La Voltapagine

La Voltapagine
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LL
  • Media voti utenti
    • (22 voti)
  • Critica
Varie

Cast

La Voltapagine

La piccola Mélanie, origini modeste e una grande passione per il piano, fallisce l’esame di ammissione al conservatorio di Parigi a causa dell’arroganza dell’esaminatrice, famosa quanto scostante pianista. Traumatizzata dall’insuccesso, la giovane abbandona i suoi studi, trasformando l’amore per la musica in odio e in rancore. Dieci anni più tardi Mélanie, ormai donna, viene assunta casualmente come baby sitter in casa della pianista, senza essere riconosciuta. Mélanie grazie alla sua sensibilità per la musica, diviene voltapagine e amica intima dell’artista. Un rancore mai sopito si trasformerà in una sottile e spietata vendetta…

Visualizza contenuti correlati

Condividi

4 commenti

Commenta


Varie

(Contiene il finale)

Figlia di una famiglia piccolo borghese di macellai, Mélanie (Deborah François) riponeva tutte le sue aspirazioni nel pianoforte. Fallito il saggio decisivo, la ritroviamo anni dopo, ora bella e giovane donna, trasferitasi in città, dove conduce una vita un pò piatta e solitaria. Viene qui assunta come stagista in uno studio legale. In questo nuovo contesto, Mélanie viene a sapere che il capo ha bisogno di qualcuno che tenga d’occhio il figlio durante le vacanze, e si offre di farlo lei. Trasferitasi nella tenuta di campagna del capo, riconosce in sua moglie la donna che ha provocato il suo fallimento anni prima. Comincia così un’ambigua convivenza con la donna e con il figlio. La donna, Ariane (Catherine Frot), dopo un lungo periodo di assenza dal palcoscenico, si esercita nervosamente con una coppia di amici con cui tornerà sulla scena; il figlio, pianista ai primordi, si esercita anche lui. Rivelato il suo passato da aspirante pianista, Mélanie diverrà la “voltapagine” di Ariane, e la severa insegnante del ragazzo. Da qui, si crea un morboso rapporto con la donna, sempre più dipendente dalla ragazza che, attraverso una serie di piccole cattiverie e ricatti, uniti a confidenze e complicità, la tiene in scacco. Da questa dipendenza nasce un legame saffico tra le due: sincero e nevrotico per la ormai succube Ariane; del tutto meccanico, e strumentale ai suoi piani per Mélanie. Il risultato sarà far fallire l’audizione di Ariane con un noto produttore americano, e soprattutto distruggere i suoi legami familiari, facendo scoprire al marito il loro legame segreto…(Gabriele Magazzù su www.cinemavvenire.it)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.