Omosessualità e vangelo - Franco Barbero risponde
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • EditoriGabrielli Editori

Omosessualità e vangelo - Franco Barbero risponde

Nelle chiese cristiane gay e lesbiche credenti sono protagonisti di una grande novità. Dicono apertamente con le parole e con i fatti che tra esperienza omosessuale e vita cristiana non esiste alcuna inconciliabilità. La loro è una rivoluzione d’amore e in quanto tale non violenta. Le persone omosessuali vivono le loro relazioni e partecipano a pieno titolo alla vita della comunità cristiana. Lo fanno da cristiani e da cattolici, come i loro fratelli e le loro sorelle eterosessuali. Perché la comunità non può accogliere con gioia la testimonianza del loro amore? Perché la celebrazione di questo amore non può avere la dignità di matrimonio? Gli interrogativi sono tanti e sono tutti sentiti, vivi, autentici. Franco Barbero risponde. «Queste lettere, un assaggio tra migliaia e migliaia che ho ricevuto e ricevo, sono per me uno dei “luoghi del dialogo”. Su di esse ho versato tante lacrime, ho pregato, riflettuto, studiato. Soprattutto ho cercato di ascoltare e di imparare».
Franco Barbero (1939), sacerdote dal 1963 al 2003, ha pubblicato varie opere di teologia tra le quali “Il dono dello smarrimento” e “L’ultima ruota del carro”.
Pasquale Quaranta (1983), giornalista, ha scritto di sé a Franco Barbero. È stato portavoce del Salerno Pride 2005 e consigliere nazionale Arcigay.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.