Heartstone

Heartstone
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (3 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Heartstone

Debutto nel lungometraggio del regista islandese Guðmundur Arnar Guðmundsson, già autore di moltissimi corti vincitori di oltre 50 premi internazionali, tra i quali anche lo speciale a Cannes 2013 per “Whale Valley”. Basato sull’esperienza personale del regista, anch’egli cresciuto in un villaggio, che lo spiega come: “un luogo pieno di contrasti, dove il sole splende per più tempo durante l’estate e meno tempo durante l’inverno; un luogo dove i ragazzi vengono a conoscere gli animali e spesso a scoprire come la natura e la gente possa essere sia incredibilmente bella che incredibilmente crudele. Quando ero bambino e  adolescente credevo che avrei potuto mostrare a tutti com’era davvero il nostro mondo. Ora, da regista, voglio ancora farlo, voglio ritrarre questi giovani in modo veritiero e far riflettere su come come questi anni possano influenzare in modo bello ma anche duro la nostra vita”. In un piccolo villaggio islandese di pescatori, gli adolescenti Thor (Baldur Einarsson) e Christian (Blær Hinriksson) sono grandi amici e vivono un’estate turbolenta: mentre il primo cerca di conquistare il cuore di Beth (Diljá Valsdóttir), la ragazza più bella del villaggio, l’altro scopre nuovi sentimenti per il suo amico, che non è ancora pronto a riconoscere. Quando l’estate finisce e l’aspra natura dell’Islanda riprende il sopravvento viene il tempo di lasciare il mondo dei giochi per affrontare la brutalità dell’età adulta. Film presentato in anteprima mondiale alla Mostra di Venezia 2016, in concorso nella sezione “Venice Days”, e vincitore del premio “Queer Lion”. Miglior film al Festival LGBT di Boston.

synopsis

A remote fishing village in Iceland. Teenage boys Thor and Christian experience a turbulent summer as one tries to win the heart of a girl while the other discovers new feelings toward his best friend. When summer ends and the harsh nature of Iceland takes back its rights, it’s time to leave the playground and face the acrimony of adulthood.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Un commento

  1. solokiefer

    Lentissimo nella prima parte (molto vicino alla noia), nella seconda vengono sviluppate tutte le vicende che portano ad un finale triste ma asciutto.
    Il sesso, sopratutto nelle piccole città, dove c’è poco da fare, viene praticato fin da giovanissimi, ancor prima che adolescenti, con una continua scoperta, che è anche il tema fondamentale del film: la scoperta del corpo come chiave per capirsi.
    Immagini meravigliose, ma del resto in Islanda è difficile non crearne.

Commenta


Varie

Best Narrative Film al Wicked Queer di Boston:

“A riveting coming of age story told through bold and courageous filmmaking, Heartstone features superb ensemble acting against the backdrop of gorgeous Icelandic scenery.
A tender portrayal of sexual awakening and the strong bond of friendship, the film treads into some truly dark territory – only to have these horrible events prove to be the catalyst for positive change, with a fantastic ending that is at once subtly and resolutely hopeful”.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.