Dalla rassegna stampa Personaggi

La casa dove visse Cocteau diventa un museo dell'artista

… All’interno alcune stanze sono arredate come ai tempi in cui vi abitava l’autore di «Les enfants terribles», mentre in altre è presentata una scelta di foto e disegni (fra cui ritratti di amici celebri dell’artista, da Chaplin a Coco Chanel, a Proust)…

Ci sono voluti cinque anni di lavori, che hanno fatto seguito a un lungo abbandono, perché la casa di Jean Cocteau a Milly-la-Forêt, nell’Essonne, vicino a Parigi, venisse restaurata e si aprisse ai visitatori. La data di inaugurazione della dimora, trasformata in una casa-museo grazie all’opera di Pierre Bergé, presidente del comitato intitolato all’artista, è stata fissata per il 24 giugno. Acquistata da Cocteau nel 1947, poco dopo la fine delle riprese del film «La bella e la bestia», la casa (dove l’artista visse fino alla morte, nel 1963) è circondata da due giardini, uno per il riposo e l’altro per la contemplazione delle sculture che lo adornano. All’interno alcune stanze sono arredate come ai tempi in cui vi abitava l’autore di «Les enfants terribles», mentre in altre è presentata una scelta di foto e disegni (fra cui ritratti di amici celebri dell’artista, da Chaplin a Coco Chanel, a Proust).

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.