Il terzo gemello
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • EditoriAntigone (collana Acheronta movebo)

Il terzo gemello

Su piccoli percorsi numerati, come un gioco dell’oca letterario, si snoda Il terzo gemello, l’ultimo libro della psicoterapeuta milanese Nicole Janigro. È il resoconto del rapporto analitico tra Janigro e lo scenografo milanese Luca Ghirardosi. Ma forse, anche grazie al passato di giornalista e scrittrice di Janigro, Il terzo gemello è strutturato come un giallo che narra una vicenda personale, procedendo come una partita a scacchi, in cui psicoterapeuta e paziente svelano a poco a poco le proprie mosse. I temi principali del libro “sono l’omosessualità e il lutto male elaborato. Il mio paziente ha retto bene alle morti traumatiche del padre e dei compagni, ma non riusciva a superare quella della madre, che era del tutto naturale vista l’età…”
Dalla quarta di copertina: “L’incipit è lì sulla soglia, un salutarsi tra due sconosciuti, in uno stato mentale eccitato dal non sapere nulla dell’altro, il Kammerspiel dell’analisi sta per iniziare, la storia di ognuno produrrà l’unicità dell’incontro. Scelte tecniche stabiliranno il setting, lo stile e il ritmo saranno il dettato di una partitura suonata a quattro mani che produce l’intertempo. Nello scorrere del tempo cronologico si inserisce il tempo dell’analisi, che diventa tempo vissuto con i suoi fuori tempo del mondo interno e del mondo esterno, con l’intreccio dei tempi di terapeuta e analizzante, con il tempo dell’esistenza che ansima, trabocca, si muove per trascendere. Rendere, insieme, la contemporaneità e la non-contemporaneità di quello che accade è una delle difficoltà nel racconto di un caso. “Il terzo gemello” arrischia la compresenza sulla pagina dei due compagni d’analisi, prova a mettere in scena il dialogo a due voci, in contrappunto con le immagini che, dai sogni agli scenari del Gioco della sabbia, diventano storia per figure. L’analisi di Luca dura 5 anni, da un certo momento in poi la riproduzione del parlare analitico, depositata in resoconto delle sedute, si trasforma in un testo altro – Il terzo gemello. Nicole Janigro, nata a Zagreb (Croazia), vive e lavora a Milano. Psicoterapeuta, analista di formazione junghiana, ha svolto attività giornalistica ed editoriale e fa parte del Laboratorio analitico delle immagini (LAI).”

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.