Dalla rassegna stampa Sudafrica 

Africa, Zakhele Mbhele è il primo deputato gay in 15 anni

Il politico è un membro dell’opposizione dell’Alleanza Democratica e ha prestato giuramento all’Assemblea nazionale del Sud Africa. E’ il primo gay africano, inoltre, ad essere eletto in Parlamento.

Eletto per la prima volta negli ultimi quindici anni.

Zakhele Mbhele è il primo deputato apertamente gay ad essere eletto in Africa negli ultimi quindici anni.

Il politico è un membro dell’opposizione dell’Alleanza Democratica e ha prestato giuramento all’Assemblea nazionale del Sud Africa. E’ il primo gay africano, inoltre, ad essere eletto in Parlamento.

Mbhele è il 203esimo membro dichiaratamente omosessuale in Parlamento fin dal lontano 1976 quando, ad essere eletto, fu Coos Huijsen, in Olanda. Il deputato ha prestato giuramento durante l’Harvey Milk Day che celebra il primo uomo gay ad essere eletto all’ufficio statunitense.

Queste le parole di Zakhele Mbhele nel giorno della sua elezione:

“Senza speranza , non solo i gay , ma anche i neri , gli anziani , gli handicappati , i us’es , i us’es si arrenderanno. E se aiuti ad eleggere il comitato centrale ed altri uffici, soprattutto le persone gay , che darai una luce di speranza a tutti coloro che si sentono diseredati, una luce per andare avanti. Significa speranza a una nazione che ha rinunciato, perché se una persona gay ce la fa, le porte sono aperte a tutti”

Una buona notizia che finalmente arriva dall’Africa, spesso sempre più intollerante, in diversi Paesi, nei confronti del mondo Lgbt e dei diritti omosessuali. Paesi dove il sesso due uomini o due donne diventa addirittura motivo di carcere o alla base di minacce di morte e aggressioni. E questa notizia è qualcosa che davvero assume il sapore di uno spiraglio di speranza e di luce nelle tenebre più buie.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.