Splendori e miserie di madame Royale

Splendori e miserie di madame Royale
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GG
  • Media voti utenti
    • (20 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Splendori e miserie di madame Royale

Alessio, un omosessuale, ex-ballerino ed ora corniciaio, ha allevato come una figlia la giovane Mimmina, abbandonata dal padre in tenera età. Nonostante il suo impegno di fare della ragazza una donna onesta e a modo, Mimmina rivela una completa spregiudicatezza morale. Nella speranza di giovare in qualche modo alla giovane, cui è sinceramente affezionato, Alessio accetta allora la proposta di un ambiguo commissario e diventa delatore della polizia.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

2 commenti

  1. thediamondwink

    Un istrionico Tognazzi riveste perfettamente i panni di un noto travestito della Roma degli anni ’70, in cui, la notte e i luoghi di “ritrovo” gay sono i veri protagonisti del film. Direi che questo è un lungometraggio particolarmente “difficile”, soprattutto per i tempi in cui uscì, quando i travestiti e i gay, erano scomodi e molte volte venivano uccisi o arrestati senza che a nessuno importasse niente. Il personaggio del commissario, ovviamente gay, è molto ambiguo, non si capisce, sino alla fine, se è interessato a Madame Royale oppure la sfrutta solo per le informazioni. Sta di fatto, che il finale non poteva che essere questo …

Commenta


trailer: Splendori e miserie di madame Royale

Varie

Alessio, un omosessuale, ex-ballerino ed ora corniciaio, ha allevato come una figlia la giovane Mimmina, abbandonata dal padre in tenera età. Nonostante il suo impegno di fare della ragazza una donna onesta e a modo, Mimmina rivela una completa spregiudicatezza morale che la conduce in carcere per un tentativo di aborto. Nella speranza di giovare in qualche modo alla giovane, cui è sinceramente affezionato, Alessio accetta allora la proposta di un ambiguo commissario e diventa delatore della polizia. Grazie alle sue confidenze, la polizia riesce a sventare traffici di droga, di quadri falsi e di foto pornografiche, ma Alessio si vede ben presto abbandonato da tutti gli amici che hanno scoperto la sua attività di delatore. Deciso a trasferirsi in un’altra città, Alessio resta vittima della vendetta della malavita proprio alla vigilia della sua partenza.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.