Il Trono di Spade

Il Trono di Spade
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (12 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Il Trono di Spade

Eddard Stark, lord di Grande Inverno, viene incaricato dal suo re e amico Robert Baratheon di recarsi ad Approdo del Re per ricoprire la carica di Primo Cavaliere del Re. La guerra fra i Sette Regni è però alle porte, a causa degli intrighi e delle mire al trono dei membri della nobile Casa Lannister.

Jon Snow, figlio bastardo di Eddard Stark, si arruola invece nei Guardiani della notte e si reca sulla Barriera, enorme muro di ghiaccio che separa il mondo degli uomini dalle ostili terre del Nord, da cui sta arrivando una minaccia terribile.

Nel frattempo Daenerys Targaryen e il suo crudele fratello Viserys, ultimi superstiti della nobile Casa Targaryen regnante prima della rivolta dei Baratheon, cercano di ricostruire l’antico potere nelle selvagge terre al di là del mare…

Non era ancora accaduto che serie fantasy medievali, stile Il Signore degli Anelli o simili, mettessero apertamente in scena personaggi e relazioni gay.
Succede invece per la serie “Il Trono di Spade“, soprattutto nel quinto episodio che è un’esplosione di gayezza, sia perchè ci rivela esplicitamente quali sono i personaggi gay (tutti comunque secondari), sia perchè ce li mostra in azione (con un rapporto orale), sia perchè presenta la prima scena di nudo maschile frontale (con membro espanso) della serie.

Nel romanzo di George R.R.Martin da cui è ricavata la serie ci sono molti personaggi gay secondari, ma mostrati sempre con un certo pudore, nello stile che certe cose le fanno solo dietro le porte chiuse, lasciandole intuire ai più smaliziati.
Nel film invece (ma solo nel quinto episodio, anche se sono state annunciate altre scene gay nelle stagioni successive) possiamo goderci Loras Tyrell (il Cavaliere della Rosa – nell’originale il Cavaliere dei Fiori – interpretato da Finn Jones) e Renly Baratheon (il fratello del re, interpretato da Gethin Anthony) nella stanza da bagno che si aiutano nelle pulizie intime, si dichiarano amore reciproco che suggellano con un rapporto orale.
Da alcuni la scena è stata definita un po’ troppo stereotipata e moderna.
I ragazzi sono leggiadri e pieni di delicatezze tipiche forse dei nostri giorni ma difficilmente credibili in un medio evo pur laico e libertino come quello rappresentato in questa serie. Un altro personaggio gay è il capo dello spionaggio Varys (Conleth Hill), forse più eunuco che gay, ma comunque amante dei bei ragazzi che gli vengono offerti da Ditocorto (membro del Concilio ristretto e interpretato da Aidan Gillen, il protagonista della serie Queer As Folk U.K.), in qualità di proprietario di bordelli che, afferma, rendono più delle navi perchè le puttane non affondano. In un episodio precedente abbiamo avuto anche una scena quasi lesbo quando un’ancella di Daenerys Targaryen (figlia più giovane del precedente re, interpretata da Emilia Clarke) le insegna come far godere un uomo a letto (il suo sposo, un barbaro, conosceva solo la pecorina).

Ruoli LGBT

Renly Baratheon - Gethin Anthony

ruolo: Renly Baratheon
inteprete: Gethin Anthony

Renly Baratheon è uno dei primi personaggi omosessuali apparsi nella serie Trono di spade, stagione uno e due. E’ il più giovane dei quattro fratelli Baratheon (Joffrey, Tommen, Myrcella, Stannis), quindi ultimo nella successione. Sposa per ragioni politiche Margaery Tyrell, ma in realtà, in quanto omosessuale, ama il di lei fratello Loras, col quale ha una storia da molti anni, tenuta segreta (ma in realtà conosciuta da molti) perché la religione del Regno, Faith of the Seven, considera l’omosessualità un peccato. Muore ucciso nella sua tenda da un Demone del Buio col la faccia di Stannis Baratheon.

Oberyn Martell - Pedro Pascal

ruolo: Oberyn Martell
inteprete: Pedro Pascal

Oberyn Martell è l’uomo più amato e rispettato di Dorne, famoso per le sue abilità in combattimento. Tra i protagonisti principali della quarta stagione del “Trono di spade”. Sicuramente bisessale (è padre di otto figlie, le Sand Snake), uomo dagli appetiti sessuali incontrollabili, ci regala alcune delle scene omoerotiche più belle della serie. Peccato che muoia in un duello col suo peggior nemico, solo per un attimo di distrazione (e sconvolgere tutto il pubblico, costante obiettivo degli sceneggiatori di questa epica serie).

Yara Greyjoy - Gemma Whelan

ruolo: Yara Greyjoy
inteprete: Gemma Whelan

Yara Greyjoy è un personaggio del “Trono di spade” visto nelle stagioni 2,3,4 e 6, che da quest’ultima assume una maggiore rilevanza. Appoggiata dal fratello Theon diventa comandante della Flotta di Ferro e progetta di unirsi a Daenerys e ai suoi draghi per riconquistare le Isole di Ferro. Rivela di essere lesbica (sappiamo già che è una donna di ferro) quando, nel settimo episodio della sesta stagione, entra in un bordello di prostitute e fa l’amore con una di queste. Da notare che Yara nei libri di Martin è invece etero (s’innamora di un uomo). L’attrice Gemma Whelan che l’interpreta ha dichiarato: “Non sapevo che Yara fosse omosessuale. A questo punto suppongo lo sia. Per quanto, in tutta onestà, non credo che le piaccia limitarsi a questo o a quella. Va bene con chiunque, l’importante è che sia divertente e interessante”

Ellaria Sand - Indira Varma

ruolo: Ellaria Sand
inteprete: Indira Varma

Ellaria, uno dei principali personaggi della quinta e sesta stagione del Trono di spade, amante del principe bisex Oberyn Martel (dalla straziante fine), è attratta, come il principe, sia da uomini che da donne. Ha una relazione incestuosa con la figlia Myrcella, che, reclama, sarebbe stata accettata nel passato dalla famiglia Targariyen.

Loras Tyrell - Finn Jones

ruolo: Loras Tyrell
inteprete: Finn Jones

Loras Tyrell è un cavaliere assai valutato sia per la sua bellezza che per la sua temibile abilità. Ha passato dei brutti momenti, come capita a quasi tutti i personaggi di questa serie fantasy.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

10 commenti

  1. thediamondwink

    Una delle serie televisive di maggior successo di quest’ultimo periodo, dove il crescendo sensazionale degli avvenimenti, incollano il telespettatore alla tv, ansioso di vedere il seguito … davvero eccezionale!

  2. La 4° stagione del Trono Di Spade mi sembra ancora migliore dell’ultima e considerando l’eccezionale livello di questa serie è un apprezzamento non da poco. Lo sfarzo dell’ambientazione , la cura dei dettagli , la bravura degli attori lasciano veramente incantati. La HBO è sicuramente la punta di diamante della produzione USA.
    L’escalation di violenza alcune volte è fastidiosa (qui nella quarta stagione ha raggiunto il massimo per un fantasy) e talvolta seguire l’intrico di nomi e situazioni ti da un attimo di smarrimento ma comunque l’effetto finale è superbo. L’elemento gay è sempre dosato con una certa misura anche se quando c’è non lesina dettagli come nella terza puntata. Serie imperdibile ( e io non sono particolarmente amante del fantasy ). Voto 9

  3. istintosegreto

    La HBO fa nuovamente centro. Anche in questo caso, come per Roma, credo abbia speso un patrimonio. Soldi spesi bene; la qualità del prodotto è molto alta. La vicenda ti assorbe sempre di più col progredire degli episodi. Alla prima stagione avrei dato 8, mentre la seconda merita un 9. E tenete conto che non sono un amante dell’atmosfera fantasy. Non sono mai riuscito ad arrivare a metà di un solo film della saga del Signore degli anelli…
    La parentesi gay è di poca importanza, ma il sovrano omosessuale non è affatto presentato come una femminella. Anzi, nonostante le sue tendenze siano risapute (dal suo entourage almeno), viene comunque rispettato come condottiero.
    Peccato solamente per il numero esiguo di episodi. Ne vorrei di più:)

  4. Giuseppe81

    Era dai tempi di Lost che non si vedeva in tv un capolavoro del genere. Straordinario in tutti i sensi, nella recitazione, nella regia, nella messinscena, ma soprattutto racconta una storia (intricatissima in realtà) decisamente appassionante. E poi, da quel ke so, è la 1 storia fantasy nella quale si racconta l’omosessualità (bellissime le scene tra Renly e Loras) e nn solo nella 1 stagione.

  5. Veramente bella la serie , realizzata oltretutto con un dispendio eccezionale e con ottimi attori. Il più bel fantasy visto ultimamente. Di gay comunque non c’è praticamente nulla se si esclude il quinto episodio, decisamente esplicito e con nudità frontali molto gradevoli a vedersi… Speriamo nelle future puntate ! . Voto 8.

  6. perles75

    Dunque, a prescindere che la serie è bellissima e magistralmente realizzata a prescindere dalla (minima) parte gay, forse i critici della “scena gay” non si rendono conto che non è il nostro medioevo quello che è messo in scena, ma quello di un mondo fantasy.
    Peraltro quella è una scena privata (non a caso durante l’incontro pubblico tra i due, nel torneo, Loras ha tutt’altro atteggiamento), e chi ci dice che anche da noi non si siano svolte conversazioni analoghe?

    La serie, come dicevo, è spettacolare a tutti i livelli (a patto di sopportare qualche scena di violenza e sesso semiesplicito) e coloro che non amano il fantasy non dovrebbero essere messi in soggezione: la parte fantasy è limitata e la vera attenzione sono le passioni molto umane dell’ambizione, l’amore, l’onore, il tradimento…

Commenta


trailer: Il Trono di Spade

Varie

Il Trono di Spade (Game of Thrones) è una serie televisiva statunitense prodotta e trasmessa da HBO a partire dal 17 aprile 2011, nata come trasposizione televisiva del ciclo di romanzi fantasy Cronache del ghiaccio e del fuoco (A Song of Ice and Fire) di George R. R. Martin. La prima stagione è basata sul primo romanzo della collana, A Game of Thrones, che in Italia è stato pubblicato da Mondadori in due volumi, Il Trono di Spade e Il grande inverno. La serie è stata rinnovata per una seconda stagione, programmata per la primavera del 2012.
In Italia la prima stagione viene trasmessa su Sky Cinema 1 a partire dall’11 novembre 2011

Lo scrittore George R. R. Martin, autore della serie di romanzi Cronache del ghiaccio e del fuoco, aveva ricevuto diverse proposte di adattamenti cinematografici della sua opera, ma aveva sempre rifiutato, dal momento che un film non sarebbe bastato a contenere la trama; un altro problema sarebbero state le numerose scene di sesso e violenza, difficilmente ammesse sul mercato cinematografico. Ha accettato la trasposizione come serie tv perchè offre maggiore spazio ed essendo prodotta dal canale HBO anche maggior fedeltà nelle scene più spinte (in verità la parte gay viene ampliata nella serie, vedi 5° episodio, con scene non presenti sul libro).

EPISODI DELLA PRIMA STAGIONE:
Ep. – Titolo originale -Titolo italiano Prima TV USA – Prima TV Italia

1 – Valar Dohaeris – Valar Dohaeris 31 marzo 2013 – 10 maggio 2013
2 – Dark Wings, Dark Words – Ali oscure, oscure parole 7 aprile 2013 – 10 maggio 2013
3 – Walk of Punishment – Il cammino del supplizio 14 aprile 2013 – 17 maggio 2013
4 – And Now His Watch Is Ended – E ora la sua guardia si è conclusa 21 aprile 2013 – 17 maggio 2013
5 – Kissed by Fire Baciata dal fuoco – 28 aprile 2013 – 24 maggio 2013
6 – The Climb – La scalata 5 maggio 2013 – 24 maggio 2013
7 – The Bear and the Maiden Fair – L’orso e la fanciulla bionda 12 maggio 2013 – 31 maggio 2013
8 – Second Sons – Secondi Figli 19 maggio 2013 – 31 maggio 2013
9 – The Rains of Castamere – – 2 giugno 2013 – 14 giugno 2013
10 – Mhysa – -9 giugno 2013 14 giugno 2013

PERSONAGGI DELLA PRIMA STAGIONE:

Eddard Stark, interpretato da Sean Bean.
Detto Ned, è il lord di Grande Inverno e diventa Primo Cavaliere del re, il suo grande amico Robert Baratheon.
Tyrion Lannister, interpretato da Peter Dinklage.
Detto il Folletto (Imp), è un nano, figlio minore di Tywin Lannister. Tyrion compensa i suoi handicap fisici con un’intelligenza straordinaria, ironia e cinismo.
Daenerys Targaryen, interpretata da Emilia Clarke.
Detta Dany, conosciuta anche come Nata dalla Tempesta (Stormborn), è la figlia più giovane del precedente re, Aerys Targaryen. Il fratello Viserys decide di darla in sposa al Khal Drogo, signore del selvaggio popolo dei dothraki, in modo da poter contare sulla forza militare di questi per riconquistare il Trono di Spade.
Jon Snow, interpretato da Kit Harington.
Detto Lord Snow da suoi commilitoni, è il figlio bastardo di Eddard Stark. Jon decide di arruolarsi nei Guardiani della notte, una fratellanza di guerrieri che proteggono il mondo degli uomini dalle minacce del nord; ha un meta-lupo albino, Spettro.
Catelyn Tully, interpretata da Michelle Fairley.
È la moglie di Eddard, una donna che ama e difende la propria famiglia, ad ogni costo.
Robert Baratheon, interpretato da Mark Addy.
Detto l’Usurpatore (Usurper) dai suoi nemici, è il re che siede sul Trono di Spade. Un tempo era un guerriero formidabile, ora si è lasciato andare e sta perdendo di vista la propria autorità.
Cersei Lannister, interpretata da Lena Headey.
È la sorella di Jaime e Tyrion e la moglie di Robert.
Brandon Stark, interpretato da Isaac Hempstead-Wright.
Detto Bran, è uno dei figli di Eddard e Catelyn. Ha un meta-lupo, Estate.
Arya Stark, interpretata da Maisie Williams.
È una delle figlie di Eddard e Catelyn. Ha una meta-lupa, Nymeria.
Petyr Baelish, interpretato da Aidan Gillen.
Detto Ditocorto (Littlefinger), è un membro del Concilio ristretto ed è il Mastro del Conio di Approdo del Re.
Jaime Lannister, interpretato da Nikolaj Coster-Waldau.
Detto lo Sterminatore di Re (Kingslayer), è il gemello di Cersei e un membro della Guardia Reale.
Joffrey Baratheon, interpretato da Jack Gleeson.
Ragazzo crudele e infantile, è il primogenito di Robert e Cersei e il legittimo erede al Trono di Spade.
Jorah Mormont, interpretato da Iain Glen.
È un cavaliere autoesiliatosi nelle terre al di là del mare. Serve Khal Drogo e si affeziona a Daenerys, facendole anche da interprete.
Sansa Stark, interpretata da Sophie Turner.
È una delle figlie di Eddard e Catelyn. Ha una meta-lupa, Lady.
Robb Stark, interpretato da Richard Madden.
È il primogenito di Ned e Catelyn. Ha un meta-lupo, Vento Grigio.
Khal Drogo, interpretato da Jason Momoa.
È il leader di un khalasar (clan dothraki); guerriero formidabile, accetta di sposare Daenerys e di aiutare i Targaryen a riconquistare il trono.
Viserys Targaryen, interpretato da Harry Lloyd.
Detto il Re Mendicante (Beggar King), è il fratello maggiore di Daenerys; ottuso e senza scrupoli, farebbe di tutto per riavere il Trono di Spade.
Sandor Clegane, interpretato da Rory McCann.
Detto il Mastino (Hound), è un guerriero sfigurato al soldo dei Lannister, guardia del corpo di Joffrey Baratheon.
Theon Greyjoy, interpretato da Alfie Allen.
È il primogenito del signore delle Isole di Ferro; dopo la guerra dell’Usurpatore è stato preso come protetto da Eddard Stark.
Renly Baratheon, interpretato da Gethin Anthony.
E’ il fratello giovane del re, gay e difensore della pace.
Loras Tyrell, interpretato da Finn Jones.
Il Cavaliere della Rosa (nell’originale Cavaliere dei Fiori, già un programma) amante di Renly Baratheon, il fratello gay del re.
Varys interpretato daConleth Hill.
Capo dello spionaggio alla corte di Approdo del Re. Eunuco amante dei ragazzi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.