Dalla rassegna stampa Cinema

Una web serie italiana selezionata al primo Web Festival del Regno Unito

è Re(l)azioni a catena delle BADhOLE video, tutte donne, tutte torinesi.

Una web serie italiana selezionata al primo Web Festival del Regno Unito, è Re(l)azioni a catena delle BADhOLE video, tutte donne, tutte torinesi.

Giunto alla sua 21esima edizione, il Raindance Film Festival è il principale festival di cinema indipendente d’Europa. Inserito da Variety nella top 50 mondiale dei “film festival imperdibili”, il Raindance mira a sostenere e promuovere film e registi indipendenti a livello internazionale. Da quest’anno lancia al suo interno il primo festival totalmente dedicato alle serie web.

Il Raindance Web Festival sarà caratterizzato da un ricco calendario di tavole rotonde, con temi che riguardano il futuro delle web tv e da una prima mondiale del nuovo lavoro di Tina Cesa Ward, autrice della serie Anyone But Me che ha raggiunto oltre 35 milioni di visualizzazioni.
50 le serie selezionate per il festival provenienti da tutto il mondo e tra queste anche una serie italiana – Re(l)azioni a catena (Chain reactions), dell’Associazione torinese BADhOLE video.

Una serie ancora work in progress, le cui prime 4 puntate sono state realizzate grazie ad una campagna di crowdfunding. La serie parte da un piccolo fatto di cronaca realmente accaduto che innesca un effetto valanga di nuovi sentimenti e situazioni.
Silvia, la protagonista, è una ricercatrice chimica, precaria, single e svampita. La sua vita si divide tra formule, relazioni con donne sbagliate, una madre invadente e una rigida governante sovietica post-comunista. Improvvisamente si trova a doversi occupare di due cugine adolescenti e conosce Alessia, una manager in carriera di cui si innamora.
Cosa nascerà da questa complicata combinazione di elementi?

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.