Riunione di condominio

Riunione di condominio
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GG
  • Media voti utenti
    • (1 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Riunione di condominio

Curioso film francese che ha soprattutto il merito di farci rivedere Irene Jacob, la musa di Kieslowski. A noi interessa perché tra le storie che il regista cerca di fotografare all’interno di un condominio c’è anche quella di una coppia di omosessuali che gestiscono un bar, si amano, si tradiscono, quindi litigano e alla fine si riconciliano. Purtroppo, ma è il difetto di tutto il film, non c’è quasi nulla di nuovo, niente che si allontani dai soliti stereotipi e che non sia facilmente immaginabile. Il film è sostenuto dalle buone interpretazioni del cast, assortito ed assai ampio, tra i quali spicca il nostro Gerard (che vuole inaugurare il suo caffè filosofico con una conferenza su “omosessualità e prospettiva nella pittura del Rinascimento”), e naturalmente la bellissima Irene Jacob.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Un commento

Commenta


Varie

A Parigi, gli inquilini del 28 di Rue des Oursins, a causa di uno scaltro amministratore si fanno la guerra e lasciano che gli interessi individuali abbiano il sopravvento. Le affinità tra gli abitanti del condominio si arrendono di fronte a litigi e recriminazioni, ma qualcuno, finalmente, abbassa le armi ed inaspettatamente nasce l’amore.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.