I Guerrieri della notte

I Guerrieri della notte
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT L
  • Media voti utenti
    • (4 voti)
  • Critica
Varie

Cast

I Guerrieri della notte

La scusa per inserire il film su questa lista è la presenza (brevissima) di una gang di lesbiche, “The Lezzies”. La realtà è che questo film, giocando molto sulla fisicità dei personaggi (giovani maschi virili e belli), affascina particolarmente il pubblico gay. La storia è semplicissima e si svolge nell’arco temporale di poche ore: una gang di New York è accusata di avere assassinato il capo di un’altra banda ed è ricercata da tutti per vendicarlo. Fuga, difesa e attacco in nome della giustizia che alla fine trionferà, sono il leit motiv del film, che va gustato come una favola moderna con interpreti godibilissimi.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

3 commenti

  1. thediamondwink

    Bello, dannatamente bello! L’ambientazione in una New York decisamente “dark”, rendono il film molto conturbante. I personaggi fantasiosi e il mondo sommerso e solitario della notte, scintillano come la miccia di una bomba nell’oscurità. Martin Scorsese, ha certamente preso spunto da questo film per il video di “bad”, come poter dimenticare un cult del genere?

  2. proudtodare

    film che ha segnato positivamente il genere di cui fa parte: storie di rivalità fra gang. ambientazione perfetta e personaggi abilmente stereotipati contribuiscono a dare uno spaccato di una generazione “bad”, per dirla alla Michael Jackson.

  3. Skippy'90

    Bello, veramente bello! Semplice nella trama ed efficace nei look delle gang, nell’ambientazione squallida e povera della New York di fine anni’70, nel rappresentare il bene nel Male, la follia insensata nella gestione del potere. Lo consiglio.

Commenta


Varie

La storia è una sorta di ritorno a casa a tappe che somiglia ad una sorta di partita di baseball, dove le stazioni della metropolitana diventano le basi che i Warriors devono conquistare per sfuggire all’ira di chi li ritiene responsabili di un omicidio e abbandonare quella sorta di inferno che è diventata la città. E’ proprio su questo equivoco che si basa la fuga dei guerrieri: accusati ingiustamente di aver ucciso un ambiguo personaggio che sobilla le piccole gang della città alla violenza, i Warriors hanno il problema di dover tornare a casa, all’altro capo della città, respingendo i tranelli e gli agguati organizzati dalle altre gang. Scene memorabili: lo scontro con i giocatori di baseball, le fughe nella metropolitana, la bottiglia incendiaria che allontana i pavidi Orfani, il tranello teso da una gang formata da ragazze, e poi lo scontro finale, al termine della tremenda nottata, sulla spiaggia, alle prime luci dell’alba. Dei nove Warriors, due perderanno la vita, uno sarà arrestato, ma i sei superstiti potranno andar orgogliosi di aver condotto a termine la loro battaglia.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.