Dalla rassegna stampa Cinema

La Disney odiava Johnny Depp e pensava che Jack Sparrow fosse gay

La Disney odiava Johnny Depp e pensava che Jack Sparrow fosse gay

Qui il racconto del divo

Di Pierre Hombrebueno

Oggi Jack Sparrow è considerato uno dei personaggi più amati della Disney, ma sappiate che almeno inizialmente, la Casa di Topolino non vedeva affatto di buon occhio Johnny Depp. La storia non è nuova, ma ad approfondirla ulteriormente è lo stesso attore durante una recente intervista.

Qui le parole del divo: «La Disney mi odiava. Pensavano a ogni possibile modo per liberarsi di me, per licenziarmi. “Oh, dovremmo mettergli i sottotitoli. Non capiamo Jack Sparrow. Che c’è che non va in lui? Cos’ha alle braccia? È ubriaco? É mentalmente intontito? È gay?”. Mi hanno chiesto, “È gay?”, e io ho risposto loro al telefono. All’epoca c’era una donna chiamata Nina Jacobson della Disney, mi ha fatto un paio di domande e ha detto, “Cosa c’è Johnny? È gay?”. La mia tendenza, chiaramente, era essere irriverente, quindi le ho detto, “Nina, non sapevi che tutti i miei personaggi sono gay?”. Quella fu la fine della conversazione, e io ho continuato a sviluppare Jack nella maniera che credevo migliore».

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.