Televisione

"SKAM ITALIA" anticipa la terza stagione originale, quella dedicata alla tematica gay, che diventa in Italia la seconda stagione, disponibile dal prossimo autunno

Nata in Norvegia (dove è stata la serie più vista, battendo perfino di “Il Trono di Spade”), vedi scheda dedicata, viene replicata in altri Paesi (Francia, Germania, Spagna, Olanda e USA) utilizzando lo stesso schema e tematiche, ma con personaggi locali. In Italia, dove è stata la prima produzione originale di TimVision, è partita la prima stagione dal 23 marzo 2018, con clip giornaliere in tempo reale a qualsiasi ora del giorno, poi raccolte in un episodio settimanale di circa 25 minuti (in totale sono 11 episodi per la prima stagione). Protagonisti della serie sono, oltre ai vari personaggi, anche diversi media, come Facebook o Instagram, dove ogni personaggio ha il proprio profilo e dove tutti si scambiano pensieri, foto, video, ecc. regalandoci un’immersione totale nella vita quotidiana di questi personaggi.

L’adattamento italiano è stato condotto in stretta relazione con i realizzatori norvegesi, cambiando solo l’ordine delle stagioni, anticipando cioè la terza stagione che in Italia diventa la seconda. Ricordiamo che ogni stagione si concentra su un determinato personaggio, che nella terza stagione norvegese era rappresentato dall’omosessuale Isak, che in Italia diventa Martino ed è al centro della seconda stagione che inizierà il prossimo autunno. Martino, 17 anni, interpretato da Federico Cesari (ha recitato in “Non c’è campo” un film del 2017 diretto da Federico Moccia) è uno dei migliori amici di Eva (Ludovica Martino, la protagonista centrale della prima stagione) che si trova a fare i conti con il proprio orientamento sessuale, lontanissimo dal machismo degli amici, che diventa meno confuso e più chiaro dopo l’incontro con Niccolò. Nella prima stagione Martino è stato uno degli interpreti più apprezzato dal pubblico femminile.

Il regista Ludovico Bessegato (“Una grande famiglia”) spiega: “Trattiamo la scoperta dell’omosessualità come fa un ragazzo del 2018, come un fatto normale, senza indugiare sull’accettazione di sé e sul giudizio degli altri. Ovviamente Martino si pone delle domande all’inizio, ma il tema centrale sono i problemi relazionali che un ragazzo incontra quando vive una grande storia d’amore, non importa se etero o omosessuale”. Bessegato conferma di aver utilizzato lo stesso stile dell’originale: “Con un team di esperti abbiamo ascoltato le istanze di tantissimi adolescenti. Anche i temi sono stati scelti dai ragazzi stessi, in modo da evitare effetti paternalistici o educativi. Gli adolescenti sono rappresentati per come si raccontano loro, non per come li vediamo noi, senza filtri, senza sentirsi giudicati, senza censure: si vede quello che un ragazzo di 17 anni farebbe davvero. Abbiamo mantenuto lo stesso spirito dell’originale: non una serie calata dall’alto, ma nata in basso, quasi clandestina, come un tesoro da scoprire e diffondere solo nella cerchia degli amici”.

La prima stagione ha avuto un grandissimo successo, facendo addirittura crollare il sito skamitalia.timvision.it per i più di 25 mila accessi contemporanei. Il solo giorno del rilascio del trailer ha raccolto 200 mila visualizzazioni. A fine prima stagione molti hanno giudicato il nostro remake come il migliore di tutti (vedi gli indicatori di IMDB che danno come voto: 8,6 per Skam Italia, 8,8 per SKAM originale, 6,9 per SKAM France, 6,6 per SKAM Austin), con grandissimo successo di pubblico (oltre 6 milioni di visualizzazioni, ogni clip scatenava una bordata di commenti che raggiungevano il top trend di Twitter). Un successo ancora più significativo se pensiamo che TimVision aveva deciso di lanciare la serie tv senza alcun comunicato stampa ufficiale, spot, pubblicità o simili, affidandosi esclusivamente alla community Facebook e Instagram “Skam Italia”, al passaparola, oltre che ovviamente al sito skamitalia.it.

Visualizza contenuti correlati


Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.