Hairspray

Hairspray
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT Q
  • Media voti utenti
    • (36 voti)
  • Critica

Cast

Hairspray

Il film è derivato dalla omonima commedia musicale ricavata a sua volta dal film di John Waters del 1988. La storia è sempre la stessa, e racconta delle vicende di due amiche adolescenti, molto diverse tra loro (una, Tracy, è grassa e piena di buonumore, l’altra è invece chiusa e introversa) che impazziscono per il ballo e per la trasmissione tv “Corny Collins Dance Show”. Quando organizzeranno un ballo sul tema dell’integrazione razziale solleveranno il caos… La grande attrazione mediatica del film è senz’altro la partecipazione di John Travolta nei panni di Edna Turnblad, la madre della ragazzina grassottella, che nell’edizione di Waters del 1988 era interpretata da Divine (nella sua ultima apparizione prima della prematura scomparsa). Nelle prime proiezioni americane, ogni volta che Travolta appare in scena (dopo l’iniziale sorpresa e il non facile riconoscimento) il pubblico applaude calorosamente e ride divertito per premiarne la bravura, che si esprime soprattutto nella grazia e femminilità con cui recita il suo personaggio (in questo senso assai diverso dall’impostazione “camp” di Divine). Il regista Waters, rimasto soddisfatto di questa nuova versione del suo film, appare in breve cammeo all’inizio del film nelle vesti di un vecchio sporco che guarda Tracy nella strada.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

10 commenti

  1. thediamondwink

    Decisamente meglio di “Rock of Ages”, divertente al punto giusto e dalla colonna sonora eccellente. Certo, se non ci fosse stato Efron probabilmente il film sarebbe stato un flop, ma a me è davvero piaciuto, si poteva fare di più…

  2. zonavenerdi

    Travolta salva il film con la sua bravura nell’interpretazione di questo personaggio femminile. Per il resto certe risate scappano via un pò forzate ed è poco scorrevole …

  3. pitumpa

    ma nn saprei! secondo me il film è stato unsuccesso sopratt per zac efron: anche sto qua insopportabile. il film nn è che mi sia piaciuto molto a dir la verità, è piuttosto una minchiata, ma la scena finale di ballo è piuttosto carina. be, c’era james marsden, attore che nn mi dispiace:) altro ke zac! 🙂

  4. vi prego aiuto

    ciao ho bisogno di aiuto ho un compito di fare un riassunto dettagliato su qst film se qualcuno di voi è cosi gentile di farmelo avere gliene sarei molto grataaaaaaaa…………….aiutooooooooo…..!!!!!!!!!!!!!

  5. Stucchevole, sdolcinato, poco camp e per nulla “gay-friendly” ma tremendamente coinvolgente nella musica e delle canzoni: non si può non uscire dal cinema o saltare sul divano e ballare! Alla fine la storia prende e i personaggi fanno la loro parte: un po’ sopra le righe Travolta ma bravissimi tutti gli altri (ed adoro VELMA: stronza e cattiva al punto giusto e semplicemente mitica quando canta “Miss Baltimore Crabs”). Tra i belli non solo il mitico ZAC (troppo efebico per i miei gusti seppur carino) ma il nero Elijah Kelley (strafigo!!!!). Da vedere.

  6. Mr Green

    è straordinariamente geniale, più gentile del film di Waters ma non per questo perde efficacia nel colpire (e affondare) la visione delle classi sociali etnoetorecentriche al potere…

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.