Accedi
CINEMA

Un personaggio gay anche in "Power Rangers" in uscita il 6 aprile 2017

Dopo la pubblicità a “La bella e la bestia”, primo al box office quasi ovunque, arriva la pubblicità indiretta anche al terzo film della serie Power Rangers (il primo è del 1995 e il secondo del 1997), in uscita in Italia dal 6 aprile 2017. Anche qui abbiamo un personaggio omosessuale, la Ranger Gialla, Trini Kwan, interpretata da Becky G. Lo ha dichiarato il regista Dean Israelite intervistato da Rolling Stone: “Nel secondo atto del film un personaggio chiederà a Trini se ha qualche problema con il fidanzato. In seguito capiremo che si tratta di una ragazza e non di un ragazzo [dice “girlfriend problems”, correggendo il precedente “boyfriends problem”]. Per Trini significa in realtà mettere in discussione ciò che è. Non l’ha ancora capito davvero. Penso che ciò che rende grande quella scena sia per il film che per la sequenza stessa sia il messaggio ‘Va bene’. Il film sta dicendo ‘va bene’ a tutti quei ragazzini che stanno cercando di capire chi sono e trovare così persone simili a loro”.

I Power Rangers sono da vent’anni i protagonisti di diverse serie televisive d’azione basate sulla serie giapponese “Super Sentai ” ma adattati al gusto occidentale. Sono dei giovani umani o umanoidi, privi di particolari poteri che però ottengono trasformandosi (connettendosi ad un campo energetico chiamato “Rete Universale dei Morpher”) in guerrieri superumani con un costume che li veste come un guanto diventando una speciale armatura. Il loro compito è quello di combattere i seguaci di diversi malvagi, che vanno da demoni ad alieni a robot.

Il film, prodotto da Lionsgate e Saban Films, è ispirato ai personaggi creati da Haim Saban, Shuki Levy e la Toei Company e sceneggiato da John Gatins su un soggetto di Matt Sazama, Burk Sharpless, Michele Mulroney e Kieran Mulroney. Cinque studenti, ciascuno con problemi di integrazione, diventano i Power Rangers, un gruppo di combattenti dotati di grandi poteri, dopo aver appreso che la loro piccola città, Angel Grove, e il mondo intero sono minacciati da una forza aliena guidata dalla terribile strega Rita Repulsa.

In passato abbiamo avuto il caso di un attore omosessuale, David Yost, che aveva interpretato il Ranger Blue, nella serie Morphin Power Rangers del 1996, che dovette abbandonare in seguito a molestie subite per la sua sessualità.

Sebbene in alcuni fumetti di supereroi ci siano stati diversi personaggi gay, come Northstar della Marvel (1992) e poi Wiccan, Hulking e Miss America sempre della Marvel, e Batwoman, Apollo e Midnighter targati DC, nessuno finora era arrivato sul grande schermo.