Las herederas

Las herederas
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica

Cast

Las herederas

Chela e Chiquita sono da molto tempo una coppia. Chela ha ereditato un patrimonio che le consente di vivere tranquillamente, ma a 60 anni il denaro non è più sufficiente e la situazione cambia. Il suo mondo immobile è alterato e la nuova realtà rompe l’equilibrio immaginario in cui le due donne vivevano.
Nel corso degli anni Chela e Chiquita si erano adattate ad una distribuzione fissa dei ruoli. L’estroversa Chiquita era responsabile della gestione della loro vita insieme. Chela, d’altra parte era riluttante a lasciare la casa, preferendo trascorrere la giornata dietro il suo cavalletto. Le difficoltà finanziarie le costringono a vendere parti dei loro mobili ereditati e amati – pieni di ricordi. Quando Chiquita va in prigione per i debiti non pagati, Chela si ritrova improvvisamente da sola. Allora con la sua vecchia Daimler, offre un servizio di taxi per le facoltose signore anziane del vicinato. Nel suo nuovo ruolo di chauffeur, conosce una delle figlie di queste signore, la giovane e allegra Angy. Questo incontro spinge Chela, solitamente piuttosto passiva, fuori dalla sua sfera e la aiuta a riscoprire i propri desideri. Esplorando il mondo esterno con la riservatezza e la cautela della sua eroina, il film studia sempre più in profondità una classe sociale che vive stranamente isolata dalla realtà senza pensare al futuro. Quando però Chela visita la sua amica in prigione, si apre un quadro completamente diverso della situazione in Paraguay.
Ha spiegato il regista:” Con il colpo di stato del 2012 e con quello che è venuto dopo, mi sono reso conto che la borghesia del mio paese è in grado di essere d’accordo con golpisti, dittatori, narcos, torturatori o assassini, letteralmente con “chiunque”, pur di non perdere i propri privilegi … questo paese che sentivo poteva cambiare era testardo nel rimanere lo stesso “. Le donne rappresentate nel film, non sono colpevoli, né vittime, sono eredi di un sistema che, quasi come una malattia genetica, viene trasmesso di generazione in generazione. La protagonista di Las Herederas, come il regista, da sempre impegnato sui temi legati alla memoria, all’identità e ai diritti umani del Paraguay, sta invece vivendo una trasformazione interiore di fronte alla coscienza del suo nuovo mondo. Film in concorso alla Berlinale 2018 e in gara anche per il Teddy Award

synopsis

Chela and Chiquita have been a couple for a very long time. Over the years they have become adapted to a fixed allocation of roles. Extroverted Chiquita is responsible for managing their life together. Chela on the other hand is reluctant to leave the house, preferring to spend the day at her easel. Financial difficulties force them to sell some of their inherited furniture, each part of which is a beloved piece of memorabilia. When Chiquita is sent to prison for debt, Chela is suddenly left on her own. She uses her old Daimler to provide a taxi service to wealthy older ladies in the neighbourhood. In her new role as chauffeur, she meets one of these ladies’ daughters – the young and life-affirming Angy. The encounter lures the rather passive Chela out of her reserve and helps her rediscover her own desires.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.