Lei mi odia

Lei mi odia
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Media voti utenti
    • (12 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Lei mi odia

« She hate me – racconta Lee a Londra – è la storia di un dirigente di una multinazionale farmaceutica che vuole lanciare sul mercato una nuova medicina per curare l’Aids, eludendo i test necessari. Il protagonista denuncia il fatto e perde il lavoro. Poi, per fare soldi, mette incinta a pagamento donne single o lesbiche e si ritrova padre di 19 marmocchi». Ma si parla anche di Aids e di omosessualità. «E di come in America si siano perdute di vista moralità ed etica. E non solo. I miei figli di 5 e 9 anni quando tornano da scuola mi parlano di compagni di classe con due papà o due mamme. Io e mia moglie allora spieghiamo loro che anche queste sono famiglie. I ragazzini di oggi a 5 anni conoscono ciò che io ho imparato a 20 anni. Il mio film parla anche di questo». (A. Grandesso)

Visualizza contenuti correlati

Condividi

2 commenti

Commenta


Varie

Il protagonista Anthony Mackie (“8 Mile”), è un esperto di biotecnologia che lavora in una grande società farmaceutica. L’azienda vorrebbe lanciare sul mercato una medicina anti-Aids senza completare gli opportuni test di controllo. L’uomo denuncia la situazione, ma perde il lavoro. Allora, per andare avanti, si cimenta in una nuova e proficua professione: l’offerta, dietro congruo compenso, di prestazioni sessuali a donne gay desiderose di maternità. Finirà per diventaer padre di 19 bambini. Monica Bellucci è la figlia lesbica di un individuo orgoglioso e all’antica (John Turturro), che conosce a memoria i dialoghi del “Padrino” e che, da “uomo d’onore”, non accetta assolutamente l’omosessualità della figlia. Così la donna, per accontentare il padre-boss decide comunque di restare incinta e, alla fine, partorirà due gemelli.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.