Yossi & Jagger

Yossi & Jagger
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGGG
  • Media voti utenti
    • (463 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Yossi & Jagger

In una base militare israeliana ai confini con il Libano, due soldati tentano di nascondere la loro relazione omosessuale. Yossi, militare in carriera, vorrebbe che la loro storia restasse lontana dai riflettori. Invece Jagger (militare di leva) ha intenzione di rompere questo tabù e, una volta terminato il servizio di leva, tornare a casa per presentare il suo nuovo ‘compagno’ alla famiglia. Un film che emoziona con semplicità riuscendo a raccontarci l’universale meraviglia, l’intensa umanità e il dolore dell’amore. Grande successo sia in patria, dove è stato proiettato anche dentro alle caserme, che all’estero.

Condividi

66 commenti

  1. Nick88

    La fama di questa pellicola la precede come opera di culto presso il pubblico israeliano e non solo. E, se da un lato posso intuirne le ragioni – è probabilmente il primo film a ritrarre un legame omosessuale in un’ottica positiva (prima ci sono stati solo i film di Amos Guttman, che, per quanto coraggiosi in un contesto come Israele degli anni 80, però mantenevano una visione piuttosto retriva dell’omosessualità e ad oggi appaiono datati anche se ancora interessanti); dall’altro lato però è innegabile evidenziare l’estrema povertà di mezzi, l’ingenuità di regia e sceneggiatura, la durata accostabile a quella di un mediometraggio e in ultimo, per quanto riguarda la copia da me visionata, un doppiaggio italiano atroce. (Consiglio: se l’unico doppiaggio esistente è quello, vedetevelo in lingua originale coi sottotitoli, risparmiereste travasi biliari e vi godreste la straordinaria musicalità della lingua ebraica). Bella l’idea di partenza, bella l’ambientazione nelle alture del Golan imbiancate dalla neve ma falcidiate dagli attacchi fratricidi, belle alcune scene d’amore tra i due attori protagonisti, bellissima la colonna sonora, con una versione magica di “BO” da parte di Ivri Lider, mia autentica fissa musicale negli ultimi anni. Godibile, ma senza farsi troppe aspettative. Eytan Fox avrebbe fatto decisamente meglio nei film successivi.

  2. De La Croix

    Beh vedere questo film in questi giorni assume un significato un attimo più profondo e, purtroppo più attuale.
    Un film senz’altro breve, ma dalla bella colonna sonora.
    Non c’è molto da dire sulla storia in sé, una storia d’amore tra due commilitoni.
    Onestamente l’ho guardato solo per poi poter vedere il sequel e avere una visione più completa del tutto.

  3. Fabrizioimperia

    Senza troppe aspettative e’ un film godibile .
    Regia inesistente , bella la colonna sonora. Attori tutti bravi . Non solo i protagonisti ma anche le ragazze. Varie realta crude presentate senza troppi giri di parole . Ma non basta per essere un capolavoro.. Troppi dettagli lasciati ad intendere e storia troppo superficiale. Belle alcune riprese

  4. zonavenerdi

    Il film non va oltre la nascita del rapporto dei due soldati e non sviluppa abbastanza i rischi che i due corrono a rivelare il loro amore. Di più: non ha nemmeno il coraggio di raccontare uno sviluppi oltre la notizia in se. Film molto deludente.

  5. oltreparis

    tanti spunti interessanti, la trama, le scenografie, la scelta degli attori, le ambientazioni, ma francamente lo trovo un film scarso, pessima la fotografia, l’audio, i dialoghi.
    Andrebbe rifatto e magari diretto da un regista diverso.
    Questo film non è ne carne e ne pesce e tenta invano di essere entrambe le cose con un risultato pessimo.

  6. zonavenerdi

    Non ha una vera tram, a me i film senza trama non piaciono tanto. E’ un affresco. Un solsato piace a due colleghi uno maschio e l’altro donna. A lui piace il maschio, ma è un rapporto tormentato. Fine trama. Un pò deludente!

  7. thediamondwink

    troppe aspettative per un film scialbo e senza trama, sembra quasi un cortrometraggio più che un film … ma di quelli scadenti che danno solo in canali tv sfigati!

  8. concordo con chi nn lo definisce un film… sono molt belle le immagini della neve, dove viene espresso un’amore dolce e sincero tra due uomini in un’ambientazione come la guerra. bellissimo e molto espressivo il personaggio di Jagger, xò scarsi i dialoghi, quasi da film porno per quanto scontati, riprese da 2 soldi, e anche la trama, molto scontata. peccato avevo grandi aspettative da questo film.

  9. reader81

    Non riesco a capire come definire film, ciò che è niente di più di un cortometraggio stile videoclip gay.
    Certo i protagonisti sono tanto carini, ma troppe sono le mancanze di questo film.
    Come per esempio far passare la guerra che si sta combattendo, come un inutile dettaglio.
    Ho letto nei commenti aggettivi, come delizioso.
    Rimango basito.

  10. Film che mi è piaciuto molto a suo tempo. Delicato e puro. Straziante e catartico il finale… Bellissimo Levi e Lider (che si è occupato di parte della colonna sonora).
    Un film onesto e sentito!

  11. istintosegreto

    Un sette pieno ad un film commovente. Non più di sette perché è talmente breve…
    Mi sarebbe piaciuto vedere sbocciare l’amore tra i due soldati.
    Indimenticabile e straziante la scena in cui Yossi grida il suo amore a Jagger morente, totalmente incurante di non essere solo con lui.

  12. Banalotto e poco curato nella sceneggiatura, oltre ad essere assai corto e di conseguenza poco approfondito. Non brutto ma di sicuro non lascia il segno, nonostante la fine resa discretamente.

  13. fras93

    Certo si vede e si nota facilmente che è un po’ povero come sceneggiatura.. Non è stato sicuramente il mio film preferito, però non lo so, c’è qualcosa che mi ha colpito.. Ci sono rimasto malissimo alla fine quando è morto Jagger (gran figo, ma è stata bella come scena, anche la dichiarazione.
    C’è da dire anche che mi sono un po’ annoiato, anzi molto.. se non fosse stato per la scena di loro 2 in mezzo alla neve avrei smesso di vederlo. Voto 6

  14. francyfra79

    Film carino (soprattutto per l’ambientazione della storia, che è la parte più interessante), ma troppo corto, e girato evidentemente con pochi mezzi. Merita comunque di essere visto.

  15. Eytan Fox è sicuramente un regista che sa ideare storie non convenzionali e generalmente le mette in scena con una buona dose di talento visivo. Tuttavia, in tutti suoi film, dai primi più sperimentali agli ultimi più compiuti, sembra gli manchi qualcosa nel confezionare al meglio le sue sceneggiature. I suoi personaggi, spesso, finiscono per mancare di tridimensionalità ed apparire un po’ statici. E’ sicuramente il caso di questo piccolo film: amabile ed amato per l’originalità del plot e per la bella alchimia fra i due protagonisti, un po’ debole forse nel reale dipanarsi narrativo. Ma c’è la fortissima attenuante della brevità e dunque della concentrazione estrema dei tempi e dei luoghi dell’azione. D’altronde, però, “Cammminando sull’acqua”, che gode di mezzi produttivi assai superiori e dilata anche troppo i tempi e i luoghi, è molto più debole di questo “Yossi and Jagger”, come già detto da qualcuno.

  16. khukhem

    E’ “terribilmente dolce”…è bellissimo pensare che in posti come la Leva si possano incontrare storie del genere…Orrendo finale, ma se nn fosse stato così, in che modo poteva finire??? cmq bello, veramente bello….

  17. anonimo

    comprendo l’entusiasmo..ma sarebbe meglio evitare anticpazioni sul film, per tutti quelli che non l’hanno ancora visto e si imbattono nei vostri commenti.
    ..”13/04/2008 21.25.34 – Commento di: lukaa83
    ..mi dispiace x la morte di jagger,..”

  18. Rainbow87

    Un film veramente bello!
    Triste ma coinvolgente!
    Solo la fine lascia un po’ perplessi…
    Tuttavia lo consiglio assolutamente.
    Inoltre ritengo che l’esecuzione artistica di Yhuda Levi sia eccezionale.
    DA VEDERE.

  19. lukaa83

    davvero stupendo. mi sono medesimato anche nella parte di jagger . sono un romantico sensibile. mi e’ piaciuto moltissimo. mi dispiace x la morte di jagger, alla fine. ancora un capolavoro sulla vita omosessuale.

  20. La cosa che più mi ha colpito è Yossi che si vede defraudato del suo lutto dalla soldatessa e che finalmente trova il coraggio di urlare ad bassa voce che quel lutto, come quell’amore, gli appartengono.

  21. per me è stato carino questo film, solo che certe scene sembrano create solo per far fantasticare, con tante belle musiche ed inquadrature ad effetto.. soprattutto la scena in cui i 2 si baciano stesi sulla neve; ma si vede bene la sforzo della recitazione, non c’è proprio naturalezza, in particolare notate il sorriso di quello con i capelli più corti, è evidentemente forzato!

  22. Jim Puff

    Eytan Fox dopo il corto “After – time out” gira un altro film d’ambiente militare.
    E’ una storia d’amore sottaciuta e urlata contrapposta alle barbarie e all’inutilità della guerra.
    Proprio un gran bel film!

  23. Hidden

    Un film davvero molto dolce… soprattutto semplice e pieno di buoni sentimenti. Il finale, molto struggente, evidenzia ancora di più la forza dell’amore che in un momento di assoluta sofferenza raggiunge la massima celebrazione.

  24. Il piú bel film degli ultimi anni. Lo faccio vedere a tutti i miei amici obbligatoriamente., tutti finiscono con l’amarlo. toglie il respiro, bello, coinvolgente, semplice, triste. ben girato. un capolavoro di semplicitá. “Camminando sull’acqua” é molto meno bello, ma la regia di Fox é sempre insuperabile.

  25. Il film merita senz’altro un voto piu’ alto,vuoi per la diversità da tanti altri vuoi per la storia sentimentale bella, pulita e delicata.Per me e’ uno dei piu’ bei film che abbia mai visto.Peccato il per il finale…..Preparate i fazzoletti!!!!

  26. Sorella Lumiere.

    Yossi and Jagger è tra i mgilori film che abbia mai visto. Magistrale la fotografia e la sequenza del coniglio. Malinconica ed indimenticabile la canzone di chiusura, “Come”, di Ivri Lider.
    Ve lo consiglio assolutamente

  27. francesco 21 anni

    l’ho trovato semplicemente fantastico do un voto cosi alto per alzare la media benche cmq non lo reputi da dieci ma sicuramente un film da vedere per gli amanti del genere.

Commenta


Varie

Sulle alture del Golan innevato e freddo, tra Israele e Libano, un distaccamento di soldati israeliani presidia il confine. I giorni scorrono tra ispezioni, turni di guardia, pasti in mensa e festicciole improvvisate. La tensione di uno stato perenne di guerra viene alleviata da brevi momenti di intimità come quelli che si procurano Yossi e Jagger con vari pretesti. Yossi è il superiore serio e severo, l’aitante Jagger (soprannominato così dai suoi amici perché sembra una popstar) è un soldato amato da tutti per la sua allegria e ottimismo.In una delle scene più intime e dolci, quella del bacio tra i due soldati innamorati, i due si rotolano scivolando abbracciati lungo un pendio ghiacciato. Così la loro relazione oscilla tra il desiderio di Jagger di vivere l’amore per Yossi alla luce del sole con la benedizione dei suoi genitori, e la paura di Yossi nel rivelare un aspetto di sé che poco si concilia con il ruolo macho di militare. Sarà una pericolosa azione notturna a rivelare a Yossi che la più audace prova di coraggio può essere quella di dichiarare il proprio amore.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.