Looking

Looking
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (23 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Looking

Sono passati otto anni da quando il network Showtime trasmise con grande successo la serie “Queer As Folk”, arrivata a cinque stagioni e diventata un evento culturale di risonanza mondiale. Dal 19 gennaio 2014 HBO manda in onda una nuova serie, “Looking”, anch’essa focalizzata sulla vita di un gruppo di uomini gay a San Francisco, che potrebbe ripetere lo stesso successo di Queer As Folk. La serie è creata dalla mano fresca e sensibile di Michael Lannan (l’idea parte da un suo corto del 2011, “Lorimer”), sceneggiata e diretta da Andrew Haigh, autore dello splendido “Weekend”, insieme ad altri. La serie ci offre uno sguardo senza filtri sulle esperienze di tre amici gay che vivono (e amano) nella moderna San Francisco. Una forte amicizia lega questi tre personaggi che però si trovano ognuno in un differente momento della loro vita: Patrick (interpretato dall’attore gay Jonathan Groff, visto anche in Glee), 29 anni, progettista di videogiochi, costretto a ritornare nel mondo degli appuntamenti dopo la fine di una storia; l’aspirante artista Agustín (Frankie J. Alvarez, visto nella serie “Smash”), 31 anni, sta discutendo col fidanzato una possibile monogamia; membro più anziano del gruppo, il cameriere Dom (Murray Bartlett, “August”), che a 39 anni, in piena mezza età, deve ancora risolvere i suoi sogni romantici e professionali. Le vicende di ognuno s’intrecciano e si proiettano drammaticamente con quelle di molti altri personaggi, tutti comunque alla ricerca della felicità e dell’intimità in un’epoca che offre scelte – e diritti – senza precedenti per gli omosessuali. Il quarto protagonista principale della serie è sicuramente la città di San Francisco, indagata in più di 40 locations tra centrali e periferiche, al di là del Golden Gate Bridge, tra angusti appartamenti, costo della vita esorbitante, e indimenticabili passeggiate alla luce del tramonto sul Muni. Il primo episodio inizia con Patrick che, dopo una telefonata, deve abbandonare l’idea di un cruising nel parco e incontrarsi coi suoi amici Agustín e Dom per discutere l’imminenete matrimonio del suo ex. La mattina seguente Agustín accetta di andare a vivere col suo ragazzo Frank (O-T Fagbenle) a Oakland, sebbene sia ancora incerto sul fatto che sia la mossa giusta. Dom, che è cameriere nello stesso ristorante da diversi anni, dice al suo compagno di stanza Doris (Lauren Weedman) che sta pensando di rimettersi con la sua vecchia fiamma Ethan (Derek Ray), in piena carriera nel campo immobiliare. Più tardi Patrick incontra Benjamin (Matt Wilkas), conosciuto su OkCupid, ma il risultato è pessimo e viene consolato in una passeggiata sul Muni da Richie (Raúl Castillo), un affascinate barbiere che lavora anche alla porta di un Club di drag latine nella Missione…

Visualizza contenuti correlati

Condividi

20 commenti

  1. Majin79

    Serie che si fa vedere tutta d’un fiato… avrebbe meritato decisamente un continuo, peccato che si interrompa con la terza stagione che in realtà è un unico film di circa due ore…

  2. supersky

    uhm… la seconda serie non mi convince appieno.. ad esempio, la puntata 7 in cui vanno al contest di giochi, che senso ha? assolutamente non all’altezza della prima.

  3. raffo887

    Dopo il grande vuoto lasciato in questi anni da Queer As Folk USA, finalmente una nuova serie che mi riconquista. Buoni i personaggi e le storie. In attesa di un doppiaggio italiano

  4. pitumpa

    un gioiello è questa serie! peccato solo 8 puntate perché muoio dalla voglia di vedere cosa accade tra kevin e patrick e richie e cosa combina dom! premetto che secondo me il personaggio di Augustìn l’hanno perso un po’ di mano perché è caduto troppo nel retorico, visto lo standard della serie. Finalmente una serie dove non c’è la necessità di grandi colpi di scena, di tragicità, di scontato romanticismo. Semplice, pacata, un racconto lineare e realistico della vita di tre uomini alla ricerca di se stessi e dell’amore. Mai scontata, mai banale, sempre brillante, ogni puntata, merita davvero un’occhiata. io me la son vista tutta in due giorni perché non riuscivo a farne a meno, davvero ti cattura, ti inchioda al televisore. E’ magnifica. Davvero. Magnifica.

  5. Nick88

    Piccolo gioiellino della serialità statunitense, ancora una volta targato HBO. Racconta lo scorrere della vita di tre amici gay a San Francisco. Lo stile narrativo è quello tipico del regista di “Weekend”, per cui non bisogna aspettarsi roboanti avventure o inverosimili intrecci e colpi di scena di certe serie tv americane. L’obiettivo, al contrario, è di una forte aderenza alla realtà: i personaggi sono convincenti, credibili e hanno un certo spessore introspettivo (forse il più banale tra i tre protagonisti è proprio quello interpretato da Jonathan Groff, che ha il solito ruolo del ragazzo impacciato e sentimentalmente problematico – che probabilmente riscuote così tanto successo narrativo proprio perchè è il ruolo in cui la maggior parte di noi si rispecchia e sente vicino al proprio modo di vivere – invece, il personaggio meno gradevole, dal mio punto di vista, è quello di Agustìn) e le situazioni sono verosimili. Tanti temi sono affrontati, senza moralismi ma anche senza eccessi: allo spettatore restano gli strumenti per riflettere sui punti-cardine intorno al quale ruotano le vicende: amicizie, amori, sessualità (i soliti temi sui quali si concentrano il 99% dei film, dei libri, delle serie tv, eppure trattati con uno sguardo sempre originale), ma c’è spazio anche per punti di vista del tutto nuovi: per esempio, a me è piaciuta tantissimo il modo delicato e quasi toccante in cui viene affrontata la storyline di Dom e Lynn. Gli attori sono in parte (e Murray Bartlett è un figo pazzesco) , la fotografia è stupenda, la sceneggiatura risente ogni tanto di risacche di staticità, dovute cmq sempre allo stile asciutto e conciso. Il mio giudizio è che si tratta di una serie molto ben realizzata e che mi auguro possa acquisire ancora consensi soprattutto presso un pubblico più ampio. Leggo che ne è stata confermata una seconda stagione: l’augurio è che si mantenga almeno su questi livelli di qualità e di coerenza di racconto. L’unico limite è stata la sua eccessiva brevità (solo 8 episodi da 30 minuti ciascuno), praticamente un assaggio, ma di un piatto molto gustoso che consiglio caldamente a tutti.

  6. glbtmovie

    E’ vero, ha lasciato un vuoto enorme! Chissà se ci sarà un capitano coraggioso che si prenderà la briga di doppiarla e portarla nel ‘bel paese’… Si accettano scommesse

Commenta


Varie

28/3/2015 – Purtroppo HBO ha annunciato che la serie termina con la seconda stagione. Il motivo naturalmente sono gli ascolti bassi. La serie terminerà con uno special: “After two years of following Patrick (Groff) and his tight-knit group of friends as they explored San Francisco in search of love and lasting relationships, HBO will present the final chapter of their journey as a special. We look forward to sharing this adventure with the shows loyal fans”.

—————

Serie TV in due stagioni, ciscuna di otto episodi di 30′ ognuno, più uno special conclusivo, trasmessa negli USA dal 19 gennaio 2014

La serie ha ricevuto negli USA critiche molto positive. Il sito web Rotten Tomatoes, che lo definisce “Divertente senza essere pedante, presenta situazioni reali che possono essere universali con dettagli sottili e performances di alto livello”, ha aggregato 36 recensioni delle quali l’89% è positiva con una media di 7,6/10. Il sito Metacritic ha raccolto 25 recensioni con un voto medio di 74/100.

EPISODI PRIMA STAGIONE – tit. originale, (registi), prima USA

1 – “Looking for Now” (Andrew Haigh e Michael Lannan) January 19, 2014
2 – “Looking for Uncut” (Andrew Haigh e Michael Lannan) January 26, 2014
3 – “Looking at Your Browser History” (Andrew Haigh) February 1, 2014
4 – “Looking for $220/Hour” (Ryan Fleck) February 9, 2014
5 – “Looking for the Future” (Andrew Haigh) February 16, 2014
6 – “Looking in the Mirror” (Joe Swanberg, Tanya Saracho e J.C. Lee) February 23, 2014
7 – “Looking for a Plus-One” (John Hoffman) March 2, 2014
8 – “….” March 9, 2014

PROTAGONISTI:

Patrick, interpretato da Jonathan Groff.
È un ragazzo gay con una brillante carriera come sviluppatore di videogiochi.

Agustín, interpretato da Frankie J. Alvarez.
Assistente e migliore amico di Patrick

Dom, interpretato da Murray Bartlett.

Lynn, interpretato da Scott Bakula.
Imprenditore e figura di spicco della comunità gay di San Francisco

Kevin, interpretato da Russell Tovey.
Kevin, un prodigio dei videogame che ha raggiunto il successo finanziario in giovane età. Omosessuale dichiarato, lavora a stretto contatto con Patrick

Frank, interpretato da O. T. Fagbenle.
È il fidanzato di Agustín

Richie, interpretato da Raúl Castillo.

Doris, interpretata da Lauren Weedman.
È la coinquilina di Dom

Owen, interpretato da Andrew Law.
È un collega di Patrick

SINOSSI EPISODI:

1 – “Looking for Now”
After a park-cruising experiment is derailed by a phone call, 29-year-old video-game designer Patrick (Jonathan Groff) meets up with his best friends, roommate Agustín (Frankie J. Alvarez), 31, and Dom (Murray Bartlett), 39, to discuss the impending wedding of his ex. The next morning, Agustín agrees to move in with his boyfriend, Frank (O-T Fagbenle), in Oakland, though he wonders if domesticating is the right move. Dom, who’s been a waiter at the same restaurant for years, tells his roommate, Doris (Lauren Weedman), that he’s thinking of reconnecting with old flame Ethan (Derek Ray), who has a successful real-estate career. Later, Patrick meets up with OkCupid date Benjamin (Matt Wilkas); after the date goes south, Patrick is chatted up on the Muni by Richie (Raúl Castillo), a cute barber who also works the door at a Latin drag club in the Mission.
Written by Michael Lannan; directed by Andrew Haigh.

2 – “Looking for Uncut”

When Dom helps Agustín move his belongings to Frank’s house in Oakland, the two question whether Patrick is capable of a casual sexual relationship, despite his assertion that he’s tired of searching for a boyfriend. Back in San Francisco, Dom meets up with his LA-ified ex Ethan, and seems intrigued when Ethan tells him he’d like to “start over” as friends. Later, Patrick and Richie go out on a date, but a tipsy Patrick becomes a little too focused on personal details.
Written by Andrew Haigh; directed by Andrew Haigh.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.