Ferzan Ozpetek. Ad occhi aperti.
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • EditoriMondadori Electa

Ferzan Ozpetek. Ad occhi aperti.

Nato a Istanbul nel 1959 da padre costruttore e una madre amante dell’arte, a neanche vent’anni Ferzan Ozpetek si trasferisce a Roma per iscriversi all’università, qui scopre il cinema e il mondo dello spettacolo e frequenta l’Accademia d’arte drammatica di Silvio D’Amico, approdando dopo quattro anni di vita romana su un vero set cinematografico. È l’inizio di una ricca carriera. In tutti questi anni ha lavorato con personaggi del calibro di Tognazzi, Petri, Nuti, Risi, attori come Alessandro Gassman, Margherita Buy, Raul Bova, Giovanna Mezzogiorno, Isabella Ferrari. Il suo ultimo film, presentato in concorso a Venezia alla 65esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica del 2008, è “Un giorno perfetto”, con Stefania Sandrelli, tratto dal romanzo di Melania Mazzucco. “Ferzan Ozpetek è un uomo senza età. Ha la disponibilità, lo stupore, l’entusiasmo di un bambino e insieme la profondità, l’istinto, la serietà di un saggio. Ha uno sguardo pungente, intelligente, sensibile, consapevole, come a scusarsi di guardarti perché ha capito subito tutto di te. Uno sguardo sicuro. Puro e potente e, insieme, dolce. Uno sguardo fatale, disarmante, che quando lo incontri sai che dovrai consegnarti a lui.” (Stefania Sandrelli)

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.