Di ritorno dal Caucaso, parla Francesco
      
      MARCO ANSALDO
      
      A BORDO DEL VOLO BAKU-ROMA.
      «Grazie come sempre del vostro lavoro. Domandate quello che volete », dice Papa Francesco ai giornalisti che lo hanno accompagnato nei tre giorni di viaggio nel Caucaso, prima in Georgia e poi in Azerbaigian.
      Santità, lei in Georgia ha detto che la teoria del gender è il grande nemico del matrimonio. Ma cosa direbbe a una persona che sente che il suo aspetto non corrisponde a quella che considera la propria identità sessuale?
      «Nella mia vita di sacerdote, di vescovo e di Papa io ho accompagnato persone con tendenze e anche pratiche omosessuali. Li ho avvicinati al Signore e mai li ho abbandonati. Le persone si devono accompagnare, come faceva Gesù. Quando una persona che ha questa condizione arriverà davanti a Gesù, lui sicuramente non dirà: vattene via perché sei omosessuale. No. Io ho parlato di quella cattiveria che oggi si fa con l’indottrinamento della teoria gender. Un padre francese mi raccontava del figlio di dieci anni: alla domanda “cosa vuoi fare da grande” ha risposto: la ragazza! Il padre si è accorto che nei libri di scuola si insegnava la teoria gender, e questo è contro le cose naturali. Una cosa è la persona che ha questa tendenza, o anche che cambia sesso. Un’altra è fare insegnamenti nelle scuole su questa linea, per cambiare la mentalità: io chiamo questo colonizzazione ideologica».
      In che modo accompagnare?
      «L’anno scorso ho ricevuto la lettera di uno spagnolo che mi raccontava la sua storia. Ha sofferto tanto perché lui si sentiva un ragazzo ma era fisicamente una ragazza. Ha raccontato alla mamma che avrebbe voluto operarsi e lei gli ha chiesto di non farlo finché era viva. Quando è morta, lui si è fatto l’intervento. È andato dal vescovo che lo ha accompagnato tanto, era un bravo vescovo. Poi ha cambiato la sua identità civile, si è sposato e mi ha scritto che per lui sarebbe stata una consolazione venire da me con la sua sposa. Lui che era lei ma è lui. Li ho ricevuti, erano contenti. Capito? La vita è vita, le cose si devono prendere come vengono. Il peccato è peccato, ci sono le tendenze, gli squilibri ormonali, esistono tanti problemi. Ma in ogni caso bisogna accogliere, accompagnare, studiare, discernere e integrare. È un problema umano, e si deve risolvere come si può, sempre con la misericordia di Dio».
      Lei ha detto anche che è in atto una guerra mondiale contro il matrimonio, e ha usato parole molto forti contro il divorzio dicendo che sporca l’immagine di Dio. Ma al Sinodo lei ha parlato di accoglienza dei divorziati. Come si conciliano queste due visioni?
      «Quando si parla del matrimonio, come l’ha stabilito Dio, si parla di un uomo con una donna. È vero che la cultura di oggi, e anche alcune filosofie, portano a questa guerra mondiale contro il matrimonio. Dobbiamo stare attenti a non farci limitare da queste idee. Nell’Enciclica “Amoris Laetitia” si parla del fondamento del matrimonio, di come trattare le famiglie ferite. Ma le debolezze umane esistono, come i peccati. L’ultima parola deve averla la misericordia. Poi, quando in una coppia arrivano i problemi, si devono risolvere con quattro accorgimenti: accogliere, discernere, accompagnare e integrare. C’è il peccato, c’è la rottura, ma c’è la cura e la misericordia ».
      Quando farà i nuovi cardinali, a quali criteri si ispirerà?
      «Gli stessi dei due Concistori precedenti. Ancora sto studiando i nomi. Due di un continente, uno di una parte, uno di un’altra. La lista è lunga, ma ci sono solo 13 posti. Il criterio è l’universalità della Chiesa. Non solo l’Europa, dunque, perché la Chiesa è ovunque nel mondo. Il Concistoro potrà essere alla fine dell’anno o all’inizio del prossimo».
      Lei ha accennato ai suoi prossimi viaggi in Africa e Asia nel 2017. E anche al Portogallo. Quando? E dove andrà?
      «Andrò solo a Fatima in Portogallo. In India e Bangladesh è quasi certo, in Africa non è ancora sicuro il Paese. In America quando in Colombia il processo di pace sarà definitivo, e vincerà il plebiscito, allora andrò».
      Giovanni Paolo II dispose di fare bruciare tutte le sue carte, alla morte. Invece sono state conservate. Lei come giudica questa decisione?
      «Non ho approfondito la questione. Io credo che una persona abbia diritto di fare testamento come vuole».
      Ma si trattava del Papa.
      «Il Papa è un povero peccatore come altri».
      Lei oggi ha detto che fare questi suoi viaggi brevi, in Paesi come quelli appena toccati, non significa perdere tempo. Che cosa intendeva?
      «Il primo viaggio in Europa l’ho fatto in Albania, un Paese che non è cattolico, poi la Bosnia Erzegovina, lo stesso. Solo con la Grecia sono andato fra i cattolici. Questi tre affrontati ora, Armenia, Georgia e Azerbaigian, sono diversi sotto il profilo religioso. Ma hanno atteggiamenti spirituali intensi. Perché io vado lì? Per i cattolici, per andare nella periferia dei cattolici, come ho fatto oggi in Azerbaigian dove ci sono soltanto 600 fedeli. Però dalle periferie si vede meglio che dal centro».
      
      <hr />
      
      
      
      <hr />
      
      da La Stampa
      
      Papa Francesco: ho accompagnato i gay,
      Gesù non li manderebbe via
      
      Gay, teoria gender, matrimonio e divorzio, viaggi nel 2017, nuovi cardinali, rapporti con la Cina, elezioni Usa: molti gli argomenti toccati da Papa Francesco nei 50 minuti di conversazione a tutto campo con i giornalisti durante il volo di ritorno da Baku.
      HO ACCOMPAGNATO I GAY, GESÙ NON LI MANDEREBBE VIA - "Io ho accompagnato nella mia vita di sacerdote, di vescovo, anche di Papa, ho accompagnato persone con tendenze omosessuali, e anche con pratiche omosessuali. Le ho accompagnate, le ho avvicinate al Signore: alcuni non possono, ma io li ho accompagnati e mai abbandonati". "Le persone - ha aggiunto - si devono accompagnare come le ha accompagnate Gesù. Quando una persona che ha questa condizione arriva da Gesù, Gesù non dirà sicuramente 'vattene via perché sei omosessuale'". Il Papa ha raccontato la storia del transessuale spagnolo che l'anno scorso gli aveva scritto la sua storia di sofferenza e che lui ha ricevuto in Vaticano.
      
      TEORIA GENDER? E' CONTRO LE COSE NATURALI - Il Papa ha però condannato "la cattiveria che oggi si fa con l'indottrinamento della teoria gender". "Mi ha raccontato un papà francese, di una famiglia cattolica, che un giorno a tavola parlando con i figli chiese al ragazzo di 10 anni che cosa avrebbe voluto fare da grande. 'La ragazza!' E il papà si è accorto che nei libri dei collegi si insegnava la teoria del gender. E questo è contro le cose naturali", ha aggiunto.
      public post_title -> string UTF-8(77) "“Io accolgo tutti omosessuali e trans ma il gender a scuola è una cattiveria”"
      public post_excerpt -> string(0) ""
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(56) "accolgo-tutti-omosessuali-trans-gender-scuola-cattiveria"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-10-03 08:22:13"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-10-03 06:22:13"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=143300"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer143292
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-10-03 07:38:01"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-10-03 05:38:01"
      public post_content -> string UTF-8(6103) "Papa Francesco: la vita è vita, ho ricevuto in Vaticano un lui che era lei ma è …"
      Papa Francesco: la vita è vita, ho ricevuto in Vaticano un lui che era lei ma è lui
      
      di Gian Guido Vecchi
      Il Papa ha condannato la teoria gender, ma le persone sono un’altra cosa. E allora bisogna «accogliere e accompagnare» omosessuali e trans, «questo è quello che farebbe Gesù oggi». Sull’aereo di ritorno dalla visita in Georgia dice: «Nella mia vita di sacerdote e anche di Papa io ho accompagnato persone con tendenze e anche pratiche omosessuali, li ho avvicinati al Signore e mai li ho abbandonati» .
      
      DAL VOLO PAPALE Bisogna «accogliere e accompagnare» omosessuali e trans, «questo è quello che farebbe Gesù oggi», dice Francesco. Il Papa ha condannato la teoria gender, ma le persone sono un’altra cosa. Spiega di avere accompagnato, da Papa, persone «con tendenze e anche pratiche omosessuali». Poi racconta la storia di una ragazza divenuta uomo e lo fa sempre al maschile, dice: «Lui che era lei ma è lui». Sorride: «Adesso però non dite che santificherò i trans, eh? Già mi vedo le prime pagine...». Si vola sul Mar Caspio verso Roma. Bergoglio raggiunge i giornalisti ed esordisce tranquillo: «Sono a vostra disposizione, domandate quello che volete». Risponde per 51 minuti.
      
      Santità, in Georgia ha detto che la teoria gender «è un grande nemico del matrimonio», parlato di «guerra mondiale». Cosa direbbe a chi sente che il suo aspetto non corrisponde alla propria identità sessuale?
      
      «Nella mia vita di sacerdote, di vescovo e anche di Papa io ho accompagnato persone con tendenze e anche pratiche omosessuali, li ho avvicinati al Signore e mai li ho abbandonati. Le persone si devono accompagnare come fa Gesù. Quando una persona che ha questa condizione arriva davanti a Gesù, Lui sicuramente non dirà: vattene via perché sei omosessuale. No. Io ho parlato di quella cattiveria che oggi si fa con l’indottrinamento della teoria gender. Un papà francese mi raccontava del figlio di dieci anni, alla domanda “cosa vuoi fare da grande” ha risposto: la ragazza! Il padre si è accorto che nei libri di scuola si insegnava la teoria gender, e questo è contro le cose naturali. Una cosa è una persona che ha questa tendenza, o anche che cambia sesso. Un’altra è fare insegnamenti nelle scuole su questa linea, per cambiare la mentalità: lo chiamo colonizzazione ideologica».
      
      Come accompagnare?
      
      «L’anno scorso ho ricevuto la lettera di uno spagnolo che mi raccontava la sua storia da bambino e da ragazzo. Era una bambina e una ragazza, e ha sofferto tanto perché lui si sentiva un ragazzo ma era fisicamente una ragazza. Ha raccontato alla mamma che avrebbe voluto operarsi e lei gli ha chiesto di non farlo finché era viva. Era anziana, è morta, si è fatto l’intervento. È andato dal vescovo che lo ha accompagnato tanto, era un bravo vescovo. Poi ha cambiato la sua identità civile, si è sposato e mi ha scritto che per lui sarebbe stata una consolazione venire da me con la sua sposa. Lui che era lei ma è lui. Li ho ricevuti, erano contenti. Nel quartiere dove abitava c’era un sacerdote nuovo che appena lo vedeva lo sgridava: andrai all’inferno! Il vecchio sacerdote ottantenne invece gli diceva: da quant’è che non ti confessi?, vieni e potrai fare la comunione. Capito? La vita è vita, le cose si devono prendere come vengono. Il peccato è peccato, ci sono le tendenze, gli squilibri ormonali, esistono tanti problemi e dobbiamo essere attenti non dire “è tutto lo stesso, facciamo festa”. Ma ogni caso bisogna accoglierlo, accompagnarlo, discernerlo e integrarlo. È un problema di morale, umano, e si deve risolvere come si può, sempre con la misericordia di Dio, con la verità ma sempre col cuore aperto».
      
      Ha detto che il divorzio che «sporca l’immagine di Dio», ma si era parlato di accoglienza dei divorziati. Come si concilia?
      
      «Tutto ciò che ho detto — l’immagine di Dio che è l’uomo e la donna assieme uniti in matrimonio — è contenuto nell’esortazione Amoris Laetitia , dove poi si parla delle coppie ferite. Il principio è quello ma le debolezze umane esistono, i peccati esistono, e sempre l’ultima parola ce l’ha la misericordia».
      
      I cattolici Usa dovrebbero scegliere tra un candidato lontano per molti aspetti dall’insegnamento della Chiesa e un altro che ha fatto dichiarazioni contro i migranti...
      
      «In campagna elettorale io non dico mai dico una parola. il popolo è sovrano, dirò solo: studia bene le proposte, prega e scegli in coscienza. Ma al di là del caso specifico, quando in un Paese qualsiasi ci sono candidati che non danno soddisfazione a tutti, significa che la vita politica di quel Paese è forse troppo politicizzata ma non ha tanta cultura politica».
      
      Come arrivare alla pace tra Armenia e Azerbaigian?
      
      «L’unico cammino è il dialogo sincero, senza cose sotto il tavolo, faccia a faccia. Se non si può, avere il coraggio di rivolgersi a un tribunale internazionale, all’Aja per esempio. La guerra distrugge sempre, con la guerra si perde tutto».
      
      Perché tra i tuoi viaggi prossimi non c’è la Cina?
      
      «Si studia, si parla, ci sono commissioni di lavoro. Mi piacerebbe molto andare, ma non penso ancora. Sono ottimista. Le cose lente vanno bene sempre, le cose in fretta no. L’altro ieri a un convegno in Vaticano sulla Laudato si’ c’era una delegazione cinese che mi ha portato un regalo del presidente».
      
      L’arcivescovo di Rouen ha detto che lei ha autorizzato il processo di beatificazione di padre Hamel senza aspettare i cinque anni...
      
      «Faremo degli studi, ma l’intenzione è andare su questa linea. Comunque si devono cercare testimonianze fresche per aprire il processo».
      
      Quando i nuovi cardinali, e a quali criteri si ispira?
      
      «A fine anno, o all’inizio del prossimo. La lista è lunga ma ci sono solo 13 posti. Bisogna cercare un equilibrio. Mi piace che si veda nel Collegio cardinalizio l’universalità della Chiesa, i cinque continenti, e non solo il centro europeo».
      
      Quando andrà a trovare i terremotati?
      
      «Sono state proposte tre date possibili, la terza è la prima domenica di Avvento. Ma lo farò privatamente, da solo. Come sacerdote, vescovo e Papa ma da solo. Vorrei essere vicino alla gente».
      public post_title -> string UTF-8(41) "«Accogliete gay e trans, Gesù lo farebbe»"
      public post_excerpt -> string UTF-8(83) "Papa Francesco: la vita è vita, ho ricevuto in Vaticano un lui che era lei ma è …"
      Papa Francesco: la vita è vita, ho ricevuto in Vaticano un lui che era lei ma è lui
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(36) "accogliete-gay-trans-gesu-lo-farebbe"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-12-11 11:14:19"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-12-11 10:14:19"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=143292"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer143250
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-10-02 07:40:01"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-10-02 05:40:01"
      public post_content -> string UTF-8(4307) "Il Papa. Bergoglio all’attacco durante la seconda giornata del viaggio in Georgi…"
      Il Papa. Bergoglio all’attacco durante la seconda giornata del viaggio in Georgia “Vogliono distruggere con le idee la cosa più bella che Dio ha creato”
      
      MARCO ANSALDO
      
      TBILISI.
      Una «guerra mondiale », ma condotta «per distruggere il matrimonio». È quello che sta accadendo oggi, dice il Papa. Mai un Pontefice si era scagliato con tanta durezza accusando la cosiddetta “teoria del gender”. Ieri Francesco lo ha fatto da Tbilisi, in Georgia, durante il suo viaggio nel Caucaso, usando il termine a lui caro di «guerra mondiale» adoperato in passato per denunciare i conflitti «a pezzi, a capitoli» in tante parti del pianeta, ma destinata in questo caso contro l’unione fra un uomo e una donna. C’è «un grande nemico oggi del matrimonio: la teoria del gender», ha detto Jorge Bergoglio parlando a braccio, in italiano, nella chiesa dell’Assunta, in pieno centro nella capitale georgiana, davanti a religiosi, suore e seminaristi. Fuori, molta polizia e piccoli gruppi di locali incuriositi dalla presenza del Pontefice cattolico.
      «C’è una guerra mondiale per distruggere il matrimonio — ha spiegato, rispondendo a una testimonianza, quella di una madre di famiglia, Irina — Il matrimonio è la cosa più bella che Dio ha creato. La Bibbia ci dice che Dio ha creato uomo e donna e li ha creati a sua immagine: cioè l’uomo e la donna che si fanno una sola carne sono l’immagine di Dio». A questo punto il Papa si è chiesto, riferendosi all’eventualità che la coppia si separi: «Chi paga le spese del divorzio? Tutti e due? Di più paga Dio, perché quando si divorzia una sola carne si sporca l’immagine di Dio. E pagano i bambini, i figli. Voi non sapete quanto soffrono i figli piccoli quando vedono le liti e le separazioni dei genitori».
      Per il Pontefice, piuttosto, «si deve fare di tutto per salvare un matrimonio». E osserva: «Ma è normale che nel matrimonio si litighi? Sì, è normale. Succede, delle volte volano i piatti. Ma se è vero amore, lì si fa la pace subito. Io consiglio agli sposi: litigate quanto volete, ma non finite la giornata senza fare la pace. Anzi fate spesso uso di tre parole: permesso, grazie, scusa».
      Francesco aveva già affrontato la questione del gender in un’udienza generale del mercoledì. Era il 15 aprile 2015 e Jorge Bergoglio disse: «La cultura moderna e contemporanea ha aperto nuovi spazi, nuove libertà e nuove profondità per l’arricchimento della comprensione delle differenze tra uomo e donna. Ma ha introdotto anche molti dubbi e molto scetticismo. Per esempio mi domando se la cosiddetta teoria del gender non sia anche espressione di una frustrazione e di una rassegnazione, che mira a cancellare la differenza sessuale perché non sa più confrontarsi con essa ».
      A Tbilisi, pure ieri il secondo giorno di visita del Papa è passato nell’indifferenza generale. Poca gente allo stadio Meshki, terreno dove gioca la Dinamo Tbilisi e capace di accogliere 27 mila spettatori. Solo qualche migliaio i fedeli cattolici presenti (in Georgia il 2,5% della popolazione) in una struttura che risultava quasi vuota. Pure la delegazione del Patriarcato ortodosso, dopo l’abbraccio all’aeroporto tra Francesco e Ilia II, era attesa. Ma per contrasti interni (il Papa era stato contestato al suo arrivo dagli oltranzisti) gli ortodossi hanno preferito non partecipare. Un incidente, comunque, subito ricucito dal Papa, che poi ha intimato ai cattolici di non fare «mai proselitismo con gli ortodossi», bollandolo come «un grosso peccato contro l’ecumenismo».
      E se venerdì Francesco aveva pronunciato qualche parola di aramaico, ieri si è invece lanciato in un’espressione usuale nel mondo musulmano: «Inshallah », se Dio vuole. Lo ha fatto per rispondere alla domanda del Patriarca caldeo di Bagdad, Louis Sako, che voleva sapere se il Pontefice potrebbe andare in Iraq. «Inshallah», ha risposto Bergoglio, parola comune nel mondo arabo e in Turchia, pure negli ambienti laici, esprimendo comunemente la speranza che qualcosa accada, per l’appunto, “a Dio piacendo”. Però, un Papa, così non lo aveva mai detto.
      
      LE FRASI
      L’uomo e la donna che si fanno una sola carne sono l’immagine di Dio Se si divorzia si sporca quell’immagine E pagano i figli, voi non sapete quanto soffrono
      FRANCESCO
      Dal discorso a braccio pronunciato ieri a Tblisi di fronte al clero georgiano
      public post_title -> string UTF-8(68) "“Guerra mondiale sul matrimonio la teoria gender è la grande nemica”"
      public post_excerpt -> string(0) ""
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(64) "guerra-mondiale-sul-matrimonio-la-teoria-gender-la-grande-nemica"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-10-02 07:40:01"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-10-02 05:40:01"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=143250"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer143247
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-10-02 07:34:58"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-10-02 05:34:58"
      public post_content -> string UTF-8(6669) "<div class="CHitNPReader_page_text_titolo"> Papa Francesco, da Tbilisi punta il …"
      <div class="CHitNPReader_page_text_titolo">
      
      Papa Francesco, da Tbilisi punta il dito anche contro il divorzio.
      
      DAL NOSTRO INVIATOTBILISI «Tu, Irina, hai menzionato un grande nemico oggi del matrimonio, la teoria del gender. Oggi c’è una guerra mondiale per distruggere il matrimonio. Ma non si distrugge con le armi, si distrugge con le idee. Ci sono colonizzazioni ideologiche che distruggono». Nella chiesa dell’Assunta, che i sovietici trasformarono in palestra, Francesco risponde a braccio alle domande di fedeli e clero cattolico, il «piccolo gregge» che nella capitale georgiana sfiora l’uno per cento di una popolazione al novanta per cento ortodossa.
      
      Per le strade del centro si prende il sole ai tavolini dei caffè lungo il fiume ma non ci sono persone che aspettano il passaggio del Papa né tracce della visita, salvo qualche bandiera vaticana appesa ai lampioni. La mattina Francesco ha celebrato la messa in un stadio semivuoto, qualche migliaio di fedeli e neanche un rappresentate ufficiale della Chiesa ortodossa georgiana. «Il loro canone non lo consente», commentano in Vaticano. In realtà la delegazione era attesa, solo venerdì sera si è capito non sarebbe andata. Problemi interni di una Chiesa «autocefala» che teme il «proselitismo» romano. I rapporti ecumenici non sono facili, un gruppetto conservatore ha contestato il Papa «arci-eretico». Eppure qualcosa si muove, rispetto al gelo che accolse Wojtyla nel ’99. «Allora fu detto che era “peccato mortale” partecipare alla messa. Questa volta erano comunque presenti fedeli ortodossi e anche il coro era composto in parte da ortodossi», considera padre Antonio Spadaro, direttore della Civiltà Cattolica .
      
      Resta l’immagine di Francesco che sorregge il Patriarca Ilia II curvo sul bastone, il bacio della pace e la benedizione reciproca delle Chiese, Ilia II che dice: «Pregheremo l’uno per l’altro». Ieri il Papa si è chinato a baciare l’icona che il Patriarca gli ha donato. Per questo, ai cattolici, Francesco dice: «Mai litigare! Lasciamo che i teologi studino le cose astratte della teologia. Essere aperti, amici». E poi manda un messaggio importante al mondo ortodosso: «C’è un grosso peccato contro l’ecumenismo: il proselitismo. Mai si deve fare proselitismo con gli ortodossi! Sono fratelli e sorelle nostri, discepoli di Gesù».
      
      Nel dialogo Francesco dice le cose più interessanti. Più volte ha contestato la «teoria gender» e invocato l’importanza della famiglia, ma non aveva mai usato parole così dure. La «guerra mondiale», la necessità di «difendersi dalle colonizzazioni ideologiche». E il divorzio che «sporca l’immagine di Dio», perché «Dio ha creato uomo e donna a sua immagine e quindi l’uomo e la donna che si fanno una sola carne sono l’immagine di Dio». Il Papa che ha invitato più volte a non giudicare e accogliere le famiglie «ferite» dice anche che «si deve fare di tutto per salvare il matrimonio, la cosa più bella che Dio ha creato»: mai lasciar passare un litigio senza «chiedere scusa la sera», perché «la guerra fredda del giorno dopo è pericolosissima» e chi paga le spese del divorzio? «Pagano i due, paga Dio e pagano i figli, non sapete quanto i bambini soffrono…». C’è anche spazio per l’elogio del ruolo femminile nella trasmissione della fede, «pensate a Maria, alle mamme, le nonne, la Chiesa: la Chiesa è donna». Oggi Francesco conclude la visita nel Caucaso volando nell’Azerbaigian musulmano, dove i cattolici sono lo 0,01 per cento, 570 persone. Il senso della visita: «Favorire l’incontro e il dialogo tra culture e religioni diverse».
      
      Gian Guido Vecchi
      
      </div>
      <div class="CHitNPReader_page_text_titolo"></div>
      <div class="CHitNPReader_page_text_titolo">
      <div class="CHitNPReader_page_text_titolo">gender</div>
      <div id="CHitNPReader_page_text_titolo_bar_L" class="CHitNPReader_page_text_titolo_bar_L"> È una parola inglese che è diventata di uso comune anche in italiano per indicare la distinzione di genere, in termini di appartenenza all’uno o all’altro sesso, non basata sulle differenze di natura biologica o fisica ma su componenti di natura sociale, culturale e comportamentale.</div>
      </div>
      <div class="CHitNPReader_page_text_titolo_bar_L"></div>
      <div class="CHitNPReader_page_text_titolo_bar_L">
      
      <hr />
      
      </div>
      <div class="CHitNPReader_page_text_titolo_bar_L">
      <div class="CHitNPReader_page_text_titolo">«Bergoglio è un pastore non pensa da relativista»</div>
      <div id="CHitNPReader_page_text_titolo_bar_L" class="CHitNPReader_page_text_titolo_bar_L"></div>
      <div id="CHitNPReader_page_text_titolo_bar_C" class="CHitNPReader_page_text_titolo_bar_C"> di Giusi Fasano</div>
      <div id="CHitNPReader_page_text_sommario_bar_L" class="CHitNPReader_page_text_sommario_bar_L"></div>
      <div id="CHitNPReader_page_text_sommario_bar_C" class="CHitNPReader_page_text_sommario_bar_C">
      
       gender «Beh, l’espressione forse è eccessiva. Tuttavia..» Il filosofo Emanuele Severino mette a fuoco la risposta per un istante. Poi prova a spiegare perché Francesco ha usato il concetto di «guerra mondiale» applicato alla fine dei matrimoni.Tuttavia?
      
      «Tuttavia l’errore che si commette normalmente è non tener conto della crisi mondiale planetaria che sta attraversando il nostro tempo e che riguarda l’abbandono di tutti i grandi valori della tradizione occidentale. Ecco. Soltanto se noi non guardiamo questo terremoto di fondo possiamo restare stupiti dell’espressione “guerra mondiale”».
      
      La «teoria del gender» è il nemico: colonizzazione ideologica che distrugge, dice Bergoglio.
      
      «Mi trova d’accordo sul fatto che sono le idee a determinare un conflitto mondiale. Il suo è un grido d’allarme e mettendoci nei panni di un Papa è del tutto giustificato. Del resto che i nuovi costumi sessuali siano la distruzione della famiglia in senso tradizionale è indubbio. E mi sembra un po’ strana la pretesa di chiamare matrimonio altre forme di unione. Anche i nomi sono importanti... Forse non riflettiamo fino in fondo su cosa sia la distruzione della tradizione occidentale: vuol dire crollo di duemila anni di esistenza cristiana».
      
      Le parole contro divorzio e teoria gender sembrano lontane dalle aperture a cui Francesco ci ha abituati. È così?
      
      «Si è molto equivocato sulle innovazioni di questo Papa che è soprattutto un pastore, non un teologo. Ha costumi che i precedenti non avevano, è l’immagine del buon pastore che sta in mezzo al gregge e la gente è colpita da questa differenza. Ma è solo la superficie, dal punto di vista dottrinale Francesco ha le posizioni dei suoi predecessori. Non è certo un relativista e ciò che ha detto sui matrimoni lo conferma una volta di più».
      
      </div>
      
      <hr />
      
      </div>
      public post_title -> string UTF-8(53) "Il Papa: contro il matrimonio c’è una guerra mondiale"
      public post_excerpt -> string UTF-8(117) "«c’ è una guerra mondiale per distruggere il matrimonio. C’è un grande nemico de…"
      «c’ è una guerra mondiale per distruggere il matrimonio. C’è un grande nemico del matrimonio: la teoria del gender». 
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(34) "papa-matrimonio-ce-guerra-mondiale"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-10-02 07:40:25"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-10-02 05:40:25"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=143247"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer141797
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-08-31 06:14:33"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-08-31 04:14:33"
      public post_content -> string UTF-8(507) "L'Isis contro Papa Francesco: sulla rivista Dabiq, magazine "ufficiale della gue…"
      L'Isis contro Papa Francesco: sulla rivista Dabiq, magazine "ufficiale della guerra Santa", i jihadisti prendono per la prima volta chiaramente di mira il Pontefice. Papa Francesco sarebbe "colpevole" di aver difeso i gay, pregando per le vitime del massacro di Orlando e di aver tentato incessantemente il dialogo con il mondo musulmano moderato.
      Nell'articolo si ribadisce che «l’omosessualità è immorale» e si pubblicano alcune foto del Papa con l'imam del Cairo Ahmed al Tayeb, bollato come «apostata».
      public post_title -> string UTF-8(73) "Isis, la rivista Dabiq contro il Papa: «Difende i gay e l'Islam moderato»"
      public post_excerpt -> string(0) ""
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(54) "isis-la-rivista-dabiq-papa-difende-gay-lislam-moderato"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-08-31 08:14:43"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-08-31 06:14:43"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=141797"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    public post_count -> integer12
    public current_post -> integer-1
    public in_the_loop -> boolFALSE
    public post -> WP_Post(24)
    • contents
    • Available methods (6)
    • public ID -> integer146745
      public post_author -> string(1) "2"
      public post_date -> string(19) "2016-12-26 06:05:36"
      public post_date_gmt -> string(19) "2016-12-26 05:05:36"
      public post_content -> string UTF-8(3427) "<strong>Il Vaticano come “The Young Pope” caccia gli omosessuali dai seminari</s…"
      <strong>Il Vaticano come “The Young Pope” caccia gli omosessuali dai seminari</strong>
      
      Roma - E’ stata diffusa dal Vaticano la nuova Ratio fundamentalis institutionis sacerdotalis, il documento di indirizzo per le vocazioni dei preti che la Congregazione per il clero ha riaggiornato dopo l’ultima versione, che risaliva al 2005. Il documento è firmato dal cardinale Beniamino Stella, prefetto della congregazione, e dai suoi collaboratori, gli arcivescovi Joël Mercier e Jorge Carlos Patrón Wong, e monsignor Antonio Neri.
      
      In sostanza non cambia nulla rispetto al passato: malgrado molti testimoni affermino che l’omosessualità sia diffusa in percentuali massicce all’interno dei seminari, la Chiesa cattolica pone la sua assenza come condizione per entrarvi.
      
      Anche le presunte aperture di Papa Francesco («se una persona è gay e cerca il Signore e ha buona volontà, chi sono io per giudicarla?», disse in un’intervista) non hanno modificato la dottrina della Chiesa.
      
      Passando dalla realtà alla finzione televisiva, colpisce comunque l’assonanza di certe affermazioni contenute nella Ratio, con la durezza delle posizioni che nella serie “The Young Pope” di Paolo Sorrentino, il papa della fiction Lenny Belardo assumeva nei confronti dell’omosessualità, arrivando alla decisione di cacciare dai seminari tutti i gay (un ragazzo si toglierà la vita proprio per questo). La differenza tra fiction e realtà è che nel finale della prima, Belardo rivede un po’ le sue posizioni, arrivando a nominare un omosessuale - Monsignor Bernardo Gutierrez - suo segretario personale. E quando Gutierrez gli dice: «Non posso accettare. Perché sarebbe un’ipocrisia. Sono omosessuale, Santo Padre. E lei vuole gli omosessuali fuori dalla Chiesa. E’ un errore madornale non accettare gli omosessuali ed è altrettanto grave, di più forse, equipararli ai pedofili come ha fatto lei. Come fa a non capirlo, Santo Padre. Non capisce che nella pedofilia c’è solo violenza e nell’omosessualità soltanto amore?», il giovane papa risponde: «Se io chiedo a lei di farmi da segretario personale non sto già rivedendo tutte le mie idee sull’omosessualità?».
      
      &nbsp;
      
      Non è il caso del cardinale Stella, che nella sua Ratio scrive a pagina 83: «La Chiesa, pur rispettando profondamente le persone in questione, non può ammettere al Seminario e agli Ordini sacri coloro che praticano l’omosessualità, presentano tendenze omosessuali profondamente radicate o sostengono la cosiddetta cultura gay. Le suddette persone si trovano, infatti, in una situazione che ostacola gravemente un corretto relazionarsi con uomini e donne. Non sono affatto da trascurare le conseguenze negative che possono derivare dall’Ordinazione di persone con tendenze omosessuali profondamente radicate». E più avanti aggiunge: «In tale contesto, se un candidato pratica l’omosessualità o presenta tendenze omosessuali profondamente radicate, il suo direttore spirituale, così come il suo confessore, hanno il dovere di dissuaderlo, in coscienza, dal procedere verso l’Ordinazione. In ogni caso sarebbe gravemente disonesto che un candidato occultasse la propria omosessualità per accedere, nonostante tutto, all’Ordinazione. Un atteggiamento così inautentico non corrisponde allo spirito di verità, di lealtà e di disponibilità che deve caratterizzare la personalità di colui che ritiene di essere chiamato a servire Cristo e la sua Chiesa nel ministero sacerdotale».
      public post_title -> string UTF-8(69) "Il Vaticano come “The Young Pope” caccia gli omosessuali dai seminari"
      public post_excerpt -> string UTF-8(207) "Anche le presunte aperture di Papa Francesco («se una persona è gay e cerca il S…"
      Anche le presunte aperture di Papa Francesco («se una persona è gay e cerca il Signore e ha buona volontà, chi sono io per giudicarla?», disse in un’intervista) non hanno modificato la dottrina della Chiesa.
      public post_status -> string(7) "publish"
      public comment_status -> string(4) "open"
      public ping_status -> string(6) "closed"
      public post_password -> string(0) ""
      public post_name -> string(59) "vaticano-the-young-pope-caccia-gli-omosessuali-dai-seminari"
      public to_ping -> string(0) ""
      public pinged -> string(0) ""
      public post_modified -> string(19) "2016-12-26 08:38:47"
      public post_modified_gmt -> string(19) "2016-12-26 07:38:47"
      public post_content_filtered -> string(0) ""
      public post_parent -> integer0
      public guid -> string(65) "https://www.cinemagay.it/?post_type=rassegna-stampa&#038;p=146745"
      public menu_order -> integer0
      public post_type -> string(15) "rassegna-stampa"
      public post_mime_type -> string(0) ""
      public comment_count -> string(1) "0"
      public filter -> string(3) "raw"
    • public static get_instance($post_id) -> WP_Post|false Post object, false otherwise.
      Retrieve WP_Post instance.
      
      @static
      @access public
      
      @global wpdb $wpdb WordPress database abstraction object.
      
      @param int $post_id Post ID.
      @return WP_Post|false Post object, false otherwise.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:210
      public __construct($post)
      Constructor.
      
      @param WP_Post|object $post Post object.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:240
      public __get($key) -> mixed
      Getter.
      
      @param string $key Key to get.
      @return mixed
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:273
      public __isset($key) -> bool
      Isset-er.
      
      @param string $key Property to check if set.
      @return bool
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:251
      public filter($filter) -> self|array|bool|object|WP_Post
      {@Missing Summary}
      
      @param string $filter Filter.
      @return self|array|bool|object|WP_Post
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:316
      public to_array() -> array Object as array.
      Convert object to array.
      
      @return array Object as array.
      
      Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-post.php:331
    public comment_count -> integer0
    public current_comment -> integer-1
    public found_posts -> string(3) "126"
    public max_num_pages -> float11
    public max_num_comment_pages -> integer0
    public is_single -> boolFALSE
    public is_preview -> boolFALSE
    public is_page -> boolFALSE
    public is_archive -> boolTRUE
    public is_date -> boolFALSE
    public is_year -> boolFALSE
    public is_month -> boolFALSE
    public is_day -> boolFALSE
    public is_time -> boolFALSE
    public is_author -> boolFALSE
    public is_category -> boolFALSE
    public is_tag -> boolFALSE
    public is_tax -> boolTRUE
    public is_search -> boolFALSE
    public is_feed -> boolFALSE
    public is_comment_feed -> boolFALSE
    public is_trackback -> boolFALSE
    public is_home -> boolFALSE
    public is_404 -> boolFALSE
    public is_embed -> boolFALSE
    public is_paged -> boolFALSE
    public is_admin -> boolFALSE
    public is_attachment -> boolFALSE
    public is_singular -> boolFALSE
    public is_robots -> boolFALSE
    public is_posts_page -> boolFALSE
    public is_post_type_archive -> boolFALSE
    private query_vars_hash -> string(32) "a4c7883c251eb10dc626607349dbd002"
    private query_vars_changed -> boolTRUE
    public thumbnails_cached -> boolFALSE
    private stopwords -> NULL
    private compat_fields -> array(2)
    string(15) "query_vars_hash"
    string(18) "query_vars_changed"
    private compat_methods -> array(2)
    string(16) "init_query_flags"
    string(15) "parse_tax_query"
    public comments -> NULL
    public comment -> NULL
  • public __call($name, $arguments) -> mixed|false Return value of the callback, false otherwise.
    Make private/protected methods readable for backward compatibility.
    
    @since 4.0.0
    @access public
    
    @param callable $name      Method to call.
    @param array    $arguments Arguments to pass when calling.
    @return mixed|false Return value of the callback, false otherwise.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3391
    public __construct($query = "")
    Constructor.
    
    Sets up the WordPress query, if parameter is not empty.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    @param string|array $query URL query string or array of vars.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3345
    public __get($name) -> mixed Property.
    Make private properties readable for backward compatibility.
    
    @since 4.0.0
    @access public
    
    @param string $name Property to get.
    @return mixed Property.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3360
    public __isset($name) -> bool Whether the property is set.
    Make private properties checkable for backward compatibility.
    
    @since 4.0.0
    @access public
    
    @param string $name Property to check if set.
    @return bool Whether the property is set.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3375
    public fill_query_vars($array) -> array Complete query variables with undefined ones filled in empty.
    Fills in the query variables, which do not exist within the parameter.
    
    @since 2.1.0
    @since 4.4.0 Removed the `comments_popup` public query variable.
    @access public
    
    @param array $array Defined query variables.
    @return array Complete query variables with undefined ones filled in empty.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:574
    public get($query_var, $default = "") -> mixed Contents of the query variable.
    Retrieve query variable.
    
    @since 1.5.0
    @since 3.9.0 The `$default` argument was introduced.
    
    @access public
    
    @param string $query_var Query variable key.
    @param mixed  $default   Optional. Value to return if the query variable is not set. Default empty.
    @return mixed Contents of the query variable.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:1633
    public get_posts() -> array List of posts.
    Retrieve the posts based on query variables.
    
    There are a few filters and actions that can be used to modify the post
    database query.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    @return array List of posts.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:1665
    public get_queried_object() -> object
    Retrieve queried object.
    
    If queried object is not set, then the queried object will be set from
    the category, tag, taxonomy, posts page, single post, page, or author
    query variable. After it is set up, it will be returned.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    @return object
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3253
    public get_queried_object_id() -> int
    Retrieve ID of the current queried object.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    @return int
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3325
    public have_comments() -> bool True, if more comments. False, if no more posts.
    Whether there are more comments available.
    
    Automatically rewinds comments when finished.
    
    @since 2.2.0
    @access public
    
    @return bool True, if more comments. False, if no more posts.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3203
    public have_posts() -> bool True if posts are available, false if end of loop.
    Determines whether there are more posts available in the loop.
    
    Calls the {@see 'loop_end'} action when the loop is complete.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    @return bool True if posts are available, false if end of loop.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3123
    public init()
    Initiates object properties and sets default values.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:532
    public is_404() -> bool
    Is the query a 404 (returns no results)?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3927
    public is_archive() -> bool
    Is the query for an existing archive page?
    
    Month, Year, Category, Author, Post Type archive...
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3407
    public is_attachment($attachment = "") -> bool
    Is the query for an existing attachment page?
    
    @since 3.1.0
    
    @param mixed $attachment Attachment ID, title, slug, or array of such.
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3439
    public is_author($author = "") -> bool
    Is the query for an existing author archive page?
    
    If the $author parameter is specified, this function will additionally
    check if the query is for one of the authors specified.
    
    @since 3.1.0
    
    @param mixed $author Optional. User ID, nickname, nicename, or array of User IDs, nicknames, and nicenames
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3473
    public is_category($category = "") -> bool
    Is the query for an existing category archive page?
    
    If the $category parameter is specified, this function will additionally
    check if the query is for one of the categories specified.
    
    @since 3.1.0
    
    @param mixed $category Optional. Category ID, name, slug, or array of Category IDs, names, and slugs.
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3505
    public is_comment_feed() -> bool
    Is the query for a comments feed?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3664
    public is_comments_popup() -> bool
    Whether the current URL is within the comments popup window.
    
    @since 3.1.0
    @deprecated 4.5.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3612
    public is_date() -> bool
    Is the query for an existing date archive?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3625
    public is_day() -> bool
    Is the query for an existing day archive?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3636
    public is_embed() -> bool
    Is the query for an embedded post?
    
    @since 4.4.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3938
    public is_feed($feeds = "") -> bool
    Is the query for a feed?
    
    @since 3.1.0
    
    @param string|array $feeds Optional feed types to check.
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3648
    public is_front_page() -> bool True, if front of site.
    Is the query for the front page of the site?
    
    This is for what is displayed at your site's main URL.
    
    Depends on the site's "Front page displays" Reading Settings 'show_on_front' and 'page_on_front'.
    
    If you set a static page for the front page of your site, this function will return
    true when viewing that page.
    
    Otherwise the same as @see WP_Query::is_home()
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool True, if front of site.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3684
    public is_home() -> bool True if blog view homepage.
    Is the query for the blog homepage?
    
    This is the page which shows the time based blog content of your site.
    
    Depends on the site's "Front page displays" Reading Settings 'show_on_front' and 'page_for_posts'.
    
    If you set a static page for the front page of your site, this function will return
    true only on the page you set as the "Posts page".
    
    @see WP_Query::is_front_page()
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool True if blog view homepage.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3710
    public is_main_query() -> bool
    Is the query the main query?
    
    @since 3.3.0
    
    @global WP_Query $wp_query Global WP_Query instance.
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3951
    public is_month() -> bool
    Is the query for an existing month archive?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3721
    public is_page($page = "") -> bool Whether the query is for an existing single page.
    Is the query for an existing single page?
    
    If the $page parameter is specified, this function will additionally
    check if the query is for one of the pages specified.
    
    @see WP_Query::is_single()
    @see WP_Query::is_singular()
    
    @since 3.1.0
    
    @param int|string|array $page Optional. Page ID, title, slug, path, or array of such. Default empty.
    @return bool Whether the query is for an existing single page.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3739
    public is_paged() -> bool
    Is the query for paged result and not for the first page?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3779
    public is_post_type_archive($post_types = "") -> bool
    Is the query for an existing post type archive page?
    
    @since 3.1.0
    
    @param mixed $post_types Optional. Post type or array of posts types to check against.
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3419
    public is_preview() -> bool
    Is the query for a post or page preview?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3790
    public is_robots() -> bool
    Is the query for the robots file?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3801
    public is_search() -> bool
    Is the query for a search?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3812
    public is_single($post = "") -> bool Whether the query is for an existing single post.
    Is the query for an existing single post?
    
    Works for any post type excluding pages.
    
    If the $post parameter is specified, this function will additionally
    check if the query is for one of the Posts specified.
    
    @see WP_Query::is_page()
    @see WP_Query::is_singular()
    
    @since 3.1.0
    
    @param int|string|array $post Optional. Post ID, title, slug, path, or array of such. Default empty.
    @return bool Whether the query is for an existing single post.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3832
    public is_singular($post_types = "") -> bool Whether the query is for an existing single post of any of the given post types.
    Is the query for an existing single post of any post type (post, attachment, page, ... )?
    
    If the $post_types parameter is specified, this function will additionally
    check if the query is for one of the Posts Types specified.
    
    @see WP_Query::is_page()
    @see WP_Query::is_single()
    
    @since 3.1.0
    
    @param string|array $post_types Optional. Post type or array of post types. Default empty.
    @return bool Whether the query is for an existing single post of any of the given post types.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3878
    public is_tag($tag = "") -> bool
    Is the query for an existing tag archive page?
    
    If the $tag parameter is specified, this function will additionally
    check if the query is for one of the tags specified.
    
    @since 3.1.0
    
    @param mixed $tag Optional. Tag ID, name, slug, or array of Tag IDs, names, and slugs.
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3537
    public is_tax($taxonomy = "", $term = "") -> bool True for custom taxonomy archive pages, false for built-in taxonomies (category and tag archives).
    Is the query for an existing custom taxonomy archive page?
    
    If the $taxonomy parameter is specified, this function will additionally
    check if the query is for that specific $taxonomy.
    
    If the $term parameter is specified in addition to the $taxonomy parameter,
    this function will additionally check if the query is for one of the terms
    specified.
    
    @since 3.1.0
    
    @global array $wp_taxonomies
    
    @param mixed $taxonomy Optional. Taxonomy slug or slugs.
    @param mixed $term     Optional. Term ID, name, slug or array of Term IDs, names, and slugs.
    @return bool True for custom taxonomy archive pages, false for built-in taxonomies (category and tag archives).
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3576
    public is_time() -> bool
    Is the query for a specific time?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3894
    public is_trackback() -> bool
    Is the query for a trackback endpoint call?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3905
    public is_year() -> bool
    Is the query for an existing year archive?
    
    @since 3.1.0
    
    @return bool
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3916
    public lazyload_comment_meta($check, $comment_id) -> mixed
    Lazyload comment meta for comments in the loop.
    
    @since 4.4.0
    @deprecated 4.5.0 See wp_queue_comments_for_comment_meta_lazyload().
    
    @param mixed $check
    @param int   $comment_id
    @return mixed
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:4103
    public lazyload_term_meta($check, $term_id) -> mixed
    Lazyload term meta for posts in the loop.
    
    @since 4.4.0
    @deprecated 4.5.0 See wp_queue_posts_for_term_meta_lazyload().
    
    @param mixed $check
    @param int   $term_id
    @return mixed
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:4088
    public next_comment() -> WP_Comment Comment object.
    Iterate current comment index and return WP_Comment object.
    
    @since 2.2.0
    @access public
    
    @return WP_Comment Comment object.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3164
    public next_post() -> WP_Post Next post.
    Set up the next post and iterate current post index.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    @return WP_Post Next post.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3076
    public parse_query($query = "")
    Parse a query string and set query type booleans.
    
    @since 1.5.0
    @since 4.2.0 Introduced the ability to order by specific clauses of a `$meta_query`, by passing the clause's
    array key to `$orderby`.
    @since 4.4.0 Introduced `$post_name__in` and `$title` parameters. `$s` was updated to support excluded
    search terms, by prepending a hyphen.
    @since 4.5.0 Removed the `$comments_popup` parameter.
    Introduced the `$comment_status` and `$ping_status` parameters.
    Introduced `RAND(x)` syntax for `$orderby`, which allows an integer seed value to random sorts.
    @since 4.6.0 Added 'post_name__in' support for `$orderby`. Introduced the `$lazy_load_term_meta` argument.
    @access public
    
    @param string|array $query {
    Optional. Array or string of Query parameters.
    
    @type int          $attachment_id           Attachment post ID. Used for 'attachment' post_type.
    @type int|string   $author                  Author ID, or comma-separated list of IDs.
    @type string       $author_name             User 'user_nicename'.
    @type array        $author__in              An array of author IDs to query from.
    @type array        $author__not_in          An array of author IDs not to query from.
    @type bool         $cache_results           Whether to cache post information. Default true.
    @type int|string   $cat                     Category ID or comma-separated list of IDs (this or any children).
    @type array        $category__and           An array of category IDs (AND in).
    @type array        $category__in            An array of category IDs (OR in, no children).
    @type array        $category__not_in        An array of category IDs (NOT in).
    @type string       $category_name           Use category slug (not name, this or any children).
    @type string       $comment_status          Comment status.
    @type int          $comments_per_page       The number of comments to return per page.
    Default 'comments_per_page' option.
    @type array        $date_query              An associative array of WP_Date_Query arguments.
    See WP_Date_Query::__construct().
    @type int          $day                     Day of the month. Default empty. Accepts numbers 1-31.
    @type bool         $exact                   Whether to search by exact keyword. Default false.
    @type string|array $fields                  Which fields to return. Single field or all fields (string),
    or array of fields. 'id=>parent' uses 'id' and 'post_parent'.
    Default all fields. Accepts 'ids', 'id=>parent'.
    @type int          $hour                    Hour of the day. Default empty. Accepts numbers 0-23.
    @type int|bool     $ignore_sticky_posts     Whether to ignore sticky posts or not. Setting this to false
    excludes stickies from 'post__in'. Accepts 1|true, 0|false.
    Default 0|false.
    @type int          $m                       Combination YearMonth. Accepts any four-digit year and month
    numbers 1-12. Default empty.
    @type string       $meta_compare            Comparison operator to test the 'meta_value'.
    @type string       $meta_key                Custom field key.
    @type array        $meta_query              An associative array of WP_Meta_Query arguments. See WP_Meta_Query.
    @type string       $meta_value              Custom field value.
    @type int          $meta_value_num          Custom field value number.
    @type int          $menu_order              The menu order of the posts.
    @type int          $monthnum                The two-digit month. Default empty. Accepts numbers 1-12.
    @type string       $name                    Post slug.
    @type bool         $nopaging                Show all posts (true) or paginate (false). Default false.
    @type bool         $no_found_rows           Whether to skip counting the total rows found. Enabling can improve
    performance. Default false.
    @type int          $offset                  The number of posts to offset before retrieval.
    @type string       $order                   Designates ascending or descending order of posts. Default 'DESC'.
    Accepts 'ASC', 'DESC'.
    @type string|array $orderby                 Sort retrieved posts by parameter. One or more options may be
    passed. To use 'meta_value', or 'meta_value_num',
    'meta_key=keyname' must be also be defined. To sort by a
    specific `$meta_query` clause, use that clause's array key.
    Default 'date'. Accepts 'none', 'name', 'author', 'date',
    'title', 'modified', 'menu_order', 'parent', 'ID', 'rand',
    'RAND(x)' (where 'x' is an integer seed value),
    'comment_count', 'meta_value', 'meta_value_num', 'post__in',
    'post_name__in', 'post_parent__in', and the array keys
    of `$meta_query`.
    @type int          $p                       Post ID.
    @type int          $page                    Show the number of posts that would show up on page X of a
    static front page.
    @type int          $paged                   The number of the current page.
    @type int          $page_id                 Page ID.
    @type string       $pagename                Page slug.
    @type string       $perm                    Show posts if user has the appropriate capability.
    @type string       $ping_status             Ping status.
    @type array        $post__in                An array of post IDs to retrieve, sticky posts will be included
    @type string       $post_mime_type          The mime type of the post. Used for 'attachment' post_type.
    @type array        $post__not_in            An array of post IDs not to retrieve. Note: a string of comma-
    separated IDs will NOT work.
    @type int          $post_parent             Page ID to retrieve child pages for. Use 0 to only retrieve
    top-level pages.
    @type array        $post_parent__in         An array containing parent page IDs to query child pages from.
    @type array        $post_parent__not_in     An array containing parent page IDs not to query child pages from.
    @type string|array $post_type               A post type slug (string) or array of post type slugs.
    Default 'any' if using 'tax_query'.
    @type string|array $post_status             A post status (string) or array of post statuses.
    @type int          $posts_per_page          The number of posts to query for. Use -1 to request all posts.
    @type int          $posts_per_archive_page  The number of posts to query for by archive page. Overrides
    'posts_per_page' when is_archive(), or is_search() are true.
    @type array        $post_name__in           An array of post slugs that results must match.
    @type string       $s                       Search keyword(s). Prepending a term with a hyphen will
    exclude posts matching that term. Eg, 'pillow -sofa' will
    return posts containing 'pillow' but not 'sofa'. The
    character used for exclusion can be modified using the
    the 'wp_query_search_exclusion_prefix' filter.
    @type int          $second                  Second of the minute. Default empty. Accepts numbers 0-60.
    @type bool         $sentence                Whether to search by phrase. Default false.
    @type bool         $suppress_filters        Whether to suppress filters. Default false.
    @type string       $tag                     Tag slug. Comma-separated (either), Plus-separated (all).
    @type array        $tag__and                An array of tag ids (AND in).
    @type array        $tag__in                 An array of tag ids (OR in).
    @type array        $tag__not_in             An array of tag ids (NOT in).
    @type int          $tag_id                  Tag id or comma-separated list of IDs.
    @type array        $tag_slug__and           An array of tag slugs (AND in).
    @type array        $tag_slug__in            An array of tag slugs (OR in). unless 'ignore_sticky_posts' is
    true. Note: a string of comma-separated IDs will NOT work.
    @type array        $tax_query               An associative array of WP_Tax_Query arguments.
    See WP_Tax_Query->queries.
    @type string       $title                   Post title.
    @type bool         $update_post_meta_cache  Whether to update the post meta cache. Default true.
    @type bool         $update_post_term_cache  Whether to update the post term cache. Default true.
    @type bool         $lazy_load_term_meta     Whether to lazy-load term meta. Setting to false will
    disable cache priming for term meta, so that each
    get_term_meta() call will hit the database.
    Defaults to the value of `$update_post_term_cache`.
    @type int          $w                       The week number of the year. Default empty. Accepts numbers 0-53.
    @type int          $year                    The four-digit year. Default empty. Accepts any four-digit year.
    }
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:751
    public parse_query_vars()
    Reparse the query vars.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:560
    public parse_tax_query(&$q)
    Parses various taxonomy related query vars.
    
    For BC, this method is not marked as protected. See [28987].
    
    @access protected
    @since 3.1.0
    
    @param array $q The query variables. Passed by reference.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:1066
    public query($query) -> array List of posts.
    Sets up the WordPress query by parsing query string.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    @param string $query URL query string.
    @return array List of posts.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3235
    public reset_postdata()
    After looping through a nested query, this function
    restores the $post global to the current post in this query.
    
    @since 3.7.0
    
    @global WP_Post $post
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:4071
    public rewind_comments()
    Rewind the comments, resets the comment index and comment to first.
    
    @since 2.2.0
    @access public
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3219
    public rewind_posts()
    Rewind the posts and reset post index.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3149
    public set($query_var, $value)
    Set query variable.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    @param string $query_var Query variable key.
    @param mixed  $value     Query variable value.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:1650
    public set_404()
    Sets the 404 property and saves whether query is feed.
    
    @since 2.0.0
    @access public
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:1612
    public setup_postdata($post) -> true True when finished.
    Set up global post data.
    
    @since 4.1.0
    @since 4.4.0 Added the ability to pass a post ID to `$post`.
    
    @global int             $id
    @global WP_User         $authordata
    @global string|int|bool $currentday
    @global string|int|bool $currentmonth
    @global int             $page
    @global array           $pages
    @global int             $multipage
    @global int             $more
    @global int             $numpages
    
    @param WP_Post|object|int $post WP_Post instance or Post ID/object.
    @return true True when finished.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3975
    public the_comment()
    Sets up the current comment.
    
    @since 2.2.0
    @access public
    @global WP_Comment $comment Current comment.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3178
    public the_post()
    Sets up the current post.
    
    Retrieves the next post, sets up the post, sets the 'in the loop'
    property to true.
    
    @since 1.5.0
    @access public
    
    @global WP_Post $post
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3095
    protected get_search_stopwords() -> array Stopwords.
    Retrieve stopwords used when parsing search terms.
    
    @since 3.7.0
    
    @return array Stopwords.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:1411
    protected parse_order($order) -> string The sanitized 'order' query variable.
    Parse an 'order' query variable and cast it to ASC or DESC as necessary.
    
    @since 4.0.0
    @access protected
    
    @param string $order The 'order' query variable.
    @return string The sanitized 'order' query variable.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:1594
    protected parse_orderby($orderby) -> string|false Table-prefixed value to used in the ORDER clause. False otherwise.
    If the passed orderby value is allowed, convert the alias to a
    properly-prefixed orderby value.
    
    @since 4.0.0
    @access protected
    
    @param string $orderby Alias for the field to order by.
    @return string|false Table-prefixed value to used in the ORDER clause. False otherwise.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:1502
    protected parse_search(&$q) -> string WHERE clause.
    Generate SQL for the WHERE clause based on passed search terms.
    
    @since 3.7.0
    
    @param array $q Query variables.
    @return string WHERE clause.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:1294
    protected parse_search_order(&$q) -> string ORDER BY clause.
    Generate SQL for the ORDER BY condition based on passed search terms.
    
    @param array $q Query variables.
    @return string ORDER BY clause.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:1446
    protected parse_search_terms($terms) -> array Terms that are not stopwords.
    Check if the terms are suitable for searching.
    
    Uses an array of stopwords (terms) that are excluded from the separate
    term matching when searching for posts. The list of English stopwords is
    the approximate search engines list, and is translatable.
    
    @since 3.7.0
    
    @param array $terms Terms to check.
    @return array Terms that are not stopwords.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:1378
    private init_query_flags()
    Resets query flags to false.
    
    The query flags are what page info WordPress was able to figure out.
    
    @since 2.0.0
    @access private
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:497
    private set_found_posts($q, $limits)
    Set up the amount of found posts and the number of pages (if limit clause was used)
    for the current query.
    
    @since 3.5.0
    @access private
    
    @param array  $q      Query variables.
    @param string $limits LIMIT clauses of the query.
    
    Defined in <ROOT>/wp-includes/class-wp-query.php:3033