Theo et Hugo dans le Même Bateau

Theo et Hugo dans le Même Bateau
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (2 voti)
  • Critica

Cast

Theo et Hugo dans le Même Bateau

Anteprima mondiale alla Berlinale 2016 che festeggia il 30mo Teddy Award con un ricco programma di film LGBT. Olivier Ducastel e Jacques Martineau sono due beniamini del pubblico gay che li ha già apprezzati per splendidi film come “Le avventure di Felix”, “Questa casa non è un albergo” e “L’arbre et la forêt”. Questa volta i due registi ci raccontano le vicende di una coppia gay, Théo e Hugo, che s’incontrano per la prima volta in un locale gay, dove fanno sesso hard senza protezioni, benchè uno dei due sia sieropositivo (sono i primi venti minuti bollenti del film). All’uscita dal locale i due restano insieme ed iniziano a girovagare nella Parigi notturna. Chiacchiera dopo chiacchiera i due giovani si accorgono che qualcosa d’importante ed inatteso li sta tenendo uniti. Per entrambi stiamo assistendo alla virulenza emotiva del primo amore. Inizia quindi per loro una nuova storia, ma emerge un grave problema che rischia di mandare tutto in frantumi… Film intrigante che affronta problemi ben conosciuti dal pubblico gay ma con originale vivacità e intensità, senza lesinare su scene decisamente hard.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

4 commenti

  1. solokiefer

    La prima parte molto bella, con il primo quarto d’ora quasi porno, girato in un locale fatto per scopare (Impact di Parigi). Poi, il girovagare per Parigi ,da principio piacevole, lentamente scivola nella noia, troppi cliché per una notte sola. Il finale tanto felice quanto prevedibile.

  2. majortom86

    Bel film, sensuale e romantico; la sequenza iniziale mostra del talento registico, riuscendo a creare un’atmosfera e a evitare di cadere nello squallore o nel pornografico. Anche i dialoghi successivi sono ben scritti: è reso bene, ad esempio, quel momento di imbarazzo, frequente nelle conversazioni con uno appena conosciuto, in cui uno dei due si rende conto di aver fatto troppe domande di fila. Consigliato!

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.