Dalla rassegna stampa

IL TRIONFO DELL'AMORE CONTRO TUTTI I PREGIUDIZI

… sabato pomeriggio gli omosessuali si sono «presi» la loro cerimonia in via Vittorio Emanuele: in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia di giovedì scorso, tre coppie di lesbiche hanno pronunciato il fatidico «sì» …

Monza – Il cuore della Brianza batte fiero nel petto di tutti i suoi cittadini, siano essi uomini o donne, giovani o vecchi, omosessuali o eterosessuali. Non c’è angolo della città o della Provincia che sia riservato a una di queste categorie: sono l’unione, la conoscenza reciproca, la solidarietà e la collaborazione ossigeno e vita del territorio. Ed è proprio dai paesi brianzoli, allora, che «Me la dai la Brianza», assieme alla catena di cosmetici «Lush» e a «Frame», associazione per la promozione e la tutela dei diritti dei minori e delle famiglie e la lotta ad ogni forma di discriminazione, vuole che si levi un grido capace di raggiungere il paese intero: la libertà di amare senza se e senza ma deve concretizzarsi nella pari dignità di matrimonio. E se la legge ancora non lo consente, sabato pomeriggio gli omosessuali si sono «presi» la loro cerimonia in via Vittorio Emanuele: in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia di giovedì scorso, tre coppie di lesbiche hanno pronunciato il fatidico «sì» davanti alla bottega «lush», testimoni ignari tutti i monzesi passanti. Assieme a loro anche tre coppie di eterosessuali, a dimostrare, proprio sotto all’Arengario, tempio cittadino della laicità , che ci si bacia tutti allo stesso modo. Bolle di sapone, coriandoli, confetti, musica, rose rosse: una cerimonia che, se non fosse stato per la spumeggiante presenza della «drag queen», non avrebbe avuto nulla di diverso da un matrimonio di quelli a cui siamo abituati. Ariel Vittori e Eledh Armata , 20 e 25 anni, sono state le prime a promettersi pubblicamente un matrimonio «vero» appena la legge lo consentirà . A seguire Laura Ippoliti Chiara Marrazzi , 27 anni, Francesca Lanzani e Manuele Di Palma , 25 e 26 anni, Claudia Gambero e Viviana Bruno , 23 e 25 anni, Alessandra Cremonesi e Andrea Bianchi , 30 e 27 anni, Swan Lefevre e Angelo Becci , 26 e 27 anni. Ma Monza, nel 2012, è una città a misura di omosessuale? Ha risposto Viviana Bruno a nome di «Me la dai la Brianza»: «Abbiamo creato questo collettivo perchè manca un punto di aggregazione. La lotta più dura in Brianza è quella contro la negazione: “gli omosessuali qui non esistono” ci dicono, e invece siamo tanti. Vogliamo far vedere che ci siamo e che vogliamo vivere questa Brianza fino in fondo – ha spiegato – A questo proposito la scorsa settimana abbiamo lanciato un appello a tutti i sindaci del territorio perchè vengano istituiti i registri per le coppie di fatto».
E a dimostrare che la vita di una coppia omosessuale è identica a quella di una coppia etero, ci pensano Ariel e Eledh, tutti i giorni, sul loro «vlog»: un video blog su «Youtube» dove ogni giorno pubblicano un estratto della comunissima vita della «elerielfamily». «Conviviamo da due anni e abbiamo gli stessi problemi di tutti. Tanti ragazzini giovani ci scrivono e ci ringraziano di farli sentire ogni giorno un po’ più “normali”, ed è questa la soddisfazione più grande». Chi volesse sottoscrivere la petizione «Dimmi di sì» può recarsi nella bottega Lush fino a domani.

Giornale di Monza

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.