Jane the Virgin

Jane the Virgin
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT L
  • Media voti utenti
    • (1 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

Jane the Virgin

Serie sviluppata da Jennie Snyder Urman, basata su una telenovela venezuelana creata da Perla Farias, distribuita negli USA dalla rete “The CW” e in Italia disponibile su Netflix e dal 23 giugno 2016 su Rai 2. La serie mantiene lo stile soap ma si avvale di alcune interpretazioni formidabili come quella di Gina Rodriguez, la protagonista Jane Villanueva, vincitrice del Golden Globe 2015 come miglior attrice in serie commedia. Jane è una giovane ventitreenne con tanti sogni da realizzare e felicemente fidanzata con Michael, giovane e ambizioso detective di Miami. FaTra le cose che più contano nella sua vita, oltre ai suoi programmi di vita futura, ci sono sua madre, Xiomara, rimasta incinta appena sedicenne, e sua nonna Alba, donna bigotta e timorata di Dio che, da quando Jane compie tredici anni, la mette in guardia circa le conseguenze del sesso prematrimoniale. Jane incorpora questi moniti in maniera così profonda da arrivare ai suoi vent’anni ancora immacolata. Tuttavia, durante un normale controllo ginecologico, la dottoressa Luisa, lesbica, in condizioni di stress per aver trovato la moglie a letto con un’altra, attua erroneamente su Jane un’inseminazione artificiale utilizzando l’unica provetta superstite dello sperma di Rafael, conservato dallo stesso dopo aver scoperto un cancro. Dopo qualche settimana Jane si scopre incinta e tra, lo stupore e le confusioni iniziali che coinvolgono tutta la famiglia e le persone vicine a lei, decide di portare avanti la gravidanza e dare al legittimo padre il figlio una volta nato… Nella serie, oltre a diversi elementi queer e femministi, ci sono due personaggi lesbici secondari ma molto connessi alla vicenda principale. La prima è, come accennato sopra, la ginecologa  Luisa, interpretata da Yara Martinez, sorella di Rafael (il proprietario dell’hotel), che incidentalmente insemina Jane, distratta dal dolore che prova per aver scoperto che sua moglie la tradisce con una sua assistente. La seconda figura lesbica di rilievo è l’avvocato Rose, ex amante di Luisa, interpretata da Bridget Regan,  che cerca di consigliarla e difenderla nella vicenda, che in seguito assumerà carattere giudiziario, cosa che comporterà il fatto di dover ferire qualcun altro. Rose e Luisa si incontrarono in un bar nel 2010 e fu subito amore, consumato più volte sotto i fuochi d’artificio del 4 luglio. La sera del giorno dopo vediamo Rose invitata a cena a casa di Luisa come fidanzata di Emilio. Negli anni succesivi Luisa sposerà la sua fidanzata Allison e Rose il suo fidanzato Emilio. In seguito scopriremo che Rose è in realtà una maestra del crimine chiamata Sin Rostro, cosa che non cambierà i sentimenti di Luisa per lei e viceversa. La cosa piacevole di questa serie/soap è che non presenta mai problematiche legate all’identità sessuale, ma tratta etero e gay in modo uguale, con la stessa naturalezza. La sviluppatrice della serie Jennie Urman ha dichiarato: “Mi piace scrivere di personaggi femminili, di qualsiasi orientamento. Ho invece sempre dei problemi con quelli maschili, così molto volentieri inserisco sempre tra loro almeno un personaggio gay”. E’ così che troviamo anche il personaggio di Luca (Brian Dare), un cameriere del “The Marbella”, uno dei migliori amici di Jane, che nell’episodio 7 vediamo partecipare alla festa di compleanno di Frankie, collega di Jane. Luca non è molto presente nella serie, appare in pochi episodi (finora ne abbiamo contati 11), ma è un personaggio molto positivo, come dimostra quando viene invitato a cena  presso la casa di Villanueva, proprio in quanto gay, per aiutare Rogelio a mostrare alla madre che non ha nessun problema col coming out di suo padre (tutti lo sapevano da 40 anni ma gli avevano sempre nascosto la cosa). Luca e Byron (amico di Alba e gay a sua volta) lasciano poi anticipatamente la cena insieme, sentendosi un po’ offesi e sbalorditi. Il bello di questa serie è che più è assurda e complicata negli accadimenti, quasi una parodia delle telenovela, più si fa amare e più diverte, impossibile non affezionarsi.

Ruoli LGBT

Luisa Alver - Yara Martinez

ruolo: Luisa Alver
inteprete: Yara Martinez

La dott. Luisa Alver è la figlia di Emilio Solano e sorellastra di Rafael. Ha perso la madre quando aveva 6 anni (ma si viene poi a sapere che aveva simulato la morte e che vive in un cottage vicino al lago, probabilmente per per fuggire da Emilio che si era messo in affari col criminale Mutter). Luisa ha uno stretto rapporto col fratello, anche se spesso sono in discussione, sia per il fatto dell’alcol che piace troppo a Luisa che per i rapporti non buoni di Rafael con sua madre. E’ lesbica dichiarata e non ha problemi per questo. La sua relazione più lunga è quella con Rose, della quale è fortemente innamorata.

Luca - Brian Dare

ruolo: Luca
inteprete: Brian Dare

Luca, un collega e amico gay della protagonista Jane, è un gay quasi perfetto, sempre pronto ad aiutare e a dare consigli con leggerezza e semplicità, spesso divertente. Fa il cameriere nell’hotel Mirabella.

synopsis

Jane is a religious young Latina who is a waitress in a hotel in Miami. Her life takes a big turn for the unexpected when her doctor (Dr. Luisa Alver) mistakenly artificially inseminates her during her checkup. Jane’s mother Xiomara, who became pregnant with Jane at a very young age, is scared that Jane will be destroying her life by deciding to bring the baby to full term, while Jane’s traditional religious Latina grandmother, Alba, encourages Jane to do what she chooses. The biological father is a married man named Rafeal Solano, who is a cancer survivor and a former playboy. He is the new owner of the hotel where Jane works, and was her former teenage crush. Petra, Rafael’s amoral and scheming wife, learns of the mistake and plots her own agenda. Petra is also involved in an affair with Roman Zazo, Rafael’s best friend, who is under investigation by Jane’s police detective boyfriend, Michael, and who also deals with Jane’s unexpected condition in his own way… (IMDB)

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


trailer: Jane the Virgin

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.