Dalla rassegna stampa Tempo libero

Apre la prima casa d’appuntamento con sex doll in Italia

… potrà essere frequentata da chiunque, senza alcuna distinzione: eterosessuali, omosessuali, coppie, single, addio al nubilato o al celibato etc…

Apre la prima casa d’appuntamento con sex doll in Italia

di Annachiara Blandino

Il prossimo 3 settembre è prevista l’apertura di una casa d’appuntamenti a Torino. L’ubicazione esatta del locale è tuttora ignota, ma non è questa la particolarità che caratterizza il posto. I clienti infatti, invece di avere rapporti sessuali con persone in carne e ossa, utilizzeranno delle bambole gonfiabili.

Casa d’appuntamento con bambole gonfiabili

Arriva anche in Italia la prima casa di piacere con sex dolls, dopo quelle aperte in Spagna e Russia. La città prescelta per ospitare il luogo è Torino, anche se non è stata ancora specificata la zona esatta. Le bambole gonfiabili che saranno utilizzate sono state realizzate con estrema cura. Scrive infatti Repubblica: “Non si tratta di bambole gonfiabili, ma di manichini snodabili, e resistenti all’acqua, in elastomero termoplastico”, perfettamente rassomiglianti a un corpo umano. Sette hanno fattezze femminili, una maschile. La casa d’appuntamento potrà essere frequentata da chiunque, senza alcuna distinzione: eterosessuali, omosessuali, coppie, single, addio al nubilato o al celibato etc. “Qui si potrà venire da soli, con il partner o la partner, ma anche per una festa diversa con gli amici”, specifica la società che gestisce il locale, Lumi Dolls.

Legalità e discrezione
Una casa di appuntamento con bambole gonfiabili è la prima attività di questo genere che appare in Italia; ad intraprendere l’iniziativa imprenditoriale è stata la società spagnola Lumi Dolls.

Secondo quanto riferisce Tgcom 24, l’azienda catalana sarebbe in possesso di certificazioni europee e provvederà a garantire l’igiene delle sex dolls ogni volta che saranno utilizzati. In questo modo, la salute dei clienti sarà tutelata. Non solo: gli avventori del locale non commetteranno il reato di sfruttamento della prostituzione, dato che non avranno rapporti sessuali con una persona in carne e ossa. “Offriamo una vasta gamma di servizi e ci adattiamo alle esigenze dei nostri clienti in uno spazio ludico- sessuale completamente sicuro e totalmente legale– hanno affermato gli organizzatori, secondo quanto riporta Torino Today- Abbiamo tutte le autorizzazioni e stiamo lavorando per ultimare l’appartamento per l’inaugurazione”. “Per noi è fondamentale garantire la privacy e l’igiene”, ha dichiarato sempre la Lumi Dolls, secondo quanto riferisce Nuova Società.

Il caso di Parigi
Il locale gestito da Lumi Dolls sarà inaugurato a breve a Torino. Nel gennaio 2018 una casa d’appuntamento simile, ma curata dalla società XDoll, ha aperto i battenti a Parigi, nel XIV arrondisment.

Anche in questo caso, avere rapporti con bambole gonfiabili permette di aggirare le leggi francesi, che non consentono di pagare per ottenere prestazioni sessuali. La discrezione è rispettata, tanto che l’indirizzo preciso del locale viene fornito al cliente solo dopo la prenotazione.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.