Non c'è 2 senza te

Non c'è 2 senza te
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (2 voti)
Guarda il trailer Varie

Cast

Non c'è 2 senza te

La coppia gay Moreno (Fabio Troiano) e Alfonso (Dino Abbrescia) – già visti come coppia gay in “Cado dalle nubi” di Gennaro Nunziante del 2009 con protagonista Checco Zalone – è stravolta dall’arrivo di Niccolò, il nipote di 11 anni. La già difficile convivenza a tre è complicata dal fatto che i due si fingono etero e che per di più Moreno si invaghisce della bellissima Laura (Belen Rodriguez), lasciando Alfonso solo e sconsolato. Ma grazie al bambino, a una vicina impicciona (Tosca D’Aquino), a uno psicologo confuso e a delle colorate drag queen, Alfonso saprà riconquistare il suo grande amore… Fabio Troiano ha spiegato la genesi del film: “L’idea ci è venuta perché io e Dino abbiamo lavorato spesso insieme e ci era piaciuto moltissimo fare la coppia gay (in Cado dalle nubi, ndr) e abbiamo pensato: perché non riproporre una coppia gay visto che ci è piaciuto tantissimo farla?”. Il regista Cappelli spiega: “Si tratta di una commedia dai toni leggeri che vuole far ridere ed allo stesso tempo riflettere su un tema molto dibattuto come quello relativo ai diritti delle coppie omosessuali. I toni sono quelli di una storia romantica, il ritratto di una love story molto forte, la nostra ambizione resta quella di emulare la mitica commedia all’italiana… Il personaggio di Belen era stato in origine scritto per una donna latina, abbiamo visionato diverse attrici ma lei ha offerto una prova strepitosa. Devo ammettere che Belen è stata una vera sorpresa, ci ha sbalordito tutti per la naturalezza nella recitazione, sul set ha tenuto testa a professionisti ben più navigati: credo che questo sarà il film che ne segnerà una nuova carriera al cinema, lei se ne è resa conto ed ha partecipato con dedizione rara ed attaccamento alla causa». (Il Messaggero)

Visualizza contenuti correlati

Questo film al box office

Settimana Posizione Incassi week end Media per sala
dal 19/02/2015 al 22/15/2015 19 € 81.015 € 2.314
dal 12/02/2015 al 15/02/2015 11 € 195.105 € 1.711
dal 5/02/2015 al 8/02/2015 8 € 467.006 € 2.497

Condividi

Commenta


trailer: Non c'è 2 senza te

Varie

CRITICA

Il debole tentativo di fare l’occhiolino al Vizietto. TRA le tante incarnazioni della commedia e della comicità, che dilagano nella produzione cinematografica (e, per la predominante bassa qualità, infestano quella italiana in particolare) c’è la variante della pochade, tipica per i suoi contenuti piccanti e sessualmente ammiccanti di cui Non c’è 2 senza te di Massimo Cappelli tenta di rinverdire l’antica tradizione, non senza fatica data la caduta di ogni valenza trasgressiva, con preciso e diretto riferimento a un precedente di enorme successo: Il vizietto, commedia e film, portata la prima innumerevoli volte in palcoscenico e il secondo sullo schermo nel 1978 dalla coppia Ugo Tognazzi-Michel Serrault. Il succo, il vizietto, è quello della passeggera attrazione eterosessuale — lei è la tentatrice Belen Rodriguez — vissuta da uno dei due contraenti di una consolidata coppia gay. L’insieme è debolissimo, la scarsa tenuta è da produzione amatoriale. Ma ciononostante si lasciano apprezzare le performance dei due attori protagonisti Fabio Troiano e Dino Abbrescia.
(P. D’Agostini, La Repubblica – voto 2/6)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.