Dalla rassegna stampa

Delitti misteriosi. Sul set

…Dopo il discusso Bugie rosse, accusato di trattare il tema dell’omosessualità in modo troppo crudo,…

CAPALBIO – Mirta Valenti è una pittrice estrosa davvero. Per le sue opere trae ispirazione dal serial killer a cui tutti danno la caccia nella pellicola cinematografica Cattive coscienze. E’ il personaggio più affascinante e diabolico del film ed è interpretato dall’attrice brasiliana Florinda Bolkan (nella foto insieme al regista Campanella). Conosciuta per le pellicole Metti una sera a cena e Indagine di un cittadino al di sopra di ogni sospetto, la Bolkan riprende a recitare dopo alcune esperienze da regista. La Maremma è tornata infatti a farsi set cinematografico. Sono iniziate in un agriturismo vicino a Capalbio le riprese del film Cattive coscienze, diretto da Pierfrancesco Campanella. Dopo il discusso Bugie rosse, accusato di trattare il tema dell’omosessualità in modo troppo crudo, Campanella dirige una storia scritta insieme a Enzo Gallo e Gianluca Curti.
Cattive coscienze è un thriller erotico-psicologico, carico di tensione e di colpi di scena, ma soprattutto una forte presa di posizione su come i mass media trattano i casi di cronaca nera particolarmente violenti come quello di Erica e Omar o l’omicidio del bambino di Cogne. Una dura critica quindi rivolta alla spettacolarizzazione che subiscono i delitti con i loro particolari raccapriccianti portati anche nei talk show televisivi.
Il mistero delle uccisioni a catena sarà risolto alla fine dal pubblico ministero Rita Facino, interpretato da Mirca Viola, nota per essere stata squalificata dal concorso di Miss Italia, dopo averlo vinto, perché era sposata e mamma. Con lei si è aperta una nuova epoca per il concorso nazionale di bellezza che ha cambiato parte del suo regolamento. Mirca, dopo aver rinunciato a una promettente carriera per dedicarsi alla famiglia, è tornata in televisione come conduttrice del programma Sipario su Retequattro, e ha già partecipato come protagonista in due film: Banditi, al fianco di Ben Gazzarra, e Una vacanza all’inferno con Giancarlo Giannini.
Nel cast figura anche Eva Robin’s che impersona Nicole Cardente, una rockstar che dopo aver ottenuto un grande successo ha perso popolarità. Fragile e nevrotica, Cardente trova conforto nella relazione con la sua manager Otilia.
Quello di Nicole Cardente è un ruolo tagliato su misura per l’eclettica Eva Robin’s, che conquistò il pubblico con il film di Benvenuti Belle al bar.
Elisabetta Cavallotti, che fece scalpore con il film Guardami, è invece la dinamica press-agent Otilia. La sua relazione con Nicole sarà messa in crisi da Premio, interpretato da Guido Berti, giovane rivelazione del film.
Nel cast anche Elisabetta Rocchetti, protagonista de L’imbalsamatore, Nadia Rinaldi, nel ruolo della portiera, Rosaria De Cicco, attrice molto apprezzata ne Le fate ignoranti, Antonio Petrocelli, Gianna Paola Scaffidi e Giuseppe Simonelli. Mauro Ferri è il direttore della produzione, Luca Coassin della fotografia, i costumi sono di Stefano Giovani, le scenografie di Monica Vittucci, il montaggio di Gianluca Quarto. Il film è prodotto da Enzo Gallo per Bell Film.


Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.