Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (3 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

Gamberetti per tutti

Mathias Le Goff, vice campione mondiale di nuoto, è un atleta ormai alla fine della propria carriera sportiva. Durante un’intervista televisiva rilascia una dichiarazione omofobica. L’atto suscita una netta presa di posizione nei confronti di Le Goff, che in seguito al suo gesto viene “condannato” a diventare allenatore di Les Crevettes Pailletées, una squadra amatoriale di pallavolo formata esclusivamente da atleti gay. Questi ultimi, in realtà più propensi a dedicarsi al divertimento che alla dura disciplina degli allenamenti, hanno come obbiettivo la qualificazione ai Gay Games che si svolgono in Croazia, ai quali partecipano gli sportivi LGBT più famosi a livello internazionale. Per Mathias, catapultato in una nuova dimensione, che aveva sempre osservato con pregiudizio, sarà l’inizio della scoperta di un universo insolito che sconvolgerà tutti i suoi punti di riferimento e lo porterà a rivedere le priorità della vita.

Condividi

Un commento

  1. GAMBERETTI è il nome di una squadra che, tra uno stacchetto scoordinato e una rimorchiata su Grindr, insegue il sogno di partecipare ai campionati europei di pallanuoto gay. Il nuovo allenatore, un eterosessuale mediamente omofobo (nel senso che è omofobo nella maniera in cui lo è la maggior parte degli eterosessuali che conosco), si ferma all’apparenza e vede solo una banda di checche ridicole, che non arriverà mai da nessuna parte. Grazie soprattutto a sua figlia, l’allenatore, col tempo, riesce a vedere oltre. Queste persone, per un motivo o per un altro, mettono un pezzettino di sé stesse nel perseguire un obiettivo comune e dimostrano uno spirito di squadra che ha la radice più solida che si possa trovare: l’amicizia.
    Gustosa commedia (anche in parte road movie), con trovate intelligenti (tra cui un bellissimo omaggio alla nostra Sabrina Salerno), che riesce a fare riflettere su una questione fondamentale: noi del popolo LGBT dovremmo essere solidali ogni giorno dell’anno e non solo in occasione del Pride.
    Promosso e consigliato: vi metterà la voglia di iscrivervi ad una qualche squadra gay della vostra città, oppure… addirittura di fondarne una.

Commenta


trailer: Gamberetti per tutti

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.