Omosessualità vissuta, omofobia subita
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • EditoriRaffaele Caneo

Omosessualità vissuta, omofobia subita

Inghilterra e Stati Uniti tra Ottocento e Novecento: Edward Morgan Forster e James Baldwin

Il testo analizza la figura dell’omosessuale nelle opere letterarie pubblicate tra l’Ottocento e il Novecento. Si parte da Oscar Wilde, pioniere di questo genere, con il suo De Profundis, per arrivare ai romanzi Maurice e Giovanni’s Room, di Edward Morgan Forster e James Baldwin. Il primo inglese, omosessuale represso e insegnate al King’s College di Londra, l’altro invece afro-americano e omosessuale dichiarato. Ripercorrendo il contesto socio-culturale di entrambi, si approfondisce il ruolo ambivalente della stanza nella letteratura omosessuale, vista come il microcosmo ricreato dai protagonisti per vivere liberamente la propria sessualità, lontano dallo sguardo indiscreto e discriminatore della società di allora, ma anche come l’inizio e la fine dell’io, a causa dell’omofobia che imprigiona l’individuo. Così, decifrando il significato simbolico che si nasconde dietro un luogo, un colore e un suono che spesso creano un’atmosfera opprimente, il lettore viene accompagnato in un viaggio tra fiction e realtà. ISBN: 9781326777722

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.