Dalla rassegna stampa Cinema

COLIN FARRELL VERSIONE GAY CONQUISTA L'AMERICA

In America è diventato un film cult per le comunità gay,…

Presentato a Venezia “Una casa alla fine del mondo”

In America è diventato un film cult per le comunità gay, in Italia arriverà il mese prossimo e piuttosto in sordina nonostante lo straordinario cast d’attori. Stiamo parlando di ‘Una casa alla fine del mondo’, presentato alla Mostra di Venezia, diretto da Michael Mayer con Colin Farrell, Robin Wright Penn (nella foto a lato), Dallas Roberts e Sissy Spacek.

Il film racconta l’adolescenza di due ragazzi del Cleveland negli anni ’60 che condividendo tutto, il sesso oltre gli spinelli. 20 anni dopo si ritrovano a New York e si innamorano della stessa donna, la folle Clare (Robin Wright) desiderosa di avere un figlio. La donna non turberà l’amore dei due uomini e tutti e tre formeranno una famiglia molto, molto particolare con tanto di bebé in arrivo.

Molte sono le leggende che circolano intorno a un film che è diventato un vero e proprio caso cinematografico: pare infatti che la produzione abbia tagliato una scena in cui si vedeva il nudo frontale del lanciatissimo Farrell con sesso sovradimensionato e dunque turbativo per la platea… L’attore sembra abbia preteso di inserire la scena almeno nella versione dvd! Ma peni dalle dimensioni sorprendenti a parte, il film mostra più volte intensi baci omosessuali.

Un film che secondo Mayer ha incontrato non pochi problemi nell’America di Bush alle prese con una forte radicalizzazione conservativa nei confronti del mondo omosessuale, sarà forse per questo che il film arriverà in Italia senza alcun lancio pubblicitario?

da www.lospettacolo.it

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.