Dalla rassegna stampa Cinema

Domande esistenziali bagnate di noir

ALL’AMORE ASSENTE

Come in Ghostwriter di Harris, romanzo dell’amico di Blair cui Polanski sta ora lavorando, anche nel film sensibilissimo e malinconico di Andrea Adriatico, talento di un cinema e di un teatro che vanno sottopelle, c’è lo scrittore fantasma che lavora per un politico ma scompare prima dell’inizio. Compito del detective che gli somiglia e combacia con lui sarà capire il come, quando e perché del mistero, complici i silenzi, le mezze verità, le mezze bugie di amici, colleghi, l’ex moglie. Intanto, fuori piove, ottima valenza onirico-surreale per un racconto che trova la forza in quel processo di sdoppiamento dell’identità caro a Pirandello come ad Antonioni, ripetendo insolute domande esistenziali bagnate di noir, col contributo decisivo di un buon cast.
Intorno al bravo attore ronconiano Massimo Poggio in elogio del dubbio, la Vukotic, la D’Aloja, il western man Valerii, la taxista piercing Robin’s.

voto 7

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.