Mad Men

Mad Men
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT Q
  • Media voti utenti
    • (6 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Mad Men

La storia, ideata dall’autore e produttore de “I Soprano” Matthew Weiner, è ambientata negli anni ’60 a New York: gli anni d’oro del boom economico, del capitalismo trionfante nel mondo occidentale e dunque del nascente consumismo, dove la pubblicità è nella sua età dell ‘oro. Un successo di critica e pubblico in USA e in Italia, che porta indietro nel tempo lo spettatore, in un ‘ epoca di grande stile, successo e speranza, che sembra dominata da valori chiari e cristallini, ma che forse si rivela spietata, scorretta e senza scrupoli proprio come la nostra. Mad Men propone infatti un viaggio nella società e cultura degli anni ’60, tra uomini e donne che si muovono in un tempo che cambia i suoi valori velocemente, oscillando tra machismo, corruzione, discriminazioni e sfrenata competizione, emancipazione e presa di coscienza di nuovi modelli e valori. (CULT) Nella serie abbiamo più di un personaggio gay, l’art director Salvatore Romano (l’attore gay dichiarato Bryan Batt), timoroso di riconoscersi omosessuale, presente nella serie sin dall’inizio, anche se in un ruolo non di primissimo piano, a cui si aggiunge nella seconda stagione il giovane neo assunto Kurt (Edin Gali), gay orgoglioso antelitteram (siamo in era pre Stonewall), ed altri occasionali personaggi.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

6 commenti

  1. Capolavoro assoluto. Se per gli storici le serie rappresentano oggi la nostra narrazione, questa è una delle più eloquenti .Come già detto da perles75, rappresenta più la stoira contemporanea americana piuttosto che la nostra , ma non è necessario essere sociologi ,basta un minimo di background e la si beve in un sorso.Ci sono diversi personaggi omosessuali anche se secondari.Interessante nella sesta serie il misterioso Bob Benson ,personaggio servile e sempre sorridente spuntato dal nulla.Dopo un’avance a Pete supponiamo sia omosessuale,ma chi ha seguito la serie capirà che è un pò poco come indizio.Attendo la settima

  2. perles75

    Attenzione: questa ipercelebrata e strapremiata serie non è per tutti! A qualcuno infatti potrebbe non piacere per la lentezza con cui gli eventi si evolvono, che dà una certa impressione di immobilità. In effetti l’attenzione degli autori, più che sul classico schema di “evento genera storia”, è sui (numerosi) personaggi, che vengono seguiti con grande attenzione nelle loro espressioni, nei loro dialoghi che spesso non rivelano quello che stanno pensando veramente, nei loro atti. Fortunatamente i personaggi sono quasi tutti memorabili.
    Inoltre, è uno show molto americano e forse agli Italiani manca quell’aggancio alla nostra mitologia contemporanea, molto diversa dagli anni ’60 negli Stati Uniti.

    Se quello che ho scritto sopra non vi spaventa, allora fermatevi qui perché è una serie eccezionale. Voto 10.
    Presenza gay scarsa: pochi personaggi e decisamente secondari.

  3. Nella quarta stagione in una puntata c’è un personaggio lesbico. Vedremo se è stata solo una fugace apparizione o se resterà nel cast del telefilm.. Comunque anche la quarta stagione è ben fatta e mi sta piacendo molto..

  4. Purtroppo alla fine della terza stagione, il personaggio gay che stabilmente faceva parte del cast, se ne va..
    Comunque il telefilm ben ricostruisce gli anni ’60 negli U.S.A. Inoltre è ricco di personaggi, mai banali..
    La storia prende e, puntata dopo puntata, conquista sempre di più.. Aspetto la quarta stagione, che sicuramente riserverà delle belle sorprese..

Commenta


Varie

La serie è trasmessa in prima visione negli Stati Uniti da AMC dal 19 luglio 2007. In Italia è trasmessa in prima visione assoluta dal 18 marzo 2008 dai canali satellitari Cult (fino alla terza stagione), FX (quarta stagione) e Fox (dalla quinta stagione), mentre in chiaro è trasmessa sul digitale terrestre da Rai 4 dal 3 ottobre 2009.

Principali protagonisti:

Don Draper ( Jon Hamm, doppiato da Fabrizio Pucci)
Peggy Olson (Elisabeth Moss, doppiata da Emanuela Damasio)
Pete Campbell ( Vincent Kartheiser, doppiato da Stefano Crescentini)
Betty Draper (January Jones, doppiata da Ilaria Latini)
Joan Holloway (Christina Hendricks, doppiata da Alessandra Korompay)
Roger Sterling ( John Slattery, doppiato da Teo Bellia)

———————

1^ stagione

1 Smoke Gets in Your Eyes – Fumo negli occhi
2 Ladies’ Room – Cosa vogliono le donne
3 Marriage of Figaro – Le nozze di Figaro
4 New Amsterdam – La Casta
5 5G – La stanza 5G
6 Babylon – Babilonia
7 Red in the Face – Una piccola vendetta
8 The Hobo Code – Fascino italiano
9 Shoot – Concorrenza sleale
10 Long Weekend – Il lungo week-end
11 Indian Summer – Un caldo tropicale
12 Nixon Vs. Kennedy – Nixon contro Kennedy
13 The Wheel – La ruota del destino

2^ stagione
Vedi sinossi episodi 2^ stagione

1 For Those Who Think Young – Nuovi, giovani e creativi
2 Flight 1 – Disastro aereo
3 The Benefactor – Il benefattore
4 Three Sundays – Tre domeniche
5 The New Girl – La nuova ragazza
6 Maidenform – Marilyn o Jackie
7 The Gold Violin – Il violino d’oro
8 A Night to Remember – Una serata indimenticabile
9 Six Month Leave – Un nuovo inizio
10 The Inheritance – L’eredità
11 The Jet Set – Jet Set
12 The Mountain King – Il re della montagna
13 Meditations in an Emergency – Rivelazioni
La serie è trasmessa in prima visione negli Stati Uniti da AMC dal 19 luglio 2007. In Italia è trasmessa in prima visione assoluta dal 18 marzo 2008 dai canali satellitari Cult (fino alla terza stagione), FX (quarta stagione) e Fox (dalla quinta stagione), mentre in chiaro è trasmessa sul digitale terrestre da Rai 4 dal 3 ottobre 2009.

3^ stagione

1 Out of Town – Viaggio d’affari
2 Love Among the Ruins – Amore tra le rovine
3 My Old Kentucky Home – La festa di Roger
4 The Arrangements – Ultime volontà
5 The Fog – Il parto
6 Guy Walks Into An Advertising Agency – I soci inglesi
7 Seven Twenty Three – Il contratto
8 Souvenir – Vacanze romane
9 Wee Small Hours – Le ore piccole
10 The Color Blue – Il colore blu
11 The Gypsy and the Hobo – La zingara e il vagabondo
12 The Grown-Ups – La fine di un’era
13 Shut the Door. Have a Seat – Chiudi la porta e siediti

4^ stagione

1 Public Relations – Pubbliche relazioni
2 Christmas Comes But Once a Year – L’ospite inatteso
3 The Good News – La buona novella
4 The Rejected – Focus Group
5 The Chrysanthemum and the Sword – La spada e il crisantemo
6 Waldorf Stories – Il premio
7 The Suitcase – Buon compleanno
8 The Summer Man – Il diario
9 The Beautiful Girls – Le ragazze della Sterling Cooper
10 Hands and Knees – Indagini
11 Chinese Wall – Piani di sopravvivenza
12 Blowing Smoke – Fumo negli occhi
13 Tomorrowland – Guardare al futuro

5^ stagione

1/2 A Little Kiss
3 Tea Leaves
4 Mystery Date
5 Signal 30
6 Far Away Places
7 At the Codfish Ball

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.