La Setta delle tenebre

La Setta delle tenebre
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT L
  • Media voti utenti
    • (3 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

La Setta delle tenebre

Durante un’inchiesta su un gruppo dark, la giornalista Sadie Blake si rende conto che qualcosa supera il classico folklore. Morsa da due vampiri che vogliono eliminarla, Sadie si ritrova vampira anch’essa. Il problema principale, a quel punto, è la ricerca del sangue di cui nutrirsi. Cosa non facile se non si vuole diventare cattivi e uccidere gli innocenti. Sadie, indecisa tra il suicidio e la vendetta, tenta di fare il minor male possibile, anche se, quando le capita, il gusto del sangue le pare tutt’altro che spiacevole. Già nel prologo La setta delle tenebre mostra con evidenza i propri, pochi, punti cardine. Lucy Liu attira una prostituta d’alto borgo per darla in pasto a un vampiro (che però ucciderà). Una mancata scena di sesso lesbico e l’affascinante protagonista nei panni di una vampira vendicativa reggono un film basato quasi esclusivamente su contesti lussuosi, dove il sesso sanguinolento pare solo l’ultimo dei giochini di un’altoborghesia annoiata. Alla perversione voyeristica dei contenuti, però, tipica degli ultimi horror contemporanei, non fa da controparte una messa in scena altrettanto sporca, e capace di dare un tocco di relativa novità a un film di genere… (Matteo Treleani, MyMovies.it)

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Un commento

Commenta


trailer: La Setta delle tenebre

https://youtube.com/watch?v=i9I-pMRLBVE%26hl%3Den

Varie

… Il bacio saffico e “insanguinato” tra Lucy Liu e Carla Cugino ha conquista le cronache della stampa specializzata prima ancora di uscire nelle sale americane. Ma la pubblicità gratuita non ha salvato il film da un clamoroso flop al botteghino. Lucy Liu aveva avuto maggior fortuna grazie al bacio dato a Calista Flockhart in un episodio del telefilm cult Ally McBeal.
Sangue e violenza ecco Lucy Liu – Violenta come nel tarantiniano Kill Bill e sexy come nel telefilm Ally McBeal, Lucy Liu è forse l’unico asso dell’ennesimo film sui vampiri L’attrice dice di essere stata subito conquistata dal progetto di Rodriguez. “La prima volta che ho letto il copione erano le tre di notte e quindi mi sono totalmente calata in quella atmosfera – ha dichiarato la diva di Hollywood -. Ma non si tratta esattamente un horror: il film possiede una forte corrente emotiva, lo definirei piuttosto un noir”.
Gutierrez: “Niente corone d’aglio e denti canini” – Girare un noir era l’obiettivo principale del regista Gutierrez. “Il mito dei vampiri esiste in ogni cultura, ma non amo i cliché dei denti canini e delle corone d’aglio – ha dichiarato il director – in quel caso il film diventa kitsch e non fa più paura. La nostra idea, invece, era di fare un film noir ambientato nel mondo dei vampiri. Il risultato è un thriller molto inquietante”. (Tiscali.it)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.