Prayers for Bobby

Prayers for Bobby
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (61 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

Prayers for Bobby

Mary (Sigourney Weaver) è una devota cristiana che alleva i figli secondo gli insegnamenti della Chiesa Presbiterana. Quando il figlio Bobby (Ryan Kelley) confida al fratello maggiore di essere gay, e il segreto arriva alle orecchie della madre, l’intera famiglia entra in subbuglio. Mentre i fratelli e il padre di Bobby in breve tempo si adattano alla cosa, Mary crede invece che Dio possa guarirlo da quello che lei considera un grave peccato, e convince Bobby a pregare con insistenza e a cercare conforto nelle attività della chiesa, sicura che potranno cambiarlo. Bobby, disperato per la mancata approvazione materna, fa tutto quello che la madre gli chiede, ma l’aperta condanna dell’omosessualità da parte della chiesa e dei fedeli fanno crescere in lui una profonda depressione e un senso di isolamento ai quali si aggiunge un senso di colpa per il dolore che arreca alla madre. La sua angoscia, in piena depressione, lo porta al punto da avere ribrezzo di se stesso, dandosi tutta la colpa per non essere il figlio “perfetto”, e conducendolo al suicidio. Davanti a questa tragedia Mary inizia a porsi domande sulla fede, interrogando il pastore sul perché di questa tremenda perdita, senza ricevere risposte convincenti. Inizia così un lungo percorso che la porterà fin dentro la comunità gay, dove troverà un inaspettato aiuto.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

29 commenti

  1. thediamondwink

    Quanto duro deve essere per una madre perdere il proprio amato figlio? un sentimento indescrivibile. L’amore spesso si confonde tra l’ipocrisia e l’ignoranza, bruciando e devastando tutto ciò che incontra, soprattutto i sentimenti. Il film ne è la testimonianza, una storia vera che mi ha davvero colpito, soprattutto, perchè a distanza di oltre trent’anni, le diversità vengono ancora trattate con folli pregiudizi, spingendo, spesso, persone sensibili, come il ragazzo del film, a compiere gesti estremi. Eccezionale l’interpretazione di Sigourney Weaver. Il film è molto toccante, dovrebbe essere distribuito nelle scuole per educare e far capire.
    Esilarante la prima visita dallo psicologo: “senti delle voci?” ahahha stupendo!!! Chi non sente delle voci oggigiorno?

  2. istintosegreto

    Durante le prime scene mi sono divertito ad immaginare la protagonista entrare per sbaglio in una sauna gay… e poi morire suicida ingoiando una manciata di rosari dopo essersi cavata gli occhi con le proprie mani…
    Domando scusa ma dovevo sdrammatizzare visto che ho ancora gli occhi gonfi e rossi per il pianto.
    Certo che vedere Ripley passare dalla lotta con la regina aliena alla predicazione della Bibbia lascia basiti. Se la Weaver voleva dimostrare ulteriormente di essere una grande attrice ci è riuscita.
    Un film importante, troppo per assegnare un voto. In un mondo perfetto sarebbero i sacerdoti a proiettarlo nelle chiese. Dio vuole che amiamo il nostro prossimo, non il nostro prossimo solo se è eterosessuale, di razza bianca, di fede cristiana…

  3. Vidi questo film tempo fa e ne conservo un buon ricordo. Non è spettacolare né inutilmente melenso. Crudo e spietato quando serve, riesce a descrivere bene la realtà del protagonista… Anche se forse alcuni passaggi nell’introspezione del ragazzo risultano poco chiari (perché suicidarsi proprio quando ormai si era emancipato?) è senz’altro un film che aiuta a far riflettere sui danni di certi comportamenti, sugli immensi dolori di gente che grida fra muri troppo spessi di incomprensione e pregiudizi.

  4. De La Croix

    Ho scoperto questo film in seguito alla morte del ragazzino a Roma di qualche giorno fa. Una produzione televisiva davvero eccezionale, assolutamente low budget ma il tema è trattato molto bene. Una Sigourney Weaver perfetta nel suo ruolo, struggente e molto profonda. Il cast per intero riesce a farci provare quell’urticante senso di fastidio che si prova di fronte alla tipica famiglia di plastica e, allo stesso modo, riescono a farci sentire il loro dolore nel momento della perdita. Un film che tutti dovrebbero vedere, specialmente i genitori.

  5. decisamente benfatto,molto toccante e ripreso da una storia realmente accaduta.fortunatamente non a tutti capita questo ma…….è bene che anche i GENITORI VEDANO questo film.
    un figlio è un figlio e l’amore è l’amore.

  6. maurizio

    solo una parola :” STUPENDO ” la Weaver è strepitosa ben meritato il Golden Globe , la storia è struggente confesso di aver avuto le lacrime agli occhi per meta del film … da non perdere assolutamente

  7. LoXergho

    Stupendo e bellissimo… ben recitato, ben diretto, i sentimenti si sentono e viene percepito il disagio provato dai personaggi. Da vedere assolutamente, magari in tv in Italia per aprire un pò gli okki…

  8. Desirion

    Un film estremamente toccante, ho pianto moltissimo. La trama non è originalissima, ma è una storia vera che probabilmente si ripete giorno dopo giorno. Spero che, essendo un film tv possa prima o poi di arrivare nelle case e poi nei cuori delle persone che davvero avrebbero bisogno di vederlo!

  9. appena finito di rivedere… per la centesima volta. Dio mio che bel film… quanto ho pianto! Come mi rivedo in ogni scena, in ogni battuta, in ogni pagina scritta su quel diario. Quanti Bobby la fuori. Promettetemi che non vi arrendere, che non rinuncerete all’Amore.

  10. Blanchedubois

    Difficile reggere questo film senza commuoversi.Una vicenda straziante che ricorda purtroppo tante nostre esperienze e che ci invita a riflettere. Quanti Bobby ci saranno ancora? Sigourney Weaver ha dato una delle sue migliori interpretazioni.Peccato che in Italia nessuno vedrà mai questo film.

  11. neutronik80

    L’ho visto ieri con il mio ragazzo… è stato faticoso arrivare alla fine del film 🙂
    Ti prende, ti coinvolge, ti strazia e ti fa innervosire…
    Ti innervosisce perché chissà quanti Bobby morti nel mondo ci sono che neanche noi sappiamo….
    E’ doloroso e struggente.
    Bravissima lei e bravissimi tutti gli attori!

  12. neutronik80

    L’ho visto ieri con il mio ragazzo… è stato faticoso arrivare alla fine del film 🙂
    Ti prende, ti coinvolge, ti strazia e ti fa innervosire…
    Ti innervosisce perché chissà quanti Bobby morti nel mondo ci sono che neanche noi sappiamo….
    E’ doloroso e struggente.
    Bravissima lei e bravissimi tutti gli attori!

  13. neutronik80

    L’ho visto ieri con il mio ragazzo… è stato faticoso arrivare alla fine del film 🙂
    Ti prende, ti coinvolge, ti strazia e ti fa innervosire…
    Ti innervosisce perché chissà quanti Bobby morti nel mondo ci sono che neanche noi sappiamo….
    E’ doloroso e struggente.
    Bravissima lei e bravissimi tutti gli attori!

  14. neutronik80

    L’ho visto ieri con il mio ragazzo… è stato faticoso arrivare alla fine del film 🙂
    Ti prende, ti coinvolge, ti strazia e ti fa innervosire…
    Ti innervosisce perché chissà quanti Bobby morti nel mondo ci sono che neanche noi sappiamo….
    E’ doloroso e struggente.
    Bravissima lei e bravissimi tutti gli attori!

  15. neutronik80

    L’ho visto ieri con il mio ragazzo… è stato faticoso arrivare alla fine del film 🙂
    Ti prende, ti coinvolge, ti strazia e ti fa innervosire…
    Ti innervosisce perché chissà quanti Bobby morti nel mondo ci sono che neanche noi sappiamo….
    E’ doloroso e struggente.
    Bravissima lei e bravissimi tutti gli attori!

  16. bellissimo film l’ho visto ieri, è stato davvero commovente, non provavo un’emozione cosi forte da quanto vidi Brotherhood (fratellanza) altro bel film dove omosessualità e sofferenza sono davvero gli ingredienti principali. ottimo il cast, ottima interpretazione del protagonista gay, e della sua mamma. personaggi forti e contrastati, l’uno lotta per la sua accettazione e scoperta, l’altro si interroga sulla possibilità di poter “guarire suo figlio”. Scene toccanti e strazianti relative al suicidio del ragazzo, mi ha fatto davvero “piangere dentro”. un film dai toni forti ma che consiglio vivamente a tutti di vedere. vito

  17. daniele

    Un po’ troppo programmatico, ma forse c’é bisogno anche di questo… desolante pensare che sono passati quasi 30 anni, ma la situazione è cambiata di poco! Che amarezza!

  18. mamemoiresale

    Non voglio spendere troppe parole se non: UN FILM DA VEDERE. Una tematica che non penso si possa mai chiamare facile. Amare è aver Fede. Non farlo significa morire. Un film che fa veramente riflettere.

  19. marediguai

    un film che anche se ha i suoi limiti (trama non originale, realizzazione molto televisiva, ipersentimentalismo molto americano) ha comunque un alto valore perchè su questi temi non si è mai discusso abbastanza o diffuso contro-informazione a sufficienza… quindi da vedere e sostenere

  20. Stupendo discorso finale: a child is listening. La trama non è particolarmente originale, ma si respira chiaramente l’atmosfera di quegli anni e il disagio delle famiglie e della società in genere nei confronti della tematica. E’ un peccato che quando ci si rende conto dei propri sbagli spesso è troppo tardi per porvi rimedio.

  21. lancilpv che magnifica idea!! Io sono con voi e vi appoggio in pieno!! Anche se non ho modo di aiutarvi, non essendo nel settore..Però posso condigliarvi di informarvi con qualche casa di distribuzione per vedere se vogliono comprare il film e doppiarlo in italiano.. Ti posso suggerire la Atlantide entertainment o la Archibald, entrambe nate da poco e molto attente ai film a tema queer.. W l’agedo! 🙂

  22. lancilpv

    Caro Nacturnal, sono un operatore di AGEDO e AGEDO sta cercando di informarsi su come fare arrivare il film in Italia (dove finora è stato visibile solo a Torino in occasione del Festival del Cinema Gay). Chiunque possa dare una mano in questo senso è il benvenuto! =)

  23. nocturnal

    Ottimo tv-movie, una storia toccante raccontata senza facili sentimentalismi ma rispettando la dignità di un dolore così profondo. Sigourney Weaver è al suo meglio. Speriamo che il film raggiunga gli schermi italiani, anche se dopo l’episodio di raidue con Brokeback Mountain c’è il rischio che venga tagliato pure questo… Molte famiglie che pendono dalle labbra di Ratzinger forse sarebbero indotte a riflettere un minimo sulle loro irremovibili convinzioni…

Commenta


trailer: Prayers for Bobby

https://youtube.com/watch?v=IBVcTCpKx3g%26hl%3Dit%26fs%3D1

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.