Dalla rassegna stampa Cinema

Mala Noche

…Mala Noche è un film di tutto rispetto, secco e senza fronzoli, ben fotografato da John Campbell e diretto con graffiante umorismo. . .

Le ossessioni degli altri sono per chi le osserva spesso divertenti, piuttosto che tragiche. Come aveva capito Feydeau, c’è qualcosa di intrinsecamente buffo in un individuo, peraltro razionale, che persegue ciecamente il proprio desiderio. È un segno del talento di Gus Van Sant che il suo primo film, Mala Noche, sappia conservare quell’asciutezza e forza propria dell’ambiente in cui la storia si svolge, a Portland nell’Oregon.
Girato con appena 25.000 dollari, in uno sgranato bianco e nero (…), Mala Noche è un film di tutto rispetto, secco e senza fronzoli, ben fotografato da John Campbell e diretto con graffiante umorismo. Dopo esserci stato assieme per un po’, Walt dice a Pepper: «Gli altri non hanno fantasie nel sesso, ma credo che non sia colpa loro». Tim Streeter, che ricorda un po’ Richard Gere, offre nel ruolo di Walt un’interpretazione intelligente e partecipe, dando vita ad un personaggio duro come la pietra fino ad un certo punto, oltre il quale diventa perdutamente sentimentale, mansueto e quasi auto-distruttivo.

da New York Times

Visualizza contenuti correlati


Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.