Dalla rassegna stampa Cinema

AL "CANDIANI" Il cinema gay e l'Italia vista da Ivens e Vicari

… Ad aprire la rassegna sarà il libro “L’altra metà dell’amore – Dieci anni di cinema omosessuale” di Vincenzo Patané. . .

Mestre – Prende il via domani, venerdì, alle 17.30, “Scaffale aperto – Incontri con gli autori”, serie di appuntamenti organizzati dal Centro Culturale Candiani con gli scrittori e le tematiche più significative e discusse del nostro tempo. Ad aprire la rassegna sarà il libro “L’altra metà dell’amore – Dieci anni di cinema omosessuale” di Vincenzo Patané (edizioni Derive Approdi), una raccolta delle recensioni – in gran parte pubblicate sulla storica testata gay “Babilonia” – di 255 film a tematica gay e lesbica, che rientrano in tutti i generi (commedia, dramma, mélo, musical, thriller e come dimostra il recente successo di “Brokeback Mountain” ora anche western) spaziando da film che ricalcano gli stilemi televisivi fino al più audace sperimentalismo. A parlarne, insieme all’autore, ci saranno i critici cinematografici Roberto Ellero e Roberto Pugliese.

Sabato 8 aprile alle 17, sarà invece la volta dell’illustrazione del progetto di Daniele Vicari (“Velocità massima”, “L’orizzonte degli eventi”) e della Vivo Film intorno ad un raro documentario di Joris Ivens, “L’Italia non è un paese povero”, girato fra il 1959 e il ’60 su committenza dell’Eni di Enrico Mattei. Il documentario sarà proiettato nella copia conservata alla Videoteca di Mestre e seguito da un dibattito.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.