Los Exitosos Pérez

Los Exitosos Pérez
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GG
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Los Exitosos Pérez

La prima telenovela messicana con un protagonista gay, Los exitosos Pérez, prodotta da José Alberto Castro per Televisa, è il remake dell’argentina Los exitosos Pells. Il cast della versione messicana è davvero eccezionale e vede impegnati due dei massimi protagonisti delle telenovelas, Veronica Castro e Rogelio Guerra, i famosissimi Mariana e Luis Antonio di Anche i ricchi piangono (che si ritrovano insieme sul set di una telenovelas dopo 30 anni!!!!!), e dei giovani attori, come Jaime Camil e Ludwika Paleta. Viene trasmessa al momento (autunno 2009) con grande successo in diversi paesi dell’America Latina ed è girata in Argentina, a Buenos Aires.
La trama ruota attorno a Martin e Sol Pérez, la coppia perfetta, nonché famosissima, che conduce il telegiornale di Global News, gestito dall’imprenditore senza scrupoli Franco Arana (Rogelio Guerra). Acerrima rivale di quest’ultimo, nonché concorrente, è Roberta Santos (Veronica Castro), proprietaria di RS News ed ex moglie dello stesso Arana.
La coppia Perez ha ottenuto fama e successo proprio grazie alla televisione; acclamatissimi dal pubblico, affettuosi e innamorati più che mai, in realtà tra i Perez non è oro tutto ciò che luccica.. infatti, Martin e Sol non sono affatto gli sposi perfetti che tutti credono. Martin è omosessuale e ha una relazione segreta con Tomás (José Ron), il figlio di Franco Arana, e Sol ha una storia con il cronista Diego (Marco Mendez). I Perez, sotto i riflettori, incarnano un matrimonio felice, ma in privato, tra di loro, vivono in un’atmosfera gelida. Per uno strano scherzo del destino, Martin, in seguito ad un incidente, verrà sostituito, in gran segreto, da un suo sosia – gemello (eterosessuale); da qui si scateneranno tutta una serie di equivoci, che cambieranno la vita dei protagonisti: Sol, infatti, si innamorerà perdutamente, di colui che crede il marito, ignorando ovviamente che non si tratta del “vero” Martin! E non solo!… Los exitosos Pérez, è davvero una telenovelas fuori dagli schemi ed incentrata sullo strapotere della televisione e sulle conseguenze della ricerca ossessiva dell’audience ad ogni costo. (bettylafeaecomoda)

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


trailer: Los Exitosos Pérez

https://youtube.com/watch?v=W9mdU_LNL3s%26color1%3D0xb1b1b1%26color2%3D0xcfcfcf%26hl%3Den_US%26feature%3Dplayer_embedded%26fs%3D1

Varie

Serie iniziata sul canale messicano El Canal de las Estrellas il 31 agosto 2009.

“…Martin e Sol Pérez sono conduttori del tg più seguito del Paese, in grado di condizionare orientamenti e costumi, e la loro vita privata è su ogni copertina; un giorno Martin finisce in coma, e l’uomo chiamato a sostituirlo, il suo sosia Gonzalo, scopre la sua doppia vita: Martin è gay e ha una vita pubblica con Sol e una privata con Tomás, l’innamoratissimo amante. E’ la trama di Los exitosos Pérez, remake messicano della telenovela argentina Los exitosos Pells, il cui format è stato adattato in quasi tutta l’America Latina e in Spagna. «I gay sono di moda», intitolano i media incuriositi da tanto protagonismo nelle telenovele delle fasce di massimo ascolto. Non che i gay non fossero presenti finora: ma solo in ruoli di secondo piano.
Sortilegio e Los exitosos Pérez non raccontano niente di nuovo ma presentano due importanti prime volte: una scena esplicita, due uomini insieme a letto, dopo l’amore, (Sortilegio) e un omosessuale finalmente protagonista (Los exitosos Pérez). «Cosa succede? – commenta Liliana Abud, autrice di numerose novele di successo – Succede che il mondo sta cambiando e anche il modo in cui lo si racconta deve cambiare. Los exitosos Pérez ha un rating alto, la gente si diverte e non sta mette in discussione le preferenze sessuali del personaggio, il pubblico si è evoluto». E’ d’accordo con lei Carla Estrada, produttrice di Sortilegio: «Non dobbiamo tapparci gli occhi davanti alla realtà. Dobbiamo toccare tutti i temi, con rispetto e responsabilità, senza discriminare nessuno, né sullo schermo né nella vita reale». E Rogelio Guerra, che in Los exitosos Pérez interpreta Franco, il padre di Tomás, sottolinea: «Il mio personaggio è totalmente d’accordo con suo figlio, lo sostiene, ovvio che lo rimprovera, come capita tra padre e figlio, ma non perché è gay».
Sia in Sortilegio che in Los exitosos Pérez i gay sono interpretati da attori molto amati dalle donne. L’argentino Marcelo Córdoba non nasconde i dubbi iniziali: «Non è facile perché pensi a come la prenderanno, so che il personaggio è stato proposto ad altri attori che hanno rifiutato. Baciare un uomo ti mette in imbarazzo, perché nasconderlo?, ma io ho pensato soprattutto alla sfida che rappresentava per me come attore». Julián Gil, interprete dello spregiudicato Ulises, dice: «A volte sono ruoli che portano bene. Tom Hanks ha vinto il suo primo Oscar interpretando un gay in Philadelphia e Antonio Banderas era il suo compagno». La vera sorpresa, però, è vedere Jaime Camil, uno dei sex-symbol della tv ispanica, nel doppio ruolo di Martin e Gonzalo in Los exitosos Pérez: «Quando interpretiamo i gay tendiamo a esagerare, una cosa che abbiamo cercato di evitare» spiega. E la cosa che lo ha fatto veramente arrabbiare è stata la decisione di Televisa di tagliare i baci gay. «E’ frustrante» si è pubblicamente lamentato. Succede quando i dirigenti tv sono meno evoluti del pubblico a cui si rivolgono, verrebbe da pensare.” (Laura Cardia, La Stampa)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.