Dalla rassegna stampa Libri

Segmenti di Coscienza: un’eroica coscienza caleidoscopica del nostro tempo

Segmenti di un’identità omosessuale che si scontra con discriminazioni e pregiudizi.

Segmenti, parti di una coscienza costantemente e violentemente portata allo stremo.
Segmenti di una vita votata all’arte che richiamano diritti umani e tematiche sociali.

Segmenti di coscienza è la prima opera letteraria di Federico Sabatini, docente di Lingua e Letteratura Inglese alla facoltà di lettere dell’Università di Torino. Il libro è pubblicato da Faligi Editore e sarà in vendita dal 4 maggio 2013 nelle migliori librerie e disponibile da subito all’indirizzo www.faligi.eu in formato cartaceo e digitale. Segmenti di coscienza non è un romanzo, è un opera d’arte descritta magistralmente con la trattazione di temi difficili come la continua affermazione del sé, passando attraverso una caleidoscopica coscienza del personaggio principale: uno scrittore-artista che diviene nella narrazione un eroe moderno del nostro tempo. Il coraggio è l’elemento distintivo che percorre tutto il romanzo. Egli viaggia nello spazio e nel tempo della propria esistenza frammentata che diviene un segmento, ricercando il sublime nell’arte e dunque la sublimazione della propria affermazione personale di artista, attraverso esperienze devastanti e forti che a volte non riesce a metabolizzare pienamente: la solitudine, lo sradicamento, l’amore inteso come sentimento puro, il sesso, l’omosessualità, l’omofobia e la violenza. Un fil rouge accompagna il lettore attraverso personaggi senza nome che divengono icone di esseri umani fortissimi e fragilissimi: è il filo rosso del sangue che sgorga dalle ferite di un pestaggio; il rosso dell’amore ambito, ricercato e mai trovato; il rosso estemporaneo dell’arte; il rosso della vita, nonostante tutto; il rosso intenso di anime che viaggiano coese dal flusso di coscienza collettivo e che in taluni casi annienta e annichilisce il lettore.

Un giovane italiano si trasferisce a Londra, lavora in un museo e sogna di scrivere un romanzo mentre scrive brevi ritratti dei personaggi che incontra. Ma l’esperienza di vita si fa dirompente e l’arte sembra passare in secondo piano. Un lungo percorso fuori e dentro se stesso, accompagnato da una moglie idealizzata e platonica, da amici, amanti e pseudo-fidanzati che lo porteranno a rivelazioni circa se stesso, la sua sfera sentimentale e sessuale, e il suo rapporto con l’arte. Londra equivale a mille possibilità: di una storia d’amore tanto cercata, di solitudine produttiva o lacerante, di estasi e profonda malinconia, di violenza omofobica e razziale, di allontanamento dalla famiglia e dal passato. Londra è mille città insieme, le quali equivalgono, a loro volta, a mille sfaccettati stati d’animo, sempre intessuti di idillio e di sofferenza, in un connubio che sarà alla base di tutta l’esperienza di sradicamento e insieme di avvicinamento alla propria coscienza e al nucleo dell’ispirazione artistica: segmenti di pensiero che creano forme imprevedibili in una coscienza tanto caleidoscopica quanto la città stessa. Federico Sabatini, umbro, ha vissuto a Londra per sette anni, lavorando presso la Tate Gallery, si è poi trasferito a Torino dove è ora docente di Lingua e Letteratura Inglese alla Facoltà di Lettere, e collabora come recensore con varie testate tra cui Rai Educational.

Segmenti di coscienza è disponibile sul sito www.faligi.eu nella sezione “libri cartacei”e nelle migliori librerie. Per maggiori informazioni e approfondimenti è possibile contattare Faligi Editore via mail a [email protected] oppure tramite telefono ai numeri 0165/060526 – 0165/060635.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.