Rompicapo a New York

Rompicapo a New York
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT L
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Rompicapo a New York

Terzo film sulle vicende di Xavier Rousseau (Romain Duris) che abbiamo conosciuto nell'”Appartamento spagnolo” (2002) per un Erasmus a Barcellona poi ritrovato in “Bambole russe” a San Pietroburgo ed ora riappare in quel di Parigi con la compagna Wendy (Kelly Reilly) e due bambini, in forte crisi famigliare, tanto che Wendy decide di trasferirsi a New York con i figli e Xavier è costretto ad abbandonare tutto per seguirli. In tutti e tre i film abbiamo personaggi lesbo perfettamente integrati. Qui ritroviamo Isabelle (Cècile de France) l’amica lesbica alle prese con le problematiche di coppia, dell’inseminazione artificiale e dell’omogenitorialità. Il film è un’interessante meditazione sui problemi della mezza età, etero e gay, afffrontati con lo schema della commedia dolceamare dove si può ridere ma anche piangere. Questa la sinossi ufficiale: Xavier ormai quarantenne non si è ancora “sistemato” ma qualcosa ha fatto e quel qualcosa ha reso la sua vita ancora più complicata! I suoi due figli e la sua passione per il mondo lo hanno portato a New York. Sta ancora cercando la propria collocazione come uomo, come figlio e come padre, in mezzo al caos coloratissimo di Chinatown. Separazioni, genitori gay, famiglie in affido, immigrazione, lavoro nero, globalizzazione: la vita americana di Xavier è un rompicapo, in una New York contemporanea nevrotica e disordinata, proprio come il racconto che sta scrivendo!

Visualizza contenuti correlati

Questo film al box office

Settimana Posizione Incassi week end Media per sala
dal 19/06/2014 al 22/06/2014 14 € 25.797 € 396
dal 12/06/2014 al 15/06/2014 10 € 79.669 € 959

Condividi

Commenta


trailer: Rompicapo a New York

Varie

Xavier is now forty years old. So are Wendy, Isabelle and Martine. At forty you are supposed to be more mature and live a a steadier life than at twenty. But not Xavier. Well, to be fair, he has made some progress in the field of thoughtfulness (he has even become a writer) but as concerns his everyday life, it is far from well-ordered. To be totally honest it is not entirely Xavier’s fault if his wife Wendy has suddenly left him for a new companion in New York and taken their two children with her. Realizing he can’t stand living without them, Xavier decides to settle down in Big Apple in order to remain close to them. He finds a home in Chinatown and it does not take long before trouble comes his way. (IMDB)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.