Dalla rassegna stampa Cinema

Thirteen - 13 anni

Nell’assalto della «girl culture», Thirteen non è un film che vuole essere alla moda, ma una spietata commedia metropolitana …

Nell’assalto della «girl culture», Thirteen non è un film che vuole essere alla moda, ma una spietata commedia metropolitana sceneggiata dalla nuova e talentosa regista Catherine Hardwick con una vera teenager, Nikki Reed. Osservano senza moralismi ma avvertendo i rischi, la faticosa corsa affettiva agli ostacoli tra una madre e una figlia, la peggio gioventù: cosa vuol dire avere 13 anni a Los Angeles? Ancora e sempre vuoto e dolci inganni: amicizie sbagliate, perdita dei freni inibitori autodistruttivi, la droga per emulazione e omologazione, il sesso svenduto; e rubare, picchiarsi, maltrattarsi. Nulla di nuovo, ma la cronaca dà ragione alla materia antropologica del film, pugno autentico nello stomaco, provvisto di notevoli doti, tra cui il crescendo drammatico, la verità dei segni tangibili del corpo e del linguaggio e la prova feroce e splendida delle attrici, cominciando da Holly Hunter, la casalinga inquieta e inquietante in missione materna tra il post Barbie fino al mito di Britney Spears

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.