Dalla rassegna stampa Cinema

Redford, il ritorno del cowboy (nonno)

…Simpatica la piccola Becca Gardner (unico ruolo sfuggito a Dakota Fanning) che maliziosa accusa il nonno di essere cow boy gay . . .

DRAMMATICO IL VENTO DEL PERDONO

Ingordo di buoni sentimenti, Hallstrom li versa sui paesaggi super del Wyoming e sul cowboy-nonno ritrovato Robert Redford, incapace di accettare la morte del figlio e quindi di accogliere con affetto nuora e nipotina giunte nel ranch. Dove egli cura le ferite dell’onnipresente Morgan Freeman (lo si incontrerà anche al supermarket?), facendogli punture sul sederino plissé: fu colpa di un grizzly e qui sta il dramma psico-ecologico. Jennifer Lopez nei film prima o poi serve a tavola, e infatti va così, pur mentre le ronzano intorno un nevropatico e lo sceriffo. Un quadretto di famiglia che finisce pensando a Spoon River, tutto previsto. Simpatica la piccola Becca Gardner (unico ruolo sfuggito a Dakota Fanning) che maliziosa accusa il nonno di essere cow boy gay come ai bei tempi di Butch Cassidy. Molto rumore di nuvole e foglie per quasi nulla: la malinconia del tempo. VOTO: 5,5

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.