Dalla rassegna stampa Libri

Storia di una famiglia con due papà

… Hello Daddy!, il libro che racconta la storia di una coppia omosessuale che… Ha avuto due bambini…

Che piacere scoprire che è la Mondadori – e non l’ultima delle case editrici di nicchia, socialmente impegante e bla bla – a pubblicare Hello Daddy!, il libro che racconta la storia di una coppia omosessuale che… Ha avuto due bambini.

Impercettibile e presto risolta la mia esitazione qui sopra sulla scelta delle parole, eppure non ho voluto censurarla: non è forse proprio l’adeguamento linguistico a farci capire a che livello è giunto un cambiamento sociale? Quando le parole ci vengono facili e ci suonano bene, significa che siamo a posto: il cambiamento è avvenuto. Quando le parole vanno ancora cercate, significa probabilmente che il cambiamento è in corso. E l’uscita di questo libro, è innegabile, è un passo avanti in questo processo.

L’autore Claudio Rossi Marcelli e il suo compagno Manlio sono volati in Ohio per avere un figlio con la gpa (gestazione per altri): utero in affitto, ovulo donato e seme di Claudio. Il risultato sono due gemelline e due genitori spaesati e felici.

“Mi piace pensare che in futuro i genitori saranno solo le persone che desiderano una famiglia. Il mondo è pieno di individui che fanno un figlio solo per onorare le pressioni sociali.” Le parole sono dell’autore del libro (dichiarazione a D di Repubblica.it) e sono – nessuno credo lo potrà negare – “apri-mente” da morire. L’argomento è (ancora) delicato, c’è chi è a favore perché siamo tutti liberi, chi è chiuso perché un bambino ha bisogno di una mamma e di un papà, chi si astiene, chi non è ancora pronto e ci sta lavorando.

A queste parole di Claudio, però, la domanda un po’ retorica arriva: quando il progresso arriva dove è arrivato oggi, chi può stabilire che le insensatezze di ciò che viene chiamata “natura” siano più “giuste” dell’arbitrarietà delle persone?

Blogosfere.it

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.