Dalla rassegna stampa

DUE NUOVE STAGIONI PER LA SERIE "UNA GRANDE FAMIGLIA" PRODOTTA DA RAI UNO E SCRITTA DA IVAN COTRONEO

La seconda stagione in lavorazione da Aprile 2013. Tutti i misteri verranno chiariti e la storia gay avrà un interessante seguito

La serie italiana “Una grande famiglia”, premiata come miglior serie lunga al RomaFictionFest 2012, avrà una seconda e anche una terza stagione. La serie, ideata e sceneggiata dallo scrittore gay Ivan Cotroneo, era stata sospesa, senza una convincente motivazione, dopo la prima stagione, trasmessa con ottimi dati di ascolto da aprile 2012 su Rai Uno. Il sospetto che la serie si fosse spinta troppo avanti sul tema dell’omosessualità, rappresentando per la volta in prima serata degli appassionati baci gay tra un adolescente e un giovane uomo, non era campato in aria, visto la recente sospensione della serie “Fisica o chimica” per motivi simili e la non troppo lontana censura del bacio gay di Brokeback Mountain. Fortunatamente qualcosa sta cambiando e speriamo di poter vedere presto anche il seguito di “Fisica o chimica” (ci era stato promesso per inizio 2013).

La seconda stagione di “Una grande famiglia” avvierà le riprese ad aprile 2013 tra il Lazio e la Lombardia, avrà due episodi in più della prima stagione, che era composta da sei parti, ognuna della durata di un film (102 minuti circa). E’ già in corso la scrittura della terza stagione, affidata sempre a Roberto Cotroneo, che ha promesso interessanti sviluppi anche per la vicenda gay, già nella seconda stagione che sarà programmata per l’autunno 2013.
La prima stagione era finita con la madre di Niccolò (un bravissimo Luca Peracino), Laura (Sonia Bergamasco) traumatizzata per la scoperta dell’omosessualità del figlio, che adesso imparerà ad accettare, spiega Cotroneo, “compiendo un percorso dentro se stessa. Il rapporto madre-figlio subirà un’importante evoluzione“. Non sappiamo invece invece come proseguirà la storia d’amore tra Niccolò, ormai consapevole e sereno con la propria omosessualità, e Davide, un operaio che lavora nell’azienda di famiglia.

Ricordiamo che la conclusione della prima stagione aveva sollevato molte polemiche per un finale di stagione poco chiaro, con alcune contraddizioni e troppi misteri irrisolti. Il Codacons e l’Associazione Utenti Dei Servizi Radiotelevisivi avevano addirittura presentato un esposto all’Antitrust e all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ritenedo troppo gratuito e ingannevole il finale della stagione, come se si fosse mancato di rispetto all’intelligenza degli spettatori. Accuse secondo noi esagerate (basti ricordare l’assurdità dei misteri di “Lost”), considerato che agli autori era stata promessa una seconda stagione (poi bloccata) dove sicuramente molte cose si potevano chiarire.

La seconda stagione ripartirà infatti proprio dalla scena conclusiva della prima, con tutta la famiglia Rengoni riunita a tavola che assiste alla riapparizione di Edoardo (interpretato da Alessandro Gassman), il maggiore dei figli di Ernesto ed Eleonora Rengoni, scomparso a suo tempo nel nulla con i segreti finanziari dell’azienda di famiglia e ritenuto ormai morto in un incidente aereo, che dice, rivolto a tutti, “Siamo stati in pericolo, forse lo siamo ancora“.

Ivan Cotroneo ha appena terminato di dirigere la serie web “Diario di una mamma imperfetta” (questa sua esperienza viene utilizzata anche in “Una grande famiglia” dove uno dei protagonisti si cimenterà nella realizzazione di una web serie), che sarà visibile quotidianamente sul sito del Corriere della Sera a partire da aprile 2013 per poi essere trasmessa in autunno su Rai2.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.