Kinsey

Kinsey
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GG
  • Media voti utenti
    • (18 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Kinsey

Il film esplora la vita del pioniere della ricerca scientifica sulla sessualità, Alfred Kinsey, partendo dalla sua infanzia nei primi anni del novecento fino alla sua morte nel 1956. Non si nasconde la sua omosessualità anche se il personaggio, durante la sua vita, non la esplicitò mai pubblicamente. Nel film vengono mostrate chiaramente le sue particolari attenzioni verso lo studente Clyde Martin (che possiamo ammirare anche senza vestiti), col quale ha un intenso rapporto sessuale. Toccante il racconto della lesbica che lo ringrazia per averle salvato la vita. Ci spiace che il film non abbia avuto successo in America, perché, pur seguendo una impostazione biografica e spesso didattica, è ricco di diversi momenti che catturano l’anima e il cuore dello spettatore. Un film illuminante che parla di un’America di 60 anni fa per farsi ascoltare dall’America di oggi, forse assai poco cambiata.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

4 commenti

  1. Film importante per avere diffuso la biografia e gli studi di un importante studioso, direi fondamentale per certi versi. L’entomologo Kinsey ci ha lasciato imponenti studi e statistiche sulla sessualità americana di qualche decennio fa.. Da vedere!

  2. Jim Puff

    Dopo “Demoni e dei”, con “Kinsey” il regista Bill Condon ci offre un altro buon film da vedere.
    E’ la biografia di Alfred Kinsey che tanto ha dato alla causa della liberazione sessuale americana e quindi universale e della sua lotta contro i falsi moralismo e le inique censure.
    Nel film viene rappresentata anche parte della vita privata.
    Bravi gli attori con un Peter Sarsgaard davvero belloccio.

  3. markkko

    Stupenda rappresentazione cinematografica della vita di uno dei personaggi chiave per la liberazione sessuale.
    Film assolutamente da vedere anche per chi non conosce bene il personaggio chiave.

  4. albertosala

    Assolutamente imperdibile per chi vuole comprendere la storia dello studio della sessualità e capire come nell’America di quel tempo (e forse ancora tuttora) ci sia una forte ipocrisia sessuale e incapacità ad affrontare le questioni di fatto alla base della vita. Interessante inoltre come di fatto Kinsey concepisse le relazioni sentimentl-sessuali tra persone al di là degli schemi del rapproto di coppia… una riflessione per chi crede nel matrimonio e nella fedeltà, anche tra omo…

Commenta


Varie

«Parliamo di sesso» è lo slogan, già di per sé provocatorio per l’America puritana, del film Kinsey , basato sulla vita e sui libri dell’entomologo del sesso e professore universitario dell’Indiana Alfred C. Kinsey (1894-1956), il padre della rivoluzione sessuale americana (che portò poi alla liberazione degli anni Sessanta). Presentato in anteprima mondiale al Festival di Toronto, prima ancora di uscire sugli schermi d’oltreoceano a novembre, sta facendo discutere tutta l’America e sarà lanciato in Italia l’anno prossimo…Kinsey è un idolo, sia pure controverso, per gli americani, non certo solo per tutte le comunità gay e lesbo, mentre si continuano a vendere migliaia di copie dei suoi libri-inchiesta . . .(G. Grassi – Corsera)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.